I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

Il veterano del Gruppo Psa, Xavier Duchemin, è il nuovo responsabile delle vendite europee dei marchi Opel e VauxhallDuchemin, che lascia  il suo precendente incarico di responsabile Retail del Gruppo Psa, riporta a Peter Kuespert, responsabile vendite e marketing di Opel e succede a Ian Hucker, che diventa amministratore delegato di Peugeot, Citroën e DS Automobiles in Austria e Svizzera.

Henrik Wilhelmsmeyer è il nuovo direttore vendite e marketing di Rolls-Royce Motor Cars. Tedesco, Wilhelmsmeyer si è laureato in business administration alla università di scienze applicate di Lahr in Germania ed è entrato in BMW nel 1992. Nella sua carriera, Wilhelmsmeyer ha ricoperto ruoli di crescente importanza, fino a diventare nel 2008 il responsabile dello sviluppo rete, nel 2010 capo della regione Cina del Sud e nel 2014 responsabile per la marca Mini nelle regioni Asia, Pacifico, Sudafrica e Paesi in cui la distribuzione è affidata a importatori privati. * È stato prorogato di cinque anni il mandato di Albrecht Reimold, membro del Comitato esecutivo per la produzione e la logistica di Porsche AG. Reimold  collabora con la Casa di Stoccarda dal 1° febbraio 2016. * Cambio di direzione in Opel Italia dove Andrea Leandri viene nominato direttore marketing in sostituzione di Nicola Benai. Leandri, in Opel dal 2005, ha occupato diverse cariche all’interno dell’azienda nell’ambito del Marketing, sia in Italia sia nella Regione Sud Europa, delle vendite, e più recentemente alla guida del reparto sales planning come direttore sales planning and business operations. Nicola Benai, direttore marketing in Opel Italia dal 2012, passa alla direzione del reparto di sales effectiveness & customer experience volto a migliorare l’efficienza dei processi di vendita e di fidelizzazione del cliente. In questa posizione continua a riportare a Roberto Matteucci, amministratore delegato di Opel Italia. * Jaguar Land Rover sta ristrutturando le sue attività di marketing, vendita e assistenza sotto un unico leader. Il capo marketing Felix Braeuetigam ha assunto la nuova posizione di chief commercial officer, un ruolo che assorbirà i compiti del direttore delle operazioni di vendita del gruppo, Andy Goss. Brauetigam sarà responsabile per il marketing globale, la pianificazione dei prodotti, la gestione delle relazioni con i clienti, le vendite, il servizio clienti, lo sviluppo della rete e le regioni di vendita in tutto il mondo. Braeuetigam, cittadino tedesco, è entrato a far parte di Jaguar Land Rover arrivando da Porsche come responsabile marketing. * Wabco Holdings Inc. ha annunciato la nomina di Roberto Fioroni nel ruolo di Chief Financial Officer a partire dal 6 giugno prossimo. * Jonathan Adashek è stato nominato global vice president per la comunicazione dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, opererà da Parigi e coordinerà un team di comunicazione globale occupandosi nello specifico della strategia e del profilo dell’Alleanza oltre a quelle del presidente e Ceo Carlos Ghosn. * Florent Menegaux, attuale direttore generale esecutivo del Gruppo Michelin, diventerà dal 2019 il nuovo Ceo del colosso francese degli pneumatici, sostituendo Jean-Dominique Senard, che non si ripresenterà all’assemblea degli azionisti per la rielezione. * Il Sindaco di Maranello, Massimiliano Morini, è stato riconfermato Presidente di Città dei Motori, l’associazione che riunisce, sotto l’egida dell’ANCI, i comuni del Made in Italy motoristico, l’incarico durerà tre anni. * Cambio al vertice del Museo Nazionale dell’AutomobileAvvocato Giovanni Agnelli”: Mariella Mengozzi è il nuovo direttore e raccoglie il testimone del direttore uscente Rodolfo Gaffino Rossi. * La manager cinquantenne Chika Kako rappresenta una vea e propria rarità negli alti ruoli di comando di Toyota. La Kako è stata recentemente promossa divenendo la numero 2 di casa Lexus. È l’unica donna tra i primi 53 dirigenti della Casa nipponica. * Giovanni Raccagni è il nuovo coordinatore vendite Flotte di Suzuki Italia S.p.A. Raccagni (43) milanese, laureato in scienze politiche, ha iniziato la sua carriera in Sodicam Italia, Gruppo Renault. * Gioia Manetti, attuale General Manager di AutoScout24 in Italia, è stata nominata Ceo Southern Europe, diventando la nuova responsabile dell’intero business. Nel suo nuovo ruolo avrà, oltre alla responsabilità per il business italiano, anche per quello spagnolo. * Dataforce Italia ha ufficializzato il nuovo organigramma: al country manager Salvatore Saladino rispondono ora Massimo Bossa, business development manager, e Laura Gobbini, project management & data analyst. Bossa avrà l’obiettivo di sviluppare contenuti e funzionalità del company database e dei servizi di prospezione commerciale. Gobbini avrà l’obiettivo di implementare gli strumenti di analisi del mercato automotive sulla base delle piattaforme Dataforce. * Håkan Samuelsson, presidente e chief executive officer di Volvo Car Group, ha ricevuto il primo premio World Car Person of the Year. * Ulrich Schumacher, membro del consiglio di amministrazione per le risorse umane di Opel, ha lasciato la società per ragioni personali. * Il Gruppo Europcar ha designato Stefano Gargiulo come nuovo managing director di Europcar Italia. La sua nomina segue quella di Raoul Colantoni, già managing director in Italia, a deputy managing director e chief operations officer per Europcar Germania. * McLaren Automotive ha confermato l’espansione del programma Factory Driver per le sue attività GT alla vigilia della stagione 2018 con la nomina dei tre piloti Ben Barnicoat, Paul Holton e Joe Osborne. Il trio si unisce al pilota professionista senior precedentemente confermato, Rob Bell. * Il presidente di Denso, Nobuaki Katoh, si è dimesso dalla guida del quarto fornitore di ricambi al mondo. La sua posizione per il momento rimane vacante, anche se il Ceo, Koji Arima, si farà carico del ruolo. * Ford Motor Company ha annunciato che l’executive vice president e president di Ford Nord America, Raj Nair, è stato sospeso con effetto immediato. La decisione ha avuto seguito dopo una recente indagine interna relativa a comportamenti definiti “inappropriati” da comunicato aziendale. * Bo Andersson, ex capo degli acquisti della General Motors è stato nominato capo delle operazioni europee di Yazaki Corp., il più grande produttore mondiale di sistemi di cablaggio. Andersson (62) riporta al presidente della compagnia Shinji Yazaki e sostituisce Yutaka Inagaki.


