I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2018

Joon Seo Lee è il nuovo presidente e amministratore delegato di Hyundai Motor Company Italy. Joon Seo Lee ha maturato numerosi anni di esperienze internazionali nell’industria automotive – durante i quali ha ricoperto il ruolo di general manager vendite per Africa e Medio-Oriente dalla sede centrale di Hyundai a Seul (dal 2016 a oggi), è stato responsabile per le vendite in Europa presso l’headquarter Hyundai a Francoforte (2014-2016) e ha guidato lo sviluppo commerciale di Hyundai Italia dal 2011 al 2014. Si tratta dunque di un rientro in Italia per Joon Seo Lee che succede a James Oh, presidente e amministratore delegato in Hyundai Italia negli ultimi quattro anni, e che rientra in Corea del Sud per cogliere nuove importanti sfide all’interno della sede di Seul.

Maria Grazia Davino, dopo gli incarichi da direttore generale di Fca Automobiles in Australia nel 2014 e nel 2016 in Svizzera, è stata ora chiamata a gestire le attività del Gruppo in Germania, riportando direttamente ad Alfredo Altavilla, Chief Operating Officer di Fca per la regione Emea. * Umberto Cini è il nuovo general manager di Maserati per l’Europa, ruolo che adotta in aggiunta al precedente incarico, quello di managing director Maserati Medio Oriente e Africa. * Massimiliano Archiapatti, direttore generale e Ad di Hertz Italiana, è il nuovo Presidente di Aniasa, l’Associazione Nazionale Industria dell'Autonoleggio e Servizi Automobilistici, che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità. Archiapatti, da gennaio presidente reggente dell’Associazione in seguito alle dimissioni rassegnate dal suo predecessore Andrea Cardinali, è stato nominato all’unanimità dall’assemblea generale con un incarico triennale 2018-2020. * La compagnia di assicurazioni Nobis ha confermato, all’interno della divisione automotive, alla guida della business unit dedicata ai top dealer Case automobilistiche e financial captive Maria De Nobili. Sotto la sua supervisione c’è Ilaria Gentile (32) in Nobis dal 2017. Completano il team rosa due manager provenienti da Filo diretto Assicurazioni: Rossella Rossi che guida la direzione marketing & comunicazione, e Daniela Viganò, responsabile della centrale operativa, servizio medico e contact center. * Rainer Fessel è stato nominato nuovo Direttore dello stabilimento Seat di Martorell in sostituzione di Steffen Reiche, a sua volta nominato presidente di Volkswagen Messico. Fessel (52), fino alla nuova nomina, ha gestito lo stabilimento cinese di Chengdu. L’impianto di proprietà dell’alleanza creata nel 1991 tra il costruttore automobilistico cinese FAW e il Gruppo Volkswagen. * Alliance Rostec Auto BV, società russa parte del Gruppo Renault, ha annunciato la nomina di Yves Caracatzanis come nuovo Ceo di Avtovaz a partire dal 1° giugno al posto di Nicolas Maure. In precedenza Caracatzanis aveva occupato la posizione di direttore generale del Gruppo Renault Romania e Ceo di Dacia Automobile SA. Nicolas Maure continua a seguire le operazioni di risanamento finanziario e di sviluppo del piano strategico della Società in veste di senior vice-president del Gruppo Renault, direttore delle operazioni per la regione Eurasia e vicepresidente del Consiglio di Amministrazione di Avtovaz. * Lo svizzero Emilio Herrera, in precedenza direttore generale di Kia Motors Iberica, è stato nominato chief operating officer di Kia Europe a Francoforte. * L’amministrazione Trump ha nominato Heidi King nuovo Ad dell’ente federale National Highway Safety Administration (NHTSA). * General Motors ha nominato Steve Carlisle, attuale presidente della filiale canadese, nuovo responsabile delle attività globali di Cadillac al posto di Johan de Nysschen che ha lasciato l’azienda. Carlisle risponde a Dan Ammann. * Tom Gardner è stato nominato senior vice president di Honda Europe con responsabilità delle vendite delle tre divisioni (auto, moto e generatori) nell’area europea, rilevando il posto di Philip Ross che va in pensione dopo 22 anni in azienda. * Marco Pascali è entrato a far parte della redazione del mensile Al Volante, dell’Editrice Universo. * Cambio al vertice dei processi produttivi di Jaguar Land Rover, dove l’attuale direttore della qualità e della sicurezza automobilistica Grant McPherson diventa direttore esecutivo alla produzione al posto di  Wolfgang Stadler che si ritira dall’azienda. McPherson è entrato a far parte della Jaguar Land Rover nel 2011 dopo aver lavorato per diversi anni in Honda UK. * Mark McNabb (57) ha lasciato Electrify America, la società interamente di proprietà di Volkswagen destinata a sovrintendere l’installazione di una rete di stazioni di ricarica elettrica. Al suo posto è previsto l’arrivo di Giovanni Palazzo. * L’ex-amministratore delegato di Opel, Karl-Thomas Neumann,  e l’ex-membro del board di BMW AG, Stefan Krause, collaborano ora nella startup di auto elettriche statunitense EVelozcity. *

 

Progetti e dignità, il settore torna a schierarsi

Si è levato un bel vento, tra Roma e Verona, dove l’automobile si è data convegno. Vento di programmi. Programma è una bella parola: promette impegno. 
Molto ce ne ha messo l’Unrae nel costruire la propria visione strategica della mobilità. Una visione indubbiamente lucida, sorretta da un ragionamento che, anche a prima vista, è di una logica disarmante. La natura non fa salti; l’industria (e i mercati) nemmeno, nonostante a volte le apparenze sembrano dire il contrario. L’evoluzione procede per gradi, insomma. L’industria dell’auto non si arrocca, non si chiude a riccio, tutt’altro. È disponibile al cambiamento, si è preparata. Sa e capisce. Questo è quello che ci è stato dimostrato a Verona. Insieme, in una sorta di prova generale, ci è stata mostrata l’ampia documentazione - creata anche con il contributo del Cnr e del Censis - che, facendo vera informazione, sostiene in modo solido e concreto l’impresa. Che non si annuncia semplice: per i rappresentanti delle Case estere il prossimo passo del progetto è far capire alle istituzioni italiane, ai decisori, la necessità di programmare anche (soprattutto) loro. Ma questo è il mare nel quale l’auto deve navigare in Italia. Lo sa, e anche a questo - a non mollare - si è preparata.

Leggi tutto...