I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

Mazda Motor Europe ha annunciato che dal 1° aprile, Yasuhiro Aoyama, attuale managing executive officer di Mazda Motor Corporation in Giappone, diventa Presidente e Ceo di Mazda Motor Europe succedendo a Jeff Guyton, che a sua volta assume l’incarico di Presidente di Mazda North American Operations dopo aver guidato le attività europee dal 2009.

Giuseppe Lovascio è il nuovo general manager di Mitsubishi Motors Automobili Italia. Laureato in economia e commercio, Lovascio ha una lunga esperienza. Dopo un periodo in Piaggio e in Honda Motor Europe, è entrato in Fca nel 2007 come responsabile vendite del brand Lancia, prima per il Nord Italia e poi per Roma. Lovascio diventa successivamente regional sales manager per Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Jeep e Abarth fino a essere promosso, nel 2017, a sales director per Alfa Romeo e Jeep.

Jean-Dominique Senard, Hiroto Saikawa, Thierry Bolloré e Osamu Masuko hanno annunciato l’intenzione di creare un comitato esecutivo per l’Alleanza Nissan, Renault e Mitsubishi Motors. Il comitato è formato dal Presidente di Renault, che avrà anche il ruolo di Presidente del nuovo comitato esecutivo dell’Alleanza, e dai Ceo di Nissan, Renault e Mitsubishi Motors. * Dal 1° aprile Denis Le Vot, Presidente del Comitato di Direzione di Nissan Nord America, è nominato direttore della divisione veicoli commerciali di Renault-Nissan-Mitsubishi. La posizione di presidente di Nissan Nord America viene assunta da Jose Valls (51) che lascia il suo incarico di responsabile per l’America Latina a Guy Rodriguez al momento vice presidente al marketing e alle vendite della stessa divisione Sudamericana. * Dal 1° marzo è nata la nuova direzione generale Jaguar Land Rover Italia che accorperà le divisioni sales, customer service e network. La direzione è guidata da Marco Santucci che assume il ruolo di direttore generale, riportando a Daniele Maver, presidente di Jaguar Land Rover Italia. * Dal 1° febbraio Luciano Ciabatti ha lasciato la direzione marketing di Citroën Italia per andare a ricoprire il ruolo di regional marketing manager, all’interno della direzione marketing dell’headquarter della Marca a Parigi. * Nuova composizione del Comitato Esecutivo del Gruppo Renault a partire dal 1° aprile: Thierry Bolloré, Direttore Generale del Gruppo; Clotilde Delbos, Direttore Finanziario del Gruppo e Presidente del CdA di RCI Banque; Jose Vicente de los Mozos, Direttore produzione e logistica Gruppo; Gaspar Gascon-Abellan, Vicedirettore ingegneria Alleanza; Philippe Guérin Boutaud, Direttore qualità e soddisfazione clienti Gruppo; Ali Kassaï, Direttore prodotto e programmi Gruppo; Olivier Murguet, Direttore commerciale e regioni Gruppo; François Renard, Direttore marketing mondo Gruppo; François Roger, Direttore risorse umane Gruppo; Véronique Sarlat-Depotte, Direttore acquisti dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi e Ceo dell’Alliance purchasing organization; Laurens van den Acker, Direttore design industriale Gruppo; Frédéric Vincent, Direttore sistemi informativi e trasformazione Gruppo. * Karin Rådström, senior vice president buses & coaches, è stata nominata executive vice president e head of sales and marketing e membro dell’executive management board di Scania. Ha assunto la nuova posizione a partire dal 1° marzo, risponde a Henrik Henriksson, Presidente e Ceo. * Daimler ha nominato Harald Wilhelm direttore finanziario in sostituzione di Bodo Uebber. Wilhelm, attualmente Cfo di Airbus, entra a far parte del CdA dell’azienda dal 1° aprile, mentre il 22 maggio assume la responsabilità della finanza e del controllo di Daimler. Wilhelm è stato Cfo di Airbus dal 2012. Ha ricoperto diversi ruoli in Daimler-Benz Aerospace e DaimlerChrysler Aerospace dal 1992 al 2000, e ha lavorato all’integrazione di Airbus in un’unica società. * Aston Martin Lagonda ha nominato Thomas Kiesele presidente di Aston Martin Europe. Kiesele riferirà al vicepresidente e direttore vendite di Aston Martin Europe, Nick Lines. * Mitch Bainwol, già a capo della potente Alliance of Automobile Manufacturers, ha lasciato la propria posizione per assumere dal 1° marzo  il ruolo di responsabile a livello globale delle relazioni governative di Ford. Bainwol (59)  prende il posto di Ziad Ojakli che aveva lasciato Ford in luglio per raggiungere il gruppo giapponese SoftBank. * Twitter ha nominato Guy Schueller come nuovo direttore per l’industria automobilistica. Schueller (41) che riporterà a Rob Pietsch, in precedenza era il direttore per l’industria automobilistica di Google. * Renault F1 Team ha ufficializzato il proprio team per la stagione 2019 del Campionato del Mondo FIA di Formula 1. A Nico Hülkenberg e Daniel Ricciardo si uniranno Sergey Sirotkin, nel ruolo di pilota di riserva, e Jack Aitken in quello di pilota collaudatore. Al quartetto si aggiunge Guanyu Zhou, pilota di sviluppo. * La sezione Veicoli per Servizi Ecologici di Anfia ha recentemente eletto Marco Orecchia, Ad di Farid Industrie S.p.A. e dell’omonimo gruppo, alla presidenza della sezione per il triennio 2019 – 2021. La sezione ha inoltre rinnovato il proprio consiglio direttivo, anch’esso in carica per il prossimo triennio e composto da Alberto Cappellotto (Cappellotto S.p.A.), Emilio Canali (Isal S.r.l.) e Alessandra Ghetti (AMS S.p.A.), riconfermata nel ruolo. Marco Orecchia subentra a Corrado Mazzarello (Farid Industrie S.p.A.). * Renault Italia ha creato una nuova direzione denominata Total Customer Experience. Elisabeth Leriche, Advertising & CRM manager, è nominata total customer experience director ed entra a far parte del comitato di direzione di Renault Italia. Azzurra Lucignani, brand manager Dacia, è nominata  Advertising & CRM Manager, in sostituzione di Elisabeth Leriche. * Dal 1° marzo Axel Andorff è il nuovo vicepresidente R&D di Seat in sostituzione di Matthias Rabe che, dopo 8 anni come membro del comitato esecutivo Seat, guiderà la nuova area di technical development operations del marchio Volkswagen. * Spazio Group, la holding torinese specializzata nella vendita di autovetture e servizi, ha riorganizzato l’area funzionale riferimento per i media e il marketing relazionale. A Giovanni Pennone – già collaboratore di Spazio Group – che assume il ruolo di responsabile del marketing operativo e agli eventi, si affianca Ines Boccato Winchell. * Gianfranco Martorelli, Fleet & Mobility manager dell’azienda di WindTre, è stato confermato alla presidenza di Top Thousand, l’Osservatorio sulla mobilità aziendale composto da Fleet e Mobility manager di aziende attive in Italia.