Se il food delivery consegna lezioni a domicilio

I l titolo è perentorio: “2030: il food delivery ucciderà i ristoranti. E dalle case spariranno le cucine”. L’articolo, pubblicato dal sito Business Insider, porta la firma di Valerio Mammone. Abbonda di dati e virgolettati, è molto dettagliato. Non parla del mercato delle automobili, naturalmente, ma può risultare istruttivo, se si ha voglia di uscire dalla logica “il nostro è un business unico”. 
Food delivery: consegna di cibo a domicilio. In Italia, ci dice Mammone, il fenomeno esplode nel 2015, con nuove startup (Glovo, Foodora, Deliveroo, UberEats...) venute a rompere il dominio di Just Eat. Nel 2017 il mercato vale 201 milioni di euro, +66% sul 2016. Nel primi mesi del 2018, tra piatti pronti o semplice spesa, più di 4 milioni di italiani hanno scelto la consegna a domicilio almeno una volta al mese. Utilizzatori più assidui: i Millennial, fascia d’età tra i 25 e i 34 anni. Entro il 2022 si prevede che le piattaforme di food delivery genereranno un giro d’affari da 2,5 miliardi di euro. 
Il punto centrale dell’asse che i ristoratori hanno costituito con le piattaforme di food delivery - spiega Business Insider - sono i big data. Migliaia di informazioni vengono raccolte ed elaborate ogni giorno dalle piattaforme e poi, dice Samuele Fraternali dell’Osservatorio e-commerce B2C, “i dati vengono rivenduti ai ristoratori, che così possono profilare gli utenti, sapere quali prodotti vanno di più, quali sono i servizi preferiti, quali zone e fasce orarie rendono di più... Il ristoratore non paga tanto il dato, quanto la sua rielaborazione”.

Leggi tutto...