I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

Immatricolazioni per marca

 

Marche Gen. 2018 Quota % Gen. 2017 Quota % Diff. %
Fiat 34.470 19,38 37.446 21,77 -7,95
Volkswagen 13.382 7,53 13.280 7,72 0,77
Ford 12.532 7,05 12.648 7,35 -0,92
Peugeot 10.879 6,12 9.498 5,52 14,54
Renault 9.503 5,34 9.999 5,81 -4,96
Citroën 8.776 4,94 7.110 4,13 23,43
Opel 8.702 4,89 9.345 5,43 -6,88
Toyota 8.135 4,57 8.126 4,72 0,11
Jeep/Dodge 7.439 4,18 3.580 2,08 107,79
Audi 6.502 3,66 5.698 3,31 14,11
Nissan 6.446 3,62 4.802 2,79 34,24
Dacia 6.135 3,45 5.568 3,24 10,18
BMW 4.832 2,72 5.092 2,96 -5,11
Mercedes 4.758 2,68 4.653 2,70 2,26
Alfa Romeo 4.520 2,54 3.522 2,05 28,34
Lancia/Chrysler 4.250 2,39 5.788 3,36 -26,57
Kia 4.054 2,28 4.803 2,79 -15,59
Hyundai 4.018 2,26 4.436 2,58 -9,42
Suzuki 3.363 1,89 2.328 1,35 44,46
Skoda 2.260 1,27 1.698 0,99 33,10
Land Rover 1.965 1,11 1.598 0,93 22,97
Seat 1.702 0,96 1.530 0,89 11,24
Smart 1.570 0,88 1.931 1,12 -18,69
Mini 1.484 0,83 1.529 0,89 -2,94
Mazda 1.157 0,65 874 0,51 32,38
Volvo 1.095 0,62 1.017 0,59 7,67
Honda 803 0,45 1.080 0,63 -25,65
Porsche 678 0,38 438 0,25 54,79
Jaguar 630 0,35 525 0,31 20,00
Mitsubishi 387 0,22 334 0,19 15,87
Maserati 268 0,15 340 0,20 -21,18
Subaru 244 0,14 309 0,18 -21,04
DS 218 0,12 296 0,17 -26,35
Lexus 200 0,11 197 0,11 1,52
SsangYong 184 0,10 171 0,10 7,60
Infiniti 95 0,05 277 0,16 -65,70
DR 51 0,03 41 0,02 24,39
Ferrari 35 0,02 31 0,02 12,90
Mahindra 27 0,02 25 0,01 8,00
Lamborghini 9 0,01 8 0,00 12,50
Chevrolet 6 0,00 4 0,00 50,00
Lada 6 0,00 4 0,00 50,00
Aston Martin 1 0,00 5 0,00 -80,00
Great Wall 0 0,00 0 0,00 -
Altre 51 0,03 50 0,03 2,00
Marche italiane 51.042 28,70 50.757 29,50 0,56
Marche estere 126.780 71,30 121.277 70,50 4,54
Totale mercato 177.822 100,00 172.034 100,00 3,36

Progetti e dignità, il settore torna a schierarsi

Si è levato un bel vento, tra Roma e Verona, dove l’automobile si è data convegno. Vento di programmi. Programma è una bella parola: promette impegno. 
Molto ce ne ha messo l’Unrae nel costruire la propria visione strategica della mobilità. Una visione indubbiamente lucida, sorretta da un ragionamento che, anche a prima vista, è di una logica disarmante. La natura non fa salti; l’industria (e i mercati) nemmeno, nonostante a volte le apparenze sembrano dire il contrario. L’evoluzione procede per gradi, insomma. L’industria dell’auto non si arrocca, non si chiude a riccio, tutt’altro. È disponibile al cambiamento, si è preparata. Sa e capisce. Questo è quello che ci è stato dimostrato a Verona. Insieme, in una sorta di prova generale, ci è stata mostrata l’ampia documentazione - creata anche con il contributo del Cnr e del Censis - che, facendo vera informazione, sostiene in modo solido e concreto l’impresa. Che non si annuncia semplice: per i rappresentanti delle Case estere il prossimo passo del progetto è far capire alle istituzioni italiane, ai decisori, la necessità di programmare anche (soprattutto) loro. Ma questo è il mare nel quale l’auto deve navigare in Italia. Lo sa, e anche a questo - a non mollare - si è preparata.

Leggi tutto...