Manifesto per chi vuole resistere

Nulla sarà più come prima, è il mantra che ci stiamo ripetendo davanti all’ignoto e ai relativi interrogativi – quando finirà? E come sarà quella che allora chiameremo “normalità”? – generati dalla pandemia di Coronavirus. E la storia del mondo domani o dopo potrà essere datata a.C. (avanti Coronavirus) e d.C. (dopo Coronavirus).
Non sfugge, né sfuggirà, a tale destino il mondo automotive a livello globale, ben dentro la tempesta perfetta. Sorpreso, travolto, molto preoccupato. Fabbriche chiuse, concessionarie chiuse, tutto fermo, immobile. Scenario di guerra. 
Il dramma – che è molto vicino a essere una tragedia – non è uguale per tutti. Soffrono tutti, ma qualcuno di più: per restare all’Italia, il comparto della distribuzione auto. Il colpo subìto lo ha messo in ginocchio, la terra non è mai stata tanto vicina. Nell’intervista che pubblichiamo, Adolfo De Stefani Cosentino, presidente dei Concessionari, dice tra l’altro: “Tra il 10% e il 20% delle aziende è a rischio chiusura”. Il Governo ha varato provvedimenti per le imprese ritenuti inadeguati dai Dealer, non idonei alla loro realtà: con fermezza e chiarezza gli è stato fatto notare, si aspettano risposte. Il Governo anche su questo tavolo si gioca la faccia, ma i Concessionari ci si giocano la vita. Non è lo stesso gioco. Insistere, e resistere: è ciò che la Federazione farà, e si spera che lo facciano anche le Case auto. Se davvero si è partner, alla guerra si va insieme.
Ma poi non c’è a.C. senza d.C. E il dopo, quella “normalità” per nulla somigliante alla normalità che fino a ieri abbiamo praticato, forse non è immaginabile, ma desiderabile certo lo è. Può bastare, per resistere. Per conservare o ritrovare la voglia di combattere. Esploratori dell’ignoto, forse in numero ridotto, ma sul pezzo, con rabbia e per amore (del proprio lavoro, dell’impresa che hanno ereditato o creato dal nulla): i Concessionari ci saranno.
Come tutti noi, oggi sono reclusi ma non per forza esclusi. Dal domani, quando verrà.
@