I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

  8 mesi 2019 8 mesi 2018 Diff. % Ago. 2019 Ago. 2018 Diff. % Lug. 2019 Lug. 2018 Diff. %
Austria 237.225 258.564 -8,25 29.888 34.227 -12,68 31.428 31.476 -0,15
Belgio 403.534 428.577 -5,84 47.936 54.437 -11,94 45.110 42.771 5,47
Bulgaria 24.372 23.685 2,90 2.929 2.887 1,45 3.120 2.716 14,87
Cipro 8.509 9.508 -10,51 639 719 -11,13 1.292 1.138 13,53
Croazia 47.824 47.184 1,36 3.403 3.188 6,74 6.205 5.717 8,54
Danimarca 157.636 157.916 -0,18 18.696 20.741 -9,86 16.712 16.449 1,60
Estonia 18.893 18.982 -0,47 2.534 2.655 -4,56 2.426 2.137 13,52
Finlandia 79.492 91.202 -12,84 9.993 12.007 -16,77 9.219 9.583 -3,80
Francia 1.467.924 1.513.932 -3,04 129.257 150.390 -14,05 172.225 175.392 -1,81
Germania 2.495.536 2.473.284 0,90 313.748 316.405 -0,84 332.788 317.848 4,70
Gran Bretagna 1.519.016 1.571.986 -3,37 92.573 94.094 -1,62 157.198 163.898 -4,09
Grecia 86.873 79.154 9,75 9.594 7.718 24,31 11.722 9.124 28,47
Irlanda 110.558 120.003 -7,87 5.121 5.921 -13,51 24.681 26.958 -8,45
Italia 1.325.162 1.366.390 -3,02 88.939 91.792 -3,11 153.116 152.949 0,11
Lettonia 12.826 12.080 6,18 1.626 1.613 0,81 1.715 1.397 22,76
Lituania 30.745 22.049 39,44 3.688 3.308 11,49 3.566 2.775 28,50
Lussemburgo 39.730 39.773 -0,11 3.811 4.187 -8,98 4.796 4.931 -2,74
Paesi Bassi 293.892 330.017 -10,95 34.230 40.919 -16,35 33.810 36.110 -6,37
Polonia 375.504 376.031 -0,14 48.107 56.701 -15,16 49.065 46.285 6,01
Portogallo 159.466 169.909 -6,15 12.435 15.361 -19,05 18.436 19.987 -7,76
Repubblica Ceca 175.340 193.252 -9,27 25.026 27.830 -10,08 21.816 21.638 0,82
Romania 118.003 103.824 13,66 23.177 28.546 -18,81 23.206 15.210 52,57
Slovacchia 71.569 71.202 0,52 10.051 10.595 -5,13 9.443 8.716 8,34
Slovenia 50.500 53.559 -5,71 4.870 5.636 -13,59 5.783 6.246 -7,41
Spagna 883.649 973.545 -9,23 74.490 107.692 -30,83 116.686 131.182 -11,05
Svezia 221.016 262.717 -15,87 29.477 24.670 19,49 23.657 12.504 89,20
Ungheria 105.444 95.728 10,15 15.618 12.934 20,75 15.285 12.046 26,89
EU28* 10.520.238 10.864.053 -3,16 1.041.856 1.137.173 -8,38 1.294.506 1.277.183 1,36
EU15 9.480.709 9.836.969 -3,62 900.188 980.561 -8,20 1.151.584 1.151.162 0,04
EU13 1.039.529 1.027.084 1,21 141.668 156.612 -9,54 142.922 126.021 13,41
Islanda 9.110 15.028 -39,38 803 1.464 -45,15 1.024 1.689 -39,37
Norvegia 99.460 100.880 -1,41 12.073 14.524 -16,88 9.178 9.611 -4,51
Svizzera 202.091 204.877 -1,36 19.437 21.484 -9,53 25.518 25.484 0,13
EFTA 310.661 320.785 -3,16 32.313 37.472 -13,77 35.720 36.784 -2,89
Totale EU + EFTA 10.830.899 11.184.838 -3,16 1.074.169 1.174.645 -8,55 1.330.226 1.313.967 1,24
                   
*i dati di Malta non sono attualmente disponibili         
Dati al 18/09/2019         

Governo, non politica: questo serve all’Italia (e all’auto)

Doveroso commiato, per cominciare: arrivederci e grazie (?) a Salvini. Nessuna delusione, anche se per qualche minuto è stato bello credere che l’allora vice Premier facesse sul serio, quando – sul palco di Verona, Automotive Dealer Day, maggio scorso – disse “Mi impegno a mettere tutta l’energia possibile per passare dal 40 al 100% di detrazione Iva sulle auto aziendali”. È stato bello, perché per qualche minuto si è potuto assistere a uno spettacolo assai raro: il dialogo, che implica ascolto, tra imprenditori e governanti. Nessuna delusione, però, perché alla fine nessun imprenditore è uscito da quella sala con la certezza che quella promessa sarebbe stata mantenuta. “Vedremo”, era lo stato d’animo che tutti più o meno accomunava. E infatti abbiamo visto. 
Adesso, arriva la notizia che il nuovo Governo è al lavoro sul Decreto legge detto per brevità “Clima” (“Per il contrasto dei cambiamenti climatici e la promozione dell’economia verde”). La bozza è stata preparata, e andrà al vaglio del Consiglio dei ministri. Contiene, tra gli altri, alcuni capitoli che coinvolgono il mondo dell’auto. Per cominciare, è previsto un bonus fiscale da 2.000 euro per i cittadini che risiedono nelle città metropolitane inquinate nelle zone interessate dalle procedure di infrazione comunitaria (Piemonte, Lombardia, Veneto, Lazio, Liguria, Toscana, Molise e Sicilia) e che rottamano autovetture fino alla classe Euro4. In pratica, dunque, riguarda gli automobilisti di Torino, Milano, Venezia, Roma, Genova, Firenze, Palermo, Catania e Messina. Ma, attenzione: il bonus da 2.000 euro è un credito di imposta che può essere utilizzato, entro i successivi 5 anni alla rottamazione, per abbonamenti al trasporto pubblico locale (sarà valido anche per i parenti del rottamatore) e l’utilizzo di servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a zero emissioni. E non verrà riconosciuto a chi, nei 2 anni successivi alla rottamazione, dovesse acquistare nuovi veicoli ad alte emissioni.

Leggi tutto...