I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

A partire dal mese di maggio 2019, in occasione delle assemblee di bilancio del prossimo anno, Ola Källenius sostituirà Dieter Zetsche, presidente di Daimler e numero uno della divisione Mercedes, Källenius (49) svedese, attualmente responsabile dell’area sviluppo di Mercedes, è entrato nel gruppo nel 1995, iniziando come manager di prima linea nella divisione Mercedes americana. È primo dirigente non tedesco a prendere le redini del gruppo automobilistico. Il suo mandato durerà 5 anni.

Il Gruppo Fca ha ufficializzato la nomina di Pietro Gorlier quale nuovo responsabile dell’area Emea in sostituzione di Alfredo Altavilla. La nomina rientra nella riorganizzazione del management voluta dall’Ad Mike Manley. Gorlier, attuale numero uno di Magneti Marelli, mantiene l’incarico di responsabile della Mopar a livello globale anche se il Nord America passa nelle mani di Steve Beahm, che a sua volta è stato confermato nel ruolo di capo dei brand Chrysler, Dodge e Fiat per il nordamerica. Inoltre Ermanno Ferrari, già numero uno della divisione Lighting di Magneti Marelli, sostituisce Gorlier al vertice della società di componentistica.

Cambiamenti organizzativi in seno al BMW Group Corporate Communications, sotto la guida di Maximilian Schöberl, responsabile affari corporate e governativi e vice presidente esecutivo di BMW AG. Bill McAndrews è ora responsabile del reparto corporate communications strategy. Jörg Kottmeier è ora alla guida del centro editoriale appena creato. Manfred Grunert, in precedenza capo degli archivi è ora responsabile per per i media elettronici. Grunert, così come Jörg Kottmeier, riporta a Bill McAndrews. Alexander Bilgeri è responsabile per il reparto innovazione di prodotto e di comunicazione. Il nuovo capo per la comunicazione di business, finanza e cultura è Mathias SchmidtIngo Wirth subentra come capo di Mini e BMW Motorrad CommunicationsMarkus Sagemann, ora alla guida di central division internal communications. Benjamin Titz, che gestisce la comunicazione per l’innovazione e design, è ora anche responsabile Motorsport. Mathias Schmidt, Ingo Wirth e Benjamin Titz riportano ad Alexander Bilgeri. Infine, Glenn Schmidt ora è a capo della nuova divisione creata per la comunicazione in tutti i mercati internazionali.

