I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2010

Dal 1? gennaio 2011 Domenico Chianese, gi? Direttore Vendite, assumer? l?incarico di Direttore Marketing di Ford Italia, riportando direttamente al Presidente Gaetano Thorel. Al posto di Chianese rientra dalla Ford Europe Andrea Crespi. Fabrizio Faltoni, dopo l?esperienza come Direttore Marketing, assumer? l?incarico di European Director Sales Operation e Staff in Ford Europe con la responsabilit? delle vendite Fleet e degli accordi quadro con i principali noleggiatori a livello europeo. * Con tutta probabilit? il Ceo di Volkswagen AG, Martin Winterkorn, sar? confermato nel suo incarico per altri 5 anni. * Il chairman di Daimler e della divisione auto di Mercedes-Benz, Dieter Zetsche, ? stato rieletto presidente dell?Acea e ne rimarr? a capo fino alla fine del 2011. * Il design di Mini avr? un nuovo responsabile sviluppo. A fine anno, Gert Volker Hildebrand passa la gestione del team Mini Design ad Anders Warming. * Eric Le Gendre ? stato nominato direttore dei mercati internazionali della Seat, Jochen Funk ? diventato direttore di marketing e vendite della Volkswagen in Brasile. * Patrice Ratti ? il nuovo responsabile della Renault Sport Technologies. * Marco Dalan ? entrato nel team della comunicazione della Volkswagen a Wolfsburg. * Paolo Zaccardi ? stato nominato direttore generale della RAE e Sirio Tardella direttore del nuovo Centro Studi Unrae. * Stephan Winkelmann, presidente e AD della Automobili Lamborghini ? stato nominato Grande ufficiale della Repubblica Italiana. * Roberto Zaina, gi? Marketing & Country Communication Manager, ? stato nominato Direttore della Comunicazione di SKF in Italia. * Fabrizio Falcombello Musumeci Greco ? stato nominato Leasing Key account di Kia Motors Europe. * Roberto Beltramolli ? il nuovo responsabile dell?Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni di Saab Automobile Italy. * Mario Theissen, il responsabile di BMW Motorsport, dal 30 giugno 2011 andr? in pensione. A prendere la sua posizione sar? Jens Marquardt. * Dal 1? febbario, la Volkswagen ha affidato al responsabile della divisione ricerca e sviluppo di Porsche, Wolfgang Duerheimer, la posizione Ceo dei brand Bentley e Bugatti. * La Lotus Cars ha recentemente aggiunto nel proprio organico Karl-Heinz Kalbfell, gi? BMW ed Alfa Romeo, e Guillaume Chabin, gi? Ferrari. * Uno degli astri nascenti di Daimler AG, Jerome Guillen, ? passato all?azienda americana, produttrice di veicoli elettrici, Tesla Motors. * La Toyota Motor Europe ha annunciato che Alain Uyttenhoven, dal 1? gennaio 2011 sar? nominato Vice Presidente. * Magellan, brand nel settore della navigazione GPS, ha scelto Andrea Battaglia come nuovo Regional Sales Manager per il Sud Europa, affidandogli la gestione dei mercati di Italia, Iberia e Grecia. * La firma di Mauro Tedeschini ? recentemente tornata sulle pagine delle testate del Quotidiano Nazionale. * Rainer Schmueckle, fino a giugno 2010 in Mercedes-Benz, ? stato assunto dal fondo di investimento globale Advent International. * Susanna Webber, in GM dal 1997, ? entrata a far parte del comitato direttivo di Opel. * L?ex Co-Ceo di Magna International, Siegfried Wolf, ? ora nel comitato di sorveglianza di Continental AG. * Nuove nomine in Volvo Car: Jan Gurander assumer? il ruolo di Cfo (Chief Finalcial Officer) da aprile 2011; Lex Kerssemakers prende in carico la responsabilit? della strategia di prodotto.

Di coraggio, leggi e convenienza (grazie Giugiaro…)

Davvero Internet è una miniera. Cerchi notizie su Trump che ha rispolverato la minaccia di imporre dazi del 25% sulle auto importate dall’Europa, questa volta per costringere Francia, Gran Bretagna e Germania ad accusare formalmente l’Iran di aver violato l’accordo sul nucleare del 2015. Mentre cerchi, e intanto ti chiedi quale razza di karma negativo abbia accumulato l’industria dell’auto europea, del tutto casualmente ti imbatti in un tesoro, ovvero quella che qui diventa la citazione del mese. 
Eccola: “L’innovazione da sola non basta. In molti casi l’uomo deve essere aiutato a prendere decisioni coraggiose. Ci vogliono le leggi. Altrimenti, anche per ragioni di convenienza immediata, tutto rimane come prima”.
Parole da leggere, rileggere, memorizzare. Il bello ulteriore è che a pronunciarle non è stato né Abramo Lincoln, né Winston Churchill, né Steve Jobs, ma Giorgetto Giugiaro, nel 2014. Uno che, innovando, con coraggio, aiutandosi con le leggi (avvalendosene cioè per definire il perimetro dentro il quale creare), tenendosi sempre alla larga dalla convenienza immediata, ha contribuito a fare – con le sue proprie mani – la storia dell’automobile.
Parole sante. E attualissime, anche solo restando all’industria dell’auto europea. Che in alcuni casi – prendiamo l’elettrificazione – probabilmente ben volentieri, per ragioni di convenienza immediata, tutto avrebbe lasciato come prima, se non ci fossero state le leggi a imporle il cambiamento (che richiede, pur se imposto, una dose enorme di coraggio). Che in altri casi – prendiamo la drammatica situazione della mobilità in Italia – chiede a voce alta, del tutto a ragione, leggi, ovvero regole precise e uguali per tutti e in ogni angolo del Paese, per uscire dallo stallo creato dalla convenienza immediata (dei cosiddetti decisori) e in cui tutto rimane come prima, così che l’uomo possa essere aiutato a prendere decisioni coraggiose (cambiare auto, oggi, lo è) e l’innovazione possa trovare la via dell’effettiva applicazione.

Leggi tutto...