I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2010

Dal 1? gennaio 2011 Domenico Chianese, gi? Direttore Vendite, assumer? l?incarico di Direttore Marketing di Ford Italia, riportando direttamente al Presidente Gaetano Thorel. Al posto di Chianese rientra dalla Ford Europe Andrea Crespi. Fabrizio Faltoni, dopo l?esperienza come Direttore Marketing, assumer? l?incarico di European Director Sales Operation e Staff in Ford Europe con la responsabilit? delle vendite Fleet e degli accordi quadro con i principali noleggiatori a livello europeo. * Con tutta probabilit? il Ceo di Volkswagen AG, Martin Winterkorn, sar? confermato nel suo incarico per altri 5 anni. * Il chairman di Daimler e della divisione auto di Mercedes-Benz, Dieter Zetsche, ? stato rieletto presidente dell?Acea e ne rimarr? a capo fino alla fine del 2011. * Il design di Mini avr? un nuovo responsabile sviluppo. A fine anno, Gert Volker Hildebrand passa la gestione del team Mini Design ad Anders Warming. * Eric Le Gendre ? stato nominato direttore dei mercati internazionali della Seat, Jochen Funk ? diventato direttore di marketing e vendite della Volkswagen in Brasile. * Patrice Ratti ? il nuovo responsabile della Renault Sport Technologies. * Marco Dalan ? entrato nel team della comunicazione della Volkswagen a Wolfsburg. * Paolo Zaccardi ? stato nominato direttore generale della RAE e Sirio Tardella direttore del nuovo Centro Studi Unrae. * Stephan Winkelmann, presidente e AD della Automobili Lamborghini ? stato nominato Grande ufficiale della Repubblica Italiana. * Roberto Zaina, gi? Marketing & Country Communication Manager, ? stato nominato Direttore della Comunicazione di SKF in Italia. * Fabrizio Falcombello Musumeci Greco ? stato nominato Leasing Key account di Kia Motors Europe. * Roberto Beltramolli ? il nuovo responsabile dell?Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni di Saab Automobile Italy. * Mario Theissen, il responsabile di BMW Motorsport, dal 30 giugno 2011 andr? in pensione. A prendere la sua posizione sar? Jens Marquardt. * Dal 1? febbario, la Volkswagen ha affidato al responsabile della divisione ricerca e sviluppo di Porsche, Wolfgang Duerheimer, la posizione Ceo dei brand Bentley e Bugatti. * La Lotus Cars ha recentemente aggiunto nel proprio organico Karl-Heinz Kalbfell, gi? BMW ed Alfa Romeo, e Guillaume Chabin, gi? Ferrari. * Uno degli astri nascenti di Daimler AG, Jerome Guillen, ? passato all?azienda americana, produttrice di veicoli elettrici, Tesla Motors. * La Toyota Motor Europe ha annunciato che Alain Uyttenhoven, dal 1? gennaio 2011 sar? nominato Vice Presidente. * Magellan, brand nel settore della navigazione GPS, ha scelto Andrea Battaglia come nuovo Regional Sales Manager per il Sud Europa, affidandogli la gestione dei mercati di Italia, Iberia e Grecia. * La firma di Mauro Tedeschini ? recentemente tornata sulle pagine delle testate del Quotidiano Nazionale. * Rainer Schmueckle, fino a giugno 2010 in Mercedes-Benz, ? stato assunto dal fondo di investimento globale Advent International. * Susanna Webber, in GM dal 1997, ? entrata a far parte del comitato direttivo di Opel. * L?ex Co-Ceo di Magna International, Siegfried Wolf, ? ora nel comitato di sorveglianza di Continental AG. * Nuove nomine in Volvo Car: Jan Gurander assumer? il ruolo di Cfo (Chief Finalcial Officer) da aprile 2011; Lex Kerssemakers prende in carico la responsabilit? della strategia di prodotto.

Governo, non politica: questo serve all’Italia (e all’auto)

Doveroso commiato, per cominciare: arrivederci e grazie (?) a Salvini. Nessuna delusione, anche se per qualche minuto è stato bello credere che l’allora vice Premier facesse sul serio, quando – sul palco di Verona, Automotive Dealer Day, maggio scorso – disse “Mi impegno a mettere tutta l’energia possibile per passare dal 40 al 100% di detrazione Iva sulle auto aziendali”. È stato bello, perché per qualche minuto si è potuto assistere a uno spettacolo assai raro: il dialogo, che implica ascolto, tra imprenditori e governanti. Nessuna delusione, però, perché alla fine nessun imprenditore è uscito da quella sala con la certezza che quella promessa sarebbe stata mantenuta. “Vedremo”, era lo stato d’animo che tutti più o meno accomunava. E infatti abbiamo visto. 
Adesso, arriva la notizia che il nuovo Governo è al lavoro sul Decreto legge detto per brevità “Clima” (“Per il contrasto dei cambiamenti climatici e la promozione dell’economia verde”). La bozza è stata preparata, e andrà al vaglio del Consiglio dei ministri. Contiene, tra gli altri, alcuni capitoli che coinvolgono il mondo dell’auto. Per cominciare, è previsto un bonus fiscale da 2.000 euro per i cittadini che risiedono nelle città metropolitane inquinate nelle zone interessate dalle procedure di infrazione comunitaria (Piemonte, Lombardia, Veneto, Lazio, Liguria, Toscana, Molise e Sicilia) e che rottamano autovetture fino alla classe Euro4. In pratica, dunque, riguarda gli automobilisti di Torino, Milano, Venezia, Roma, Genova, Firenze, Palermo, Catania e Messina. Ma, attenzione: il bonus da 2.000 euro è un credito di imposta che può essere utilizzato, entro i successivi 5 anni alla rottamazione, per abbonamenti al trasporto pubblico locale (sarà valido anche per i parenti del rottamatore) e l’utilizzo di servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a zero emissioni. E non verrà riconosciuto a chi, nei 2 anni successivi alla rottamazione, dovesse acquistare nuovi veicoli ad alte emissioni.

Leggi tutto...