I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2008

Il 1? febbraio, dopo quasi cinque anni di permanenza,?Christophe B?rgerand lascia l?incarico di AD di?Peugeot Automobili Italia, per assumere l?incarico di Direttore Commerciale del marchio in Francia. Il suo successore ??Alain Martinez, attuale Direttore della filiale francese di?Bpf -?Banque PSA Finance. *?Antonio Ghini ha lasciato l?incarico di responsabile comunicazione e relazioni con la stampa della?Ferrari. Gli subentra?Stefano Lai che proviene dal?Gruppo Benetton.?Ghini continuer? a collaborare con Ferrari per progetti speciali. *?Francesco Manselli ? il nuovo direttore Finanza & Amministrazione di?Nissan Italia. * Giro di poltrone in ambito?Ford:?Claudia Vogt ha assunto la posizione di Product Marketing Cross Vehicle in?Ford Europa mentreRiccardo Magnani ? il nuovo direttore marketing in?Ford Credit;?Alessandra Barabaschi lascia il ruolo di assistente di?Elena Cortesi nella direzione Comunicazione e pubbliche relazioni in?Ford Italia, per entrare nella divisione Motorsport di?Ford Europa;Antonella Bruno ha lasciato?Ford Italia per nuove esperienze professionali;?Jost Capito, direttore sportivo di?Ford Motorsport, ha assunto il nuovo incarico di manager per lo sviluppo dei veicoli performanti in?Ford Europa, al suo posto ? stato nominatoMark Deans. * Dal 3 gennaio?Giorgio Orsenigo ? il nuovo direttore Customer Service della?Renault Trucks Italia. *?Andreas Renschler, membro del comitato di direzione della?Daimler AG e capo della?Daimler Trucks Division, ? stato eletto presidente del comitato per i veicoli commerciali di?Acea. *?Mark Rosso ? il nuovo Amministratore Delegato della divisione americana della?Audi. * Dal 1? gennaio?Franco Fenoglio ? il responsabile della nuova divisione 3 e 4 ruote della?Piaggio. *?Guido Rosignoli ? stato nominato direttore generale dell?Anfia. *?Jozef Kaban ? il nuovo direttore design della?Skoda al posto di?Jens Manske che assume un nuovo incarico all?interno del reparto di Design del?Gruppo Volkswagen. *?Massimo Marsili ? il nuovo direttore sales & marketing di Avis, succede a?Giulio Montelatici. *?Jean?Philippe Collin, dal 1? gennaio Direttore Generale di?Automobiles Peugeot, ha costituito la nuova ?quipe dirigente del marchio, l?organizzazione ? ora composta da sei entit? commerciali e da sei di supporto che fanno capo al Direttore Generale. Le entit? commerciali sono composte dai cinque principali mercati europei, in particolare:?Olivier Dardart, Germania;?Rafa?l Prieto, Spagna;?Christophe B?rgerand, Francia;?Pierre Louis Colin, Inghilterra,?Alain Martinez, Italia. Inoltre, la Direzione del Commercio Internazionale?Peugeot ? affidata a?Bernd Schantz. Le entit? di supporto sono: la Direzione della Comunicazione diretta da?Christian Peugeot; la Direzione Marketing e Strategia Commerciale affidata a?Paul Sevin; la Direzione della Qualit? e della Soddisfazione del Cliente compete a?Jean Luc Martinet; la funzione Gestione e Programmazione diretta da?Christian Carsalade; le Risorse Umane affidate a?Nathalie de Montgolfier; la Direzione?Peugeot Sport in carico a?Michel Barge.?Christian Delous, gi? responsabile del Commercio Europa, alla fine di febbraio andr? in pensione.?Daniel Rollet, in precedenza a capo di?Peugeot Spagna, prender? la responsabilit? di una delle grandi zone della Direzione del Commercio Internazionale. * La?Hyundai Motor Co. ha nominato un nuovo responsabile per le operazioni negli Usa: si tratta di?Jong Eu Kim. *?Michael Kern responsabile delle vendite e del marketing del brandVolkswagen ha rassegnato le proprie dimissioni. * Dal 1? gennaio?Alessandro De Martino ? il nuovo AD di?Continental Italia. *?Mark Reuss ? stato promosso vice president di?GM Asia e managing director della?GM Holden Ltd., la sussidiaria australiana della Casa di Detroit.

Governo, non politica: questo serve all’Italia (e all’auto)

Doveroso commiato, per cominciare: arrivederci e grazie (?) a Salvini. Nessuna delusione, anche se per qualche minuto è stato bello credere che l’allora vice Premier facesse sul serio, quando – sul palco di Verona, Automotive Dealer Day, maggio scorso – disse “Mi impegno a mettere tutta l’energia possibile per passare dal 40 al 100% di detrazione Iva sulle auto aziendali”. È stato bello, perché per qualche minuto si è potuto assistere a uno spettacolo assai raro: il dialogo, che implica ascolto, tra imprenditori e governanti. Nessuna delusione, però, perché alla fine nessun imprenditore è uscito da quella sala con la certezza che quella promessa sarebbe stata mantenuta. “Vedremo”, era lo stato d’animo che tutti più o meno accomunava. E infatti abbiamo visto. 
Adesso, arriva la notizia che il nuovo Governo è al lavoro sul Decreto legge detto per brevità “Clima” (“Per il contrasto dei cambiamenti climatici e la promozione dell’economia verde”). La bozza è stata preparata, e andrà al vaglio del Consiglio dei ministri. Contiene, tra gli altri, alcuni capitoli che coinvolgono il mondo dell’auto. Per cominciare, è previsto un bonus fiscale da 2.000 euro per i cittadini che risiedono nelle città metropolitane inquinate nelle zone interessate dalle procedure di infrazione comunitaria (Piemonte, Lombardia, Veneto, Lazio, Liguria, Toscana, Molise e Sicilia) e che rottamano autovetture fino alla classe Euro4. In pratica, dunque, riguarda gli automobilisti di Torino, Milano, Venezia, Roma, Genova, Firenze, Palermo, Catania e Messina. Ma, attenzione: il bonus da 2.000 euro è un credito di imposta che può essere utilizzato, entro i successivi 5 anni alla rottamazione, per abbonamenti al trasporto pubblico locale (sarà valido anche per i parenti del rottamatore) e l’utilizzo di servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a zero emissioni. E non verrà riconosciuto a chi, nei 2 anni successivi alla rottamazione, dovesse acquistare nuovi veicoli ad alte emissioni.

Leggi tutto...