I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2020

Michael Cole, già presidente di Kia Motors America, dal 1° luglio è il nuovo presidente e Ceo di Hyundai Motor Europe in sostituzione di Dangwoo Choi che ha ricoperto questo ruolo negli ultimi due anni e proseguirà la sua carriera in Hyundai Motor Group in Corea del Sud.

Fca Bank ha annunciato quattro nuove nomine con effetto dal 1° luglio.
Rolando D’Arco ha assunto il ruolo di Head of European Market per Fca Bank Group, prendendo il posto di Alain Juan, che esce dall’azienda per interessi personali. Rolando D’Arco, in precedenza Ceo di Fca Capital France, ripota ora a Giacomo Carelli, Ceo e general manager di Fca Bank Group.
Juan Manuel Pino ha assunto il ruolo di Head of sales & marketing di Fca Bank Group al posto di Marcella Merli, che assume un nuovo incarico all’interno del Gruppo. Juan Manuel Pino, già sales & marketing Manager di Fca Capital España, riporta a Giacomo Carelli.
Luca Caffaro ha assunto il ruolo di Ceo di Fca Capital France, in sostituzione di Rolando D’Arco. Luca Caffaro, in precedenza Chief financial & credit officer di Ferrari Financial Services in Germania, riporta a Rolando D’Arco.
Marcella Merli ha assunto il ruolo di country manager per Fca Bank Belgium, al posto dell’uscente Jean Luc Mas. Marcella Merli, in precedenza Head of sales & marketing di Fca Bank Group, riporta ora a Rolando D’Arco.

L’Associazione Europea dei Concessionari Opel e Vauxhall (Euroda) ha eletto Andreas Barchetti nuovo presidente al posto dell’austriaco Peter List. ≠ Bernhard Maier, alla guida di Skoda negli ultimi 5 anni, si dimesso dalla carica di presidente del Consiglio di Amministrazione di Skoda Auto. ≠ L’attuale presidente di Cadillac, Steve Carlisle, dal 1° settembre sostituisce Barry Engle, che lascia il Gruppo, nella posizione di presidente della regione Nord America di General Motors. ≠ Philippe Valigny è il nuovo Ceo di Ald Automotive Italia in sostituzione di Andrea Badolati che lascia la carica di Ceo dell’azienda. ≠ Dal 1° luglio Karsten Schnake è entrato a far parte del comitato direttivo di Skoda Auto con responsabilità per gli acquisti al posto di Dieter Seemann che lascia l’azienda in prepensionamento. ≠ Alberto Sismondi è stato nominato direttore generale della filiale italiana di Motul in sostituzione di Marco Baraldi, che dopo otto anni alla guida della filiale italiana, ha assunto il ruolo di Ceo internazionale di MotusTech, la divisione del gruppo dedicata ai lubrificanti industriali. ≠ CarGarantie potenzia le vendite internazionali e dal 1° luglio rafforza le posizioni dirigenziali con Edyta Wasiluk, che diventa nuova general manager per l’Europa occidentale e orientale. Claus Schlicker è il nuovo general manager per le cooperazioni. Sascha Schüren è il nuovo general manager per la Germania. ≠ Audi ha creato Artemis, una nuova unità aziendale per lo sviluppo di nuovi modelli la cui responsabilità è andata ad Alex Hitzinger, ingegnere dalla brillante carriera nel motorsport, e attualmente impiegato presso la divisione per lo sviluppo della guida autonoma all’interno del Gruppo Volkswagen. ≠ Dal 1° giugno Holger Brandt è il nuovo global director aftersales & customer service di Bugatti. Brandt (47) dal 2004 ha ricoperto varie posizioni manageriali all’interno di Porsche, dove, più recentemente è stato direttore esecutivo per lo sviluppo commerciale in Giappone. Brandt succede a David Garcia che assume l’incarico di direttore post-vendita globale presso i Veicoli Commerciali Volkswagen. ≠ Volvo ha inserito nel suo team globale di design, Claudia Braun e Thomas Stovicek, la prima sarà il nuovo vice president design responsabile di colori e materiali, mentre il secondo è stato chiamato a dirigere l’area della divisione design legata alla user experience e all’interazione degli utenti con il brand. ≠ Dal 1° agosto 2020 Klaus Rehkugler (52) diventa il nuovo responsabile sales & marketing di Mercedes-Benz Vans, riportando direttamente a Marcus Breitschwerdt, head di Mercedes-Benz Vans. Già responsabile della divisione europea sales operations and marketing di Mercedes-Benz Cars, Rehkugler succede a Klaus Maier (58) che a fine giugno ha lasciato l’azienda per scelta personale. ≠ L’assemblea dei soci dell’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive (UIGA) ha eletto Gaetano Cesarano nuovo presidente per il prossimo quadriennio, in sostituzione di Marina Terpolilli, che ha guidato l’Unione per due mandati; rinnovato anche il consiglio direttivo, ora composto dai vicepresidenti Fabrizio Pugliese e Paolo Artemi, dal tesoriere Tony Colomba, dal segretario Marco Perugini e dal vicesegretario Andrea Cauli, collegio dei revisori dei conti è ora presieduto da Adriano Torre ed è composto da Antonio Cosentino e Marina Terpolilli. ≠ Il consiglio di amministrazione di Pirelli ha nominato Marco Trochetti Provera vicepresidente esecutivo e amministratore delegato attribuendogli i poteri per la gestione operativa; al presidente Ning Gaoning sono stati attribuiti la rappresentanza legale della società e gli altri poteri previsti dallo statuto, fermi restando i poteri e le prerogative del CdA. ≠ Dal 1° luglio Hakan Bayman è il nuovo presidente business consumer di Goodyear per l’area Emea con responsabilità della pianificazione e dell’esecuzione della business unit in tutta la regione. ≠ Bosch ha comunicato l’ingresso nel board di Filiz Albrecht dal 1° gennaio 2021, in qualità di direttore delle relazioni industriali con responsabilità delle risorse umane e degli affari sociali, sostuirà Christoph Kuebel che ha raggiunto la pensione. ≠ Il consiglio di amministrazione di Carrozzeria Touring Superleggera srl ha annunciato la nomina di Salvatore Stranci a direttore generale a partire dal 1° luglio. Salvatore Stranci (53) è in azienda dal 2010 in qualità di chief financial & operating officer. ≠ Dal 1° luglio Martin Zeilinger è il nuovo executive vice president e capo della commercial vehicle development tech unit di Hyundai Motor Group. Zeilinger – che riporta ad Albert Biermann – consoliderà le capacità di ricerca e sviluppo di Hyundai e Kia per quanto attiene ai veicoli commerciali, sviluppando anche camion e bus fuel cell a idrogeno. ≠ Francesco Fiori, presidente Ucri - Unione Concessionari Renault e Dacia d’Italia e titolare della Concessionaria A. Fiori SpA di Roma, è stato eletto Amministratore del GCRE (Groupement des Concessionnaires Renault Elargi, l’associazione internazionale dei Concessionari Renault e Dacia). Elezioni anche per il nuovo comitato direttivo del GCRE che ora è composto da: Sipko De Ruiter (Olanda), presidente; Jerome Daumont (Francia), 1° vice presidente; Thomas Wahl (Germania), 2° vice presidente; Gustave Goeyens (Belgio), 2° vice presidente; Ali Barut (Turchia), vice amministratore; Marina Aichselder (Austria), tesoriere; Alberto Gonçalves Pereira (Portogallo), vice tesoriere. ≠ Free Now ha annunciato la nomina di Andrea Galla come nuovo country manager per l’Italia. ≠ 

