I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2006

Eugenio Razelli, amministratore delegato della Magneti Marelli è stato eletto per tre anni presidente dell'Anfia. Riceve il testimone dal presidente uscente Carlo Sinceri * Nevio Di Giusto, amministratore delegato di Elasis, è il nuovo presidente del Gruppo dirigenti Fiat, sostituisce Saverio Gaboardi. * Andrea Alessi è il nuovo Direttore Vendite di Nissan Italia, Marco Toro è il Direttore post vendita e Jordi Vila Onses Direttore qualità e sviluppo Rete. * Claudio Distefano ha assunto la direzione generale di BMW Roma s.r.l.. La posizione era libera da quando Antonio di Resta, all'inizio dello scorso 2005, aveva lasciato l'azienda. * Giuseppe Cavallo è stato nominato Global Manager della comunicazione dei veicoli commerciali della Nissan. * Georg Flandorfer ha lasciato l?incarico di responsabile marketing del marchio Volkswagen all?inizio del 2006. * Hiroshi Harunari ? il nuovo Presidente e Amministratore Delegato della Mitsubishi Nord America. * Dal 1? gennaio Dieter Zetsche ha assunto la presidenza della DaimlerChrysler lasciando la guida di Mercedes. Zetsche ha sostituito J?rgen Schrempp. * Cho Nam Hong ? stato nominato co-amministratore delegato esecutivo della Kia. * Edward Randy Krieger ? il nuovo presidente e Ceo della Ford in Giappone. * An Tiecheng sar? nominato responsabile della joint cinese tra Volkswagen e Faw. * Narkissos V. Georgiadis dal 1? gennaio 2006 ha sostituito Antonio Sacrist?n Mill?n alla guida di Evobus Italia. * Definito il nuovo processo di riorganizzazione delle relazioni esterne di Toyota Motor Italia: a partire dal mese di dicembre Paolo Nestore ? entrato a far parte dell?ufficio stampa; Davide D?Amico collaborer? per alcuni mesi come supporto alle attivit? della direzione relazioni esterne; Giulio Marc D?Alberton lascia i suoi incarichi per assumere la qualifica di zone manager nell?area sales department. Invariati gli altri incarichi: Lorenzo Matthias, Public Relations General Manager; Simona Magnarelli, Press Officer Coordinator; Kanji Barbosi, Press Officer - Fleet & Sport Specialist; Alessandra Pallottini, Corporate & Environment Manager. * Giovanni Buttitta ha lasciato Ford Italia per assumere l?analogo incarico di responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne di Terna - Rete Elettrica Nazionale S.p.A. * Giuseppe Tartaglione ha lasciato la Powertrain (Fiat) per assumere la vice presidenza per le vendite e il marketing di Seat, in Spagna. * Walter de? Silva, direttore del design di Audi, ha aggiunto un altro ?top designer? al proprio gruppo. Si tratta di Stefan Sielaff che ha lasciato Mercedes-Benz. * Bernard Lancelot dal 15 dicembre scorso ? Head of Corporate Communication di Renault Trucks, posizione precedentemente affidata a Anne-Marie Baezner, che ha lasciato la Renault. Lancelot supervisioner? il Press Department and Corporate Communication and Sponsoring. * Keith Doughty ? stato nominato Lexus Financial Service National Sales manager al posto di Bob Thurtle che diventa National Sales Manager per il Toyota Financial Services. * Tracy L. Hackman ? il nuovo Vice President, General Counsel and Secretary for the Americas Region di DaimlerChrysler Services North America della quale diventa la prima donna dirigente. * Stefan Kr?schel ? stato promosso capo del Ford Financial Germany che sovrintende alle attivit? di Ford Bank, Mazda Bank, Jaguar Financial Services e Land Rover Financial Services. * Thomas Mengelkoch ? il nuovo responsabile vendite di Mazda Bank. Mengelkoch viene da Ford Financial Germany e succede a Dieter Pschibis, che va in pensione dopo 34 anni di servizio. * Florian Siedler ? il nuovo sales manager Saab in Germania al posto di Knut Kr?sche. Seidler, ha lavorato dal 1996 in Opel. * Michael Kern ? il nuovo responsabile delle vendite e del marketing del marchio Volkswagen. * Alex Smith ? il nuovo commerciale di Kia UK e sostituisce Howard Slade, ex direttore vendite, nell?ambito di un piano di ristrutturazione del reparto

Governo, non politica: questo serve all’Italia (e all’auto)

Doveroso commiato, per cominciare: arrivederci e grazie (?) a Salvini. Nessuna delusione, anche se per qualche minuto è stato bello credere che l’allora vice Premier facesse sul serio, quando – sul palco di Verona, Automotive Dealer Day, maggio scorso – disse “Mi impegno a mettere tutta l’energia possibile per passare dal 40 al 100% di detrazione Iva sulle auto aziendali”. È stato bello, perché per qualche minuto si è potuto assistere a uno spettacolo assai raro: il dialogo, che implica ascolto, tra imprenditori e governanti. Nessuna delusione, però, perché alla fine nessun imprenditore è uscito da quella sala con la certezza che quella promessa sarebbe stata mantenuta. “Vedremo”, era lo stato d’animo che tutti più o meno accomunava. E infatti abbiamo visto. 
Adesso, arriva la notizia che il nuovo Governo è al lavoro sul Decreto legge detto per brevità “Clima” (“Per il contrasto dei cambiamenti climatici e la promozione dell’economia verde”). La bozza è stata preparata, e andrà al vaglio del Consiglio dei ministri. Contiene, tra gli altri, alcuni capitoli che coinvolgono il mondo dell’auto. Per cominciare, è previsto un bonus fiscale da 2.000 euro per i cittadini che risiedono nelle città metropolitane inquinate nelle zone interessate dalle procedure di infrazione comunitaria (Piemonte, Lombardia, Veneto, Lazio, Liguria, Toscana, Molise e Sicilia) e che rottamano autovetture fino alla classe Euro4. In pratica, dunque, riguarda gli automobilisti di Torino, Milano, Venezia, Roma, Genova, Firenze, Palermo, Catania e Messina. Ma, attenzione: il bonus da 2.000 euro è un credito di imposta che può essere utilizzato, entro i successivi 5 anni alla rottamazione, per abbonamenti al trasporto pubblico locale (sarà valido anche per i parenti del rottamatore) e l’utilizzo di servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a zero emissioni. E non verrà riconosciuto a chi, nei 2 anni successivi alla rottamazione, dovesse acquistare nuovi veicoli ad alte emissioni.

Leggi tutto...