I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2020

Kia Motors Corporation ha nominato Ho-sung Song come nuovo global president, con l’incarico di guidare l’azienda nell’avanzamento del Plan S, la strategia a medio-lungo termine volta a stabilire una posizione di leadership nel settore auto. Dal 1° aprile prende la posizione occupata da Han-woo Park, che rimane in azienda come consulente. Song (57) è attualmente a capo delle operazioni globali di Kia. Prima di questa nomina, Song è stato presidente di Kia Motors Europe, presidente di Kia Motors France e responsabile del gruppo di pianificazione delle esportazioni di Kia Motors Corporation.

Maurizio Perinetti ha assunto la responsabilità della direzione della divisione Lexus di Toyota Motor Italia. Perinetti ha una consolidata esperienza in Toyota iniziata nel 2002. Negli anni più recenti ha assunto la guida di importanti reparti aziendali come il sales planning & vehicles logistics e quello dedicato alla gestione di tutte le linee di prodotto Toyota insieme al marketing post-vendita. Fabio Capano termina la propria esperienza dopo venti anni passati nel gruppo Toyota a livello internazionale, per intraprendere quindi nuovi progetti professionali al di fuori di Toyota. ≠ Dal 1° aprile è stata riorganizzata la struttura marketing, sales e incentives di Fca per il mercato Italia. Eligio Catarinella assume l’incarico di country manager per i marchi Fiat, Abarth e Lancia; Alessandro Grosso assume l’incarico di country manager per Alfa Romeo e Jeep. ≠ Jato Dynamics, fornitore di dati e approfondimenti globali sull’automotive, ha nominato con effetto dal 13 aprile David Krajicek come nuovo Ceo. Krajicek vanta 25 anni di esperienza nei servizi di informazione e marketing. Lascia il posto di Ceo in GfK, l’azienda di ricerche di mercato a livello globale. ≠ Wayne Griffiths, attualmente vicepresidente vendite e marketing di Seat e Ceo di Cupra, è stato nominato anche presidente del consiglio di amministrazione del brand sportivo del Gruppo Seat. ≠ Peugeot Italia ha rinnovato l’assetto delle proprie direzioni vendite e marketing nominando Andrea Ciucci direttore vendite e Giovanni Falcone direttore marketing, i due nuovi manager sono operativi nelle loro nuove funzioni a partire dallo scorso 1 marzo. ≠ Gianmarco Ottolini, fino allo scorso febbraio direttore marketing di Peugeot Italia, è entrato a far parte di Psa France come brand experience global director di Peugeot, succedendo a François Marmousez, che a sua volta, ha assunto la stessa responsabilità nell’ambito di tutti i marchi di Psa. ≠ Kia ha nominato Won-Jeong Jeong presidente delle attività europee. Jeong succede a Jong Kew Park, che ritorna nel quartier generale della Casa automobilistica in Corea del Sud per assumere un nuovo incarico. Emilio Herrera rimane il direttore operativo di Kia per l’Europa. ≠ Davide Amadei è entrato a far parte della divisione automotive di Nobis Assicurazioni in qualità di Insurance Manager Dealer Auto, con l’obiettivo di rafforzare la rete commerciale della Compagnia nel settore. Amadei (40), milanese, già Area Manager Nord Italia di Profamily S.p.A., ha alle spalle una significativa esperienza nell’ambito del credito al consumo (Compass, Santander e Findomestic). ≠ Pierre Jaladym già direttore di Mini France, è entrato a far parte del management centrale di BMW Group come direttore Mini Europe. ≠ L’assemblea di Eicma (Esposizione internazionale del ciclo, motociclo, accessori S.p.A.) ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione. Pietro Meda ha ricevuto l’incarico di presidente della società che organizza l’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo di Milano. Con lui siedono nel rinnovato board Paolo Magri (Brembo), Presidente di Confindustria Ancma, Stefano Giannotti (Kmi), Donatella Suardi (Scott) e Fabrizio Corsi (Yamaha). ≠ Daniel Giroud, attualmente vicepresidente retail operations di Bridgestone per l’area EMIA (Europa, Medio Oriente, India e Africa), Ceo e Presidente di First Stop Europe, è stato nominato direttore commerciale (Chief sales officer) di Bridgestone per la stessa area EMIA al posto di Riccardo Cichi che ha lasciato il ruolo il 16 marzo, per raggiungere Bridgestone America come Cso. ≠ Martin Horneck è stato nominato responsabile degli acquisti e della catena di approvvigionamento di Fca nell’area America del Nord al posto di Scott Thiele che è stato promosso a responsabile della pianificazione del prodotto Fca sempre in Nord America e contemporaneamente del coordinamento del piano mondiale a lungo termine del Gruppo Fca. Tommaso Volpe, attualmente responsabile delle attività sportive mondiali e dei progetti performance per il Giappone della marca Infiniti del Gruppo Nissan, è stato nominato direttore delle attività sportive auto globali di Nissan al posto di Mike Carcamo. ≠ Marcio Pedroso, attualmente presidente di Volvo Financial Services per le regioni America del Nord e America del Sud, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione della svedese b (autocarri, autobus, macchinari per cantieri e sistemi di propulsione per applicazioni industriali) e ha assunto dal 16 marzo scorso la carica di presidente di Volvo Financial Services. ≠ Suzanne Heyewood, presidente del Gruppo CNH Industrial, è da oggi anche amministratore delegato pro tempore della società dopo le dimissioni, accettate dal consigio di amministrazione, di Hubertus Mühlhäuser. ≠ Arnaud Leclerc, attualmente managing director di Fca UK & Ireland, è il nuovo responsabile della marca Alfa Romeo per l’area Europa, Middle East e Africa, prendendo il posto di Alberto Cavaggioni che lascia l’azienda. ≠ Frank Sell è stato nominato nuovo vice presidente del consiglio di sorveglianza e presidente del comitato aziendale centrale di Robert Bosch GmbH, con l’incarico di rappresentare gli interessi dei dipendenti Bosch. ≠ Gregoire Olivier è stato nominato direttore della Regione Cina di Psa in aggiunta al suo attuale ruolo di segretario generale e di responsabile dell’attività service & parts, nel nuovo incarico, Olivier succede a Carlos Gomes. ≠ Werner Eichhorn, attuale responsabile marketing, vendite e assistenza post-vendita del brand Volkswagen in Nord America, è stato nominato presidente di Audi China, succedendo a Gaby-Louise Wust a sua volta chiamata a nuove responsabilità all’interno del Gruppo Volkswagen.

