I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2010

Dal 1? gennaio 2011 Domenico Chianese, gi? Direttore Vendite, assumer? l?incarico di Direttore Marketing di Ford Italia, riportando direttamente al Presidente Gaetano Thorel. Al posto di Chianese rientra dalla Ford Europe Andrea Crespi. Fabrizio Faltoni, dopo l?esperienza come Direttore Marketing, assumer? l?incarico di European Director Sales Operation e Staff in Ford Europe con la responsabilit? delle vendite Fleet e degli accordi quadro con i principali noleggiatori a livello europeo. * Con tutta probabilit? il Ceo di Volkswagen AG, Martin Winterkorn, sar? confermato nel suo incarico per altri 5 anni. * Il chairman di Daimler e della divisione auto di Mercedes-Benz, Dieter Zetsche, ? stato rieletto presidente dell?Acea e ne rimarr? a capo fino alla fine del 2011. * Il design di Mini avr? un nuovo responsabile sviluppo. A fine anno, Gert Volker Hildebrand passa la gestione del team Mini Design ad Anders Warming. * Eric Le Gendre ? stato nominato direttore dei mercati internazionali della Seat, Jochen Funk ? diventato direttore di marketing e vendite della Volkswagen in Brasile. * Patrice Ratti ? il nuovo responsabile della Renault Sport Technologies. * Marco Dalan ? entrato nel team della comunicazione della Volkswagen a Wolfsburg. * Paolo Zaccardi ? stato nominato direttore generale della RAE e Sirio Tardella direttore del nuovo Centro Studi Unrae. * Stephan Winkelmann, presidente e AD della Automobili Lamborghini ? stato nominato Grande ufficiale della Repubblica Italiana. * Roberto Zaina, gi? Marketing & Country Communication Manager, ? stato nominato Direttore della Comunicazione di SKF in Italia. * Fabrizio Falcombello Musumeci Greco ? stato nominato Leasing Key account di Kia Motors Europe. * Roberto Beltramolli ? il nuovo responsabile dell?Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni di Saab Automobile Italy. * Mario Theissen, il responsabile di BMW Motorsport, dal 30 giugno 2011 andr? in pensione. A prendere la sua posizione sar? Jens Marquardt. * Dal 1? febbario, la Volkswagen ha affidato al responsabile della divisione ricerca e sviluppo di Porsche, Wolfgang Duerheimer, la posizione Ceo dei brand Bentley e Bugatti. * La Lotus Cars ha recentemente aggiunto nel proprio organico Karl-Heinz Kalbfell, gi? BMW ed Alfa Romeo, e Guillaume Chabin, gi? Ferrari. * Uno degli astri nascenti di Daimler AG, Jerome Guillen, ? passato all?azienda americana, produttrice di veicoli elettrici, Tesla Motors. * La Toyota Motor Europe ha annunciato che Alain Uyttenhoven, dal 1? gennaio 2011 sar? nominato Vice Presidente. * Magellan, brand nel settore della navigazione GPS, ha scelto Andrea Battaglia come nuovo Regional Sales Manager per il Sud Europa, affidandogli la gestione dei mercati di Italia, Iberia e Grecia. * La firma di Mauro Tedeschini ? recentemente tornata sulle pagine delle testate del Quotidiano Nazionale. * Rainer Schmueckle, fino a giugno 2010 in Mercedes-Benz, ? stato assunto dal fondo di investimento globale Advent International. * Susanna Webber, in GM dal 1997, ? entrata a far parte del comitato direttivo di Opel. * L?ex Co-Ceo di Magna International, Siegfried Wolf, ? ora nel comitato di sorveglianza di Continental AG. * Nuove nomine in Volvo Car: Jan Gurander assumer? il ruolo di Cfo (Chief Finalcial Officer) da aprile 2011; Lex Kerssemakers prende in carico la responsabilit? della strategia di prodotto.

Inizio d’anno in salita, con quella strana voglia di farsi male

In disordine di apparizione, ad aprire il 2019 dell’auto sono stati l’ufficializzazione della chiusura in negativo del mercato 2018 e le previsioni di ulteriore contrazione per l’anno appena cominciato, la multa da 678 milioni di euro inflitta dall’Antitrust italiano ad alcune tra le maggiori Case e relative Finanziarie, oltre che ad Assofin e ad Assilea (e relativo spettro di una class action da parte dei consumatori), la risoluzione consensuale con cui Fca ha chiuso i contenziosi in materia di emissioni diesel negli Stati Uniti per un costo complessivo stimato di 800 milioni di dollari, le voci che corrono su un maxi richiamo (370.000 vetture) in Europa imposto in Germania al Gruppo Volkswagen. Tutto questo, naturalmente, senza dimenticare i colpi di chiusura 2018, ovvero l’Ecotassa introdotta nella Legge di Bilancio e la decisione, in sede Ue, di fissare al 37,5% il target di riduzione delle emissioni per le auto nel 2030.Per dirla con delicatezza, una partenza d’anno in salita per l’automobile. Che se a volte è vittima per mano d’altri, spesso riesce a farsi male da sé. E invece di tutto ha bisogno, agli occhi del proprio pubblico, tranne che di ulteriori aggressioni auto-inferte alla propria immagine. Se n’è già parlato, ma soffermiamoci ugualmente su questo aspetto dell’inizio d’anno in salita. I costi di modi e pratiche non trasparenti - al di là del concetto di presunzione d’innocenza fino a prova contraria e di eventuali ricorsi pendenti, come accade nella questione dell’Antitrust - sono elevatissimi e vanno ben oltre l’importo delle multe, ancorché milionarie. Perché piantano dentro la testa del pubblico dei consumatori due inalienabili convinzioni: la prima è che devono difendersi (dal Costruttore, dal Dealer, dall’assicuratore, e così via), la seconda è che “tanto sono tutti uguali”, anche quando poi nella realtà così non è. Customer care, customer journey, customer satisfaction: l’attenzione al cliente appare massima quando è già ‘preso’ - appare, sì: laddove la sua soddisfazione è solo merce di scambio, se sia davvero soddisfatto o meno poco importa... - del tutto assente quando è ancora nascosto nell’ombra.

Leggi tutto...