La riorganizzazione del Gruppo Fca ha portato Harald Wester ad assumere di nuovo il ruolo di responsabile di Maserati, mantenendo la posizione di chief technology officer. Tim Kuniskis aggiunge alla responsabilità globale dell’Alfa Romeo quella della Jeep per il Nord America, mentre a Reid Bigland, confermato al vertice della filiale canadese e delle attività commerciali statunitensi, è stato affidato il marchio Ram, già sotto la sua guida tra il 2013 e il 2014. Scott Garberding sostituisce Stefan Ketter come chief manufacturing officer per occuparsi anche delle controllate Comau e Teksid . Il suo incarico di responsabile della qualità è assunto da Richard Schwarzwald, che a sua volta è coadiuvato da Mark Champine per il Nord America e Geraldo Barra per l’America Latina. * Dal mese di ottobre Gaetano Thorel è head of sales di Peugeot Europe e senior vice president del Gruppo Psa. * Hajime Seikaku è il nuovo vice president del centro europeo di ricerca e sviluppo di Mazda. * Riassetto della direzione comunicazione Honda Motor Europe Ltd. Italia con effetto dal 1° ottobre. Costantino Paolacci, già responsabile ufficio stampa e relazioni esterne della divisione motocicli, ricopre ora la carica di Mc Pr & business communication section manager. Vincenzo Picardi, già responsabile ufficio stampa & relazioni esterne della divisione automobili, ricopre la carica di Am Pr & business communication section manager. Quanto alla divisione power equipment, il responsabile business communication è ora Francesco Pichelli, già PP sales manager, coadiuvato nel ruolo dalla communication specialist Nelly Filippelli. * Cambio ai vertici in BMW M dove Markus Flasch è stato nominato nuovo Ceo al posto di Franciscus van Meel, passato al ruolo di capo dell’unità di sviluppo Total Vehicle del gruppo BMW. * Dal 1° dicembre, Andrea Gucciardi è il nuovo direttore vendite di BMW Italia. Prende il posto di Massimo Senatore che assume l’incarico di managing director di BMW Portugal. * Preso atto delle dimissioni rassegnate da Pascal Faure, il CdA di Renault ha deciso di cooptare Thomas Courbe come amministratore, in sostituzione di Pascal Faure fino alla fine dell’assemblea generale. * Jérome Guillen ha lasciato la vicepresidenza della divisione truck di Tesla per la posizione di presidente della divisione auto. * Stefano Sordelli è stato nominato future mobility manager di Volkswagen Group Italia. * Dal 1° novembre, Hans-Joachim Rothenpieler entra a far parte del board di gestione di Audi AG con la responsabilità dello sviluppo tecnico, sostituisce Peter Mertens. * Carlo Leoni è il nuovo corporate communication leader Italia, nuova figura del Gruppo Psa nata per armonizzare le comunicazioni corporate. *  Andreas Wendt è entrato a far parte del board di gestione di BMW AG con responsabilità per gli acquisti e le forniture. * Dal 1° novembre, Pierre Leclercq è il nuovo direttore del centro stile Citroën, prende il posto di Alexander Malval. * Olivier Rihs è stato nominato nuovo direttore del Geneva International Motor Show, sostituisce André Hefti che andrà in pensione a luglio 2019. * Il Gruppo Michelin ha nominato Gwnedal Poullennec direttore internazionale delle Guide, sostituisce Michael Ellis. * Hertz ha annunciato l’ingresso in azienda di Tracy Gelhan in qualità di chief operations officer per Hertz International. Riporta a Michel Taride, presidente del Gruppo Hertz International. * Scott Keogh, già a capo di Audi negli Stati Uniti, ha ricevuto l’incarico di Ceo del Gruppo Volkswagen per le attività del Nord America. Succede a Hinrich Woebcken, che ne diventa consulente strategico. * Liam Butterworth, che ha lasciato l’incarico di responsabile di Delphi Technologies, è stato nominato Ceo della divisione automobilistica di Melrose Industries. * Il direttore finanziario di Daimler, Bodo Uebber, ha lasciato la società. * MotorK ha annunciato l’ingresso nel suo team internazionale di Laela Pakpour Tabrizi


Burger King, il tweet geniale e lo spirito del 2020

Con l’approssimarsi del mese di dicembre torna in voga un classico: il gioco sociale che impegna i partecipanti a scegliere l’immagine simbolo dell’anno che si avvia a chiudersi. La nostra modesta proposta, nessuno ce ne voglia, è il volantino pubblicato il 2 novembre su Twitter da Burger King Uk. Sì, quello che implorava “Ordinate da McDonald’s”, e il cui testo cominciava così: “Non ci saremmo mai aspettati di farlo”. Nessuno, a occhio, altrettanto si sarebbe mai aspettato di leggere un simile invito, stante anche la lunga storia di feroce rivalità tra i due marchi che al confronto Senna e Prost erano Castore e Polluce, gemelli in amore. Inevitabile definire “genio” chi – tra i comunicatori di BK – ha partorito l’idea nel suo complesso, richiamo e testo, ché l’uno senza l’altro non avrebbe avuto alcun senso. Perché quell’implorazione a caratteri cubitali e dal contenuto così sconcertante ha garantito visibilità al messaggio contenuto nel testo, ancora più forte dello strillo pro-McDonald’s. Ridotto all’essenza, questo il messaggio: “Aiutate l’industria della ristorazione, che impiega migliaia di persone e in questo momento ha bisogno del vostro supporto” e perciò, era l’invito esteso, acquistate cibo (in consegna, da asporto o via “drive thru”) dal ristorante che preferite, piccolo o grande, veloce o lento, appartenente a una catena o indipendente. Non importa da chi lo fate, ma fatelo: aiuterete l’industria.

Leggi tutto...