Di speranza e di passione, ammissioni di colpa dovute

Ammissione di colpa, paragrafo 1. Su queste pagine si è molto scritto a proposito del disinteresse delle istituzioni italiane nei confronti del settore Automotive italiano. Si è scritto di disinformazione, non ascolto, non comprensione, ostilità, sfruttamento (del settore, come fosse un bancomat o una bestia da latte), eccetera. Lo si è fatto in passato, lo si è fatto con l’attuale Governo e le attuali istituzioni, perché – pur passando il tempo e i Governi – nel tempo è parso di intravedere una certa continuità di atteggiamento. D’altronde, fresco è ancora il ricordo di Salvini che si spende compiaciuto per l’Automotive italiano dal palco di Verona, ancora fresco – andando più indietro - è il ricordo della prima volta in cui si sentì parlare della necessità di istituire una cabina di regia, per coordinare e promuovere “la nuova cultura della mobilità, attenta alla coincidenza tra interessi individuali e collettivi”, perché la nuova mobilità “non accadrà girando una chiave, ma passerà attraverso un lungo periodo di transizione, dove sarà fondamentale la nostra capacità di fare sistema utilizzando al meglio le tecnologie disponibili, pianificando le necessarie infrastrutture e orientando le scelte di politica della mobilità verso l’equazione più efficiente per la collettività” (visione d’insieme, Massimo Nordio allora presidente di Unrae, luglio 2016). 
Ora. Appena qualche settimana fa, spettatori di una delle videoconferenze organizzate da #ADD20, l’Automotive Dealer Day in versione virtual-digitale, abbiamo appreso di essere in torto. E grandemente. Perché, ci è stato rivelato dal presidente di Unrae, Michele Crisci, e dal presidente di Federauto, Adolfo De Stefani Cosentino, Governo e istituzioni che oggi ci regolano e guidano, hanno più volte dimostrato disponibilità, interesse, perfino comprensione delle necessità, ragioni e argomentazioni del mondo dell’auto. Eravamo perciò pronti a rivedere la nostra posizione, ad accogliere con gioia il cambiamento epocale, quasi anche a fare ammenda e a riconoscere la nostra colpa. Senonché, quel giorno lì era l’8 ottobre e via mail ci è arrivato il comunicato congiunto Unrae-Federauto, che recava il titolo “Il mancato rifinanziamento dei fondi per il corrente anno vanifica…”, eccetera. 

Leggi tutto...