I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

Le immatricolazioni di auto nuove a febbraio, secondo il Ministero dei Trasporti,  sono state 183.777: la crescita sullo stesso mese del 2016 è stata dunque del +6,17%. Il risultato del 2° mese dell’anno ha portato il primo bimestre 2017 ad un volume complessivo di 355.656 targhe, e un incremento sullo stesso periodo del 2016 pari al +8,12%. Tutto questo, in un mese di febbraio che, rispetto al 2016, ha avuto un giorno lavorativo in meno. La crescita, contenuta, c’è. Ma proviamo ad osservare da vicino due realtà. Anche a febbraio Case e Concessionari hanno sostenuto il mercato con promozioni e sconti, misure destinate principalmente ai Privati. Ma a febbraio lo stesso canale Privati ha registrato una flessione della quota di mercato su gennaio 2017 superiore al 5%, mentre su febbraio 2016 è scesa del 2,5%. Il fatto che le promozioni offerte lo scorso anno fossero più consistenti è sufficiente a spiegare il risultato, oppure quest’ultimo conferma un trend negativo avvertito già lo scorso anno? Ed è immaginabile che anche nei prossimi mesi si potrà contare sulla spinta eccezionale, come lo è stata a febbraio (+43,90% su febbraio 2016), delle vendite a società? Poi. Se in altra parte del giornale approfondiamo il discorso relativo agli ultimi 3 giorni (come ci ricorda anche la tabella pubblicata nelle pagine a seguire, circa il 44% delle nuove targhe è stato fatto in quel lasso di tempo), qui proviamo a dare uno sguardo alle immatricolazioni effettuate a febbraio da Case e Concessionari (Km0 e demo). Il conto dice: 25.132, cioè il 14% circa dell’immatricolato globale, con una crescita su gennaio 2017 che si attesta intorno al 23% (5.000 unità circa in più). Chiudiamo con una panoramica sui Gruppi. Nella Top 5 di febbraio più forti del mercato sono cresciuti Fca (+7,14% sul 2016 e quota del 29,36%) e Psa (+6,81% e quota del 9,66%). In assoluto, la miglior prestazione è di Nissan (+13,55%). Sul bimestre, eccellente Toyota (+20,17% sullo stesso periodo 2016).


Di Claudio,  Marcello, la passione: parliamo un po’ di noi

Cose che non si dovrebbero mai fare in un articolo: cominciarlo con una citazione, parlare di sé. Su questo punto i maestri erano inflessibili, ai tempi in cui a essere giornalisti lo si insegnava ancora dentro le redazioni. Ma adesso i maestri non ci sono più, al massimo ci sono i professori. E poi questo forse non è un articolo in senso stretto. Quindi, intanto, ecco una citazione - non esattamente all’inizio, i maestri saranno clementi.
“I giornalisti... ah! Un branco di analfabeti con la forfora sul collo e le pezze al sedere, che spiano dai buchi delle serrature e svegliano le persone nel cuore della notte per domandare se hanno visto passare un bruto in mutande, che rubano alle vecchie madri le fotografie delle figlie violentate in Oak Park e tutto perché? Perché un milione di commesse e di mogli di camionisti ci piangono sopra. E poi... il giorno dopo la prima pagina serve per incartare un chilo di trippa”. 
Fine della citazione (da “Prima Pagina”, Billy Wilder, 1974).
E adesso parliamo di noi.

Leggi tutto...