I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

  2 mesi 2020 2 mesi 2019 Diff. % Feb. 2020 Feb. 2019 Diff. %
Austria 44.026 48.897 -9,96 21.067 23.640 -10,88
Belgio 98.615 100.993 -2,35 46.775 49.919 -6,30
Bulgaria 4.318 5.153 -16,20 1.988 2.809 -29,23
Cipro 2.199 1.912 15,01 1.033 891 15,94
Croazia 7.285 7.124 2,26 3.576 3.559 0,48
Danimarca 33.676 39.950 -15,70 15.005 18.638 -19,49
Estonia 3.962 3.941 0,53 1.691 1.755 -3,65
Finlandia 19.072 19.823 -3,79 8.271 8.085 2,30
Francia 302.011 327.517 -7,79 167.782 172.438 -2,70
Germania 486.243 534.569 -9,04 239.943 268.867 -10,76
Grecia 17.647 16.771 5,22 7.862 7.561 3,98
Irlanda 45.061 47.439 -5,01 13.884 15.069 -7,86
Italia 318.545 343.764 -7,34 162.793 178.493 -8,80
Lettonia 2.803 2.843 -1,41 1.319 1.303 1,23
Lituania 8.492 6.243 36,02 4.254 3.107 36,92
Lussemburgo 9.114 9.246 -1,43 4.795 5.041 -4,88
Paesi Bassi 73.898 76.944 -3,96 29.868 29.780 0,30
Polonia 77.979 89.691 -13,06 38.508 43.764 -12,01
Portogallo 34.686 34.545 0,41 20.263 18.861 7,43
Repubblica Ceca 36.509 38.125 -4,24 17.377 19.132 -9,17
Romania 21.325 26.023 -18,05 8.836 12.071 -26,80
Slovacchia 13.953 14.675 -4,92 7.220 7.579 -4,74
Slovenia 11.765 12.958 -9,21 5.550 6.180 -10,19
Spagna 181.063 194.231 -6,78 94.620 100.693 -6,03
Svezia 38.492 43.624 -11,76 21.694 23.146 -6,27
Ungheria 21.192 20.944 1,18 11.078 11.227 -1,33
Unione Europea (UE)* 1.913.931 2.067.945 -7,45 957.052 1.033.608 -7,41
EU14 1.702.149 1.838.313 -7,41 854.622 920.231 -7,13
EU12 211.782 229.632 -7,77 102.430 113.377 -9,66
Islanda 1.403 1.647 -14,81 694 800 -13,25
Norvegia 19.907 20.110 -1,01 10.346 11.106 -6,84
Svizzera 37.896 43.107 -12,09 19.108 22.176 -13,83
EFTA 59.206 64.864 -8,72 30.148 34.082 -11,54
Gran Bretagna** 228.873 242.982 -5,81 79.594 81.969 -2,90
Totale EU + EFTA + GB 2.202.010 2.375.791 -7,31 1.066.794 1.149.659 -21,85
             
*i dati di Malta non sono attualmente disponibili            
**la Gran Bretagna è fuori dalla Ue a partire dal 2020            
Dati al 18/03/2020            

Manifesto per chi vuole resistere

Nulla sarà più come prima, è il mantra che ci stiamo ripetendo davanti all’ignoto e ai relativi interrogativi – quando finirà? E come sarà quella che allora chiameremo “normalità”? – generati dalla pandemia di Coronavirus. E la storia del mondo domani o dopo potrà essere datata a.C. (avanti Coronavirus) e d.C. (dopo Coronavirus).
Non sfugge, né sfuggirà, a tale destino il mondo automotive a livello globale, ben dentro la tempesta perfetta. Sorpreso, travolto, molto preoccupato. Fabbriche chiuse, concessionarie chiuse, tutto fermo, immobile. Scenario di guerra. 
Il dramma – che è molto vicino a essere una tragedia – non è uguale per tutti. Soffrono tutti, ma qualcuno di più: per restare all’Italia, il comparto della distribuzione auto. Il colpo subìto lo ha messo in ginocchio, la terra non è mai stata tanto vicina. Nell’intervista che pubblichiamo, Adolfo De Stefani Cosentino, presidente dei Concessionari, dice tra l’altro: “Tra il 10% e il 20% delle aziende è a rischio chiusura”. Il Governo ha varato provvedimenti per le imprese ritenuti inadeguati dai Dealer, non idonei alla loro realtà: con fermezza e chiarezza gli è stato fatto notare, si aspettano risposte. Il Governo anche su questo tavolo si gioca la faccia, ma i Concessionari ci si giocano la vita. Non è lo stesso gioco. Insistere, e resistere: è ciò che la Federazione farà, e si spera che lo facciano anche le Case auto. Se davvero si è partner, alla guerra si va insieme.
Ma poi non c’è a.C. senza d.C. E il dopo, quella “normalità” per nulla somigliante alla normalità che fino a ieri abbiamo praticato, forse non è immaginabile, ma desiderabile certo lo è. Può bastare, per resistere. Per conservare o ritrovare la voglia di combattere. Esploratori dell’ignoto, forse in numero ridotto, ma sul pezzo, con rabbia e per amore (del proprio lavoro, dell’impresa che hanno ereditato o creato dal nulla): i Concessionari ci saranno.
Come tutti noi, oggi sono reclusi ma non per forza esclusi. Dal domani, quando verrà.
@