Di speranza e di passione, ammissioni di colpa dovute

Ammissione di colpa, paragrafo 1. Su queste pagine si è molto scritto a proposito del disinteresse delle istituzioni italiane nei confronti del settore Automotive italiano. Si è scritto di disinformazione, non ascolto, non comprensione, ostilità, sfruttamento (del settore, come fosse un bancomat o una bestia da latte), eccetera. Lo si è fatto in passato, lo si è fatto con l’attuale Governo e le attuali istituzioni, perché – pur passando il tempo e i Governi – nel tempo è parso di intravedere una certa continuità di atteggiamento. D’altronde, fresco è ancora il ricordo di Salvini che si spende compiaciuto per l’Automotive italiano dal palco di Verona, ancora fresco – andando più indietro - è il ricordo della prima volta in cui si sentì parlare della necessità di istituire una cabina di regia, per coordinare e promuovere “la nuova cultura della mobilità, attenta alla coincidenza tra interessi individuali e collettivi”, perché la nuova mobilità “non accadrà girando una chiave, ma passerà attraverso un lungo periodo di transizione, dove sarà fondamentale la nostra capacità di fare sistema utilizzando al meglio le tecnologie disponibili, pianificando le necessarie infrastrutture e orientando le scelte di politica della mobilità verso l’equazione più efficiente per la collettività” (visione d’insieme, Massimo Nordio allora presidente di Unrae, luglio 2016). 
Ora. Appena qualche settimana fa, spettatori di una delle videoconferenze organizzate da #ADD20, l’Automotive Dealer Day in versione virtual-digitale, abbiamo appreso di essere in torto. E grandemente. Perché, ci è stato rivelato dal presidente di Unrae, Michele Crisci, e dal presidente di Federauto, Adolfo De Stefani Cosentino, Governo e istituzioni che oggi ci regolano e guidano, hanno più volte dimostrato disponibilità, interesse, perfino comprensione delle necessità, ragioni e argomentazioni del mondo dell’auto. Eravamo perciò pronti a rivedere la nostra posizione, ad accogliere con gioia il cambiamento epocale, quasi anche a fare ammenda e a riconoscere la nostra colpa. Senonché, quel giorno lì era l’8 ottobre e via mail ci è arrivato il comunicato congiunto Unrae-Federauto, che recava il titolo “Il mancato rifinanziamento dei fondi per il corrente anno vanifica…”, eccetera. 

Leggi tutto...