I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2007

Sergio Marchionne ? stato confermato per il 2007 alla presidenza della?Acea. *?Lorenzo Sistino, responsabile dei veicoli commerciali di?Fiat Auto, ? stato nominato responsabile della?New Holland, il brand che fa capo a?Cnh. Subentra a?Marco Mazz?, che assumer? un altro incarico nell?ambito del?Gruppo Fiat. *?Flavio Castelli ? nuovo il responsabile del mercato Italia dei veicoli commerciali?Fiat. *?Santo Ficili ? il nuovo responsabile del mercato Italia del brand?Fiat,?Giuseppe Pesce ? il responsabile dell?ente Sales del mercato Italia brand?Fiat. * Dal 1? gennaio?Federico Goretti ? il Direttore Generale di?Mercedes Italia,?Andrea Badolati diventa Direttore Generale ad interim di?Chrysler Jeep Italia e?Andreas Kleinkauf assume la responsabilit? della nuova Direzione corporate marketing e press relations. In parallelo scompare dall?organizzazione la Direzione della Comunicazione, la cui responsabile,?Cristina De Gaetano Polverosi, ha lasciato l?azienda. Ha lasciato?DaimlerChrysler Italia anche il Direttore Generale di?Mercedes e?Smart,?Gian Leonardo Fea. *?Wolfgang Bernhard, responsabile del marchio?Volkswagen, ha lasciato il Gruppo. La sua posizione ? stata assunta dal nuovo AD?Martin Winterkorn *?Gian Luca Soma ? stato confermato presidente della?Aniasa oltre ad essere stato nominato presidente del CdA di?ALD Automotive Italia. * Dal 1? gennaio la funzione Pr ed eventi della?Jaguar Italia confluir? nel marketing sotto?Claudio Marcolongo dopo che?Paola Amoroso ha lasciato l?azienda. *?Derrick Kuzak sar? nominato responsabile dello sviluppo prodotti a livello globale della?Ford. * Secondo le informazioni provenienti da Wolsfburg sul nuovo riassetto organizzativo del?Gruppo Volkswagen,?Walter de??Silva ? il nuovo responsabile del design. *?Gregg Sherrill ? il nuovo presidente e AD di?Tenneco, azienda tra i maggiori produttori al mondo di componentistica. *?Luca Forni, ? il nuovo direttore delle risorse umane di?Arval Italia. *?Florian Kaufmann ? il nuovo Direttore Sales &Marketing di?British Car Auctions, la pi? grande compagnia di remarketing autoveicoli d?Europa. Proviene da?General Motors Europe e ha lavorato anche in Italia per?Fiat e?Volkswagen.* Dal 1? gennaio?Silvio Angori ? il nuovo Direttore Generale della?Pininfarina, riporter? direttamente al Presidente e Amministratore Delegato,?Andrea Pininfarina. *?Sergio Fontana ha lasciato l?incarico di Communication Press Officer di?Automobili Lamborghini, lo sostituisce?Clara Magnanini. *?Bill Krueger ha sostituito?Dan Gaudette, andato in pensione, alla guida dei processi di produzione di?Nissan Nord America. *?Kerri Martin, direttore del brand innovation di?Volkswagen America, ha rassegnato le proprie dimissioni. * Dal 1? gennaio?Mario Colarieti ha lasciato la gestione del parco stampa di?Renault Italia per assumere il ruolo di manager After Sales and Quality per l?area di Roma nell?ambito della Direzione Vendite della stessa azienda. *?Ulrich Bruhnke, dalla fine di gennaio, lascia la carica di Amministratore Delegato di?BMW M, la sussidiaria del?Gruppo BMW che sviluppa e vende le auto ad alte prestazioni del marchio. *?Giovanni Sbardella ? stato nominato responsabile usato di?DAF V.I.. * Dal 1? marzo,?Neil Stuart Warrior assumer? la carica di Direttore delle Pubbliche Relazioni di?Mazda Motor Europe.

Governo, non politica: questo serve all’Italia (e all’auto)

Doveroso commiato, per cominciare: arrivederci e grazie (?) a Salvini. Nessuna delusione, anche se per qualche minuto è stato bello credere che l’allora vice Premier facesse sul serio, quando – sul palco di Verona, Automotive Dealer Day, maggio scorso – disse “Mi impegno a mettere tutta l’energia possibile per passare dal 40 al 100% di detrazione Iva sulle auto aziendali”. È stato bello, perché per qualche minuto si è potuto assistere a uno spettacolo assai raro: il dialogo, che implica ascolto, tra imprenditori e governanti. Nessuna delusione, però, perché alla fine nessun imprenditore è uscito da quella sala con la certezza che quella promessa sarebbe stata mantenuta. “Vedremo”, era lo stato d’animo che tutti più o meno accomunava. E infatti abbiamo visto. 
Adesso, arriva la notizia che il nuovo Governo è al lavoro sul Decreto legge detto per brevità “Clima” (“Per il contrasto dei cambiamenti climatici e la promozione dell’economia verde”). La bozza è stata preparata, e andrà al vaglio del Consiglio dei ministri. Contiene, tra gli altri, alcuni capitoli che coinvolgono il mondo dell’auto. Per cominciare, è previsto un bonus fiscale da 2.000 euro per i cittadini che risiedono nelle città metropolitane inquinate nelle zone interessate dalle procedure di infrazione comunitaria (Piemonte, Lombardia, Veneto, Lazio, Liguria, Toscana, Molise e Sicilia) e che rottamano autovetture fino alla classe Euro4. In pratica, dunque, riguarda gli automobilisti di Torino, Milano, Venezia, Roma, Genova, Firenze, Palermo, Catania e Messina. Ma, attenzione: il bonus da 2.000 euro è un credito di imposta che può essere utilizzato, entro i successivi 5 anni alla rottamazione, per abbonamenti al trasporto pubblico locale (sarà valido anche per i parenti del rottamatore) e l’utilizzo di servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a zero emissioni. E non verrà riconosciuto a chi, nei 2 anni successivi alla rottamazione, dovesse acquistare nuovi veicoli ad alte emissioni.

Leggi tutto...