I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

  4 mesi 2019 4 mesi 2018 Diff. % Aprile 2019 Aprile 2018 Diff. %
Austria 112.806 122.295 -7,76 31.951 31.821 0,41
Belgio 209.363 220.159 -4,90 53.498 54.602 -2,02
Bulgaria 11.427 11.188 2,14 3.008 2.852 5,47
Cipro 4.275 5.247 -18,52 1.475 1.058 39,41
Croazia 20.822 20.940 -0,56 8.650 7.068 22,38
Danimarca 82.464 75.658 9,00 16.183 18.713 -13,52
Estonia 8.708 9.056 -3,84 2.534 2.424 4,54
Finlandia 38.850 45.464 -14,55 9.748 11.047 -11,76
Francia 741.531 744.232 -0,36 188.196 187.390 0,43
Germania 1.190.807 1.192.666 -0,16 310.715 314.055 -1,06
Gran Bretagna 862.100 886.400 -2,74 161.064 167.911 -4,08
Grecia 38.592 37.274 3,54 12.303 10.498 17,19
Irlanda 73.030 79.813 -8,50 8.913 8.053 10,68
Italia 712.196 746.689 -4,62 174.412 171.887 1,47
Lettonia 6.105 5.650 8,05 1.644 1.465 12,22
Lituania 14.695 9.607 52,96 4.450 3.130 42,17
Lussemburgo 20.509 19.667 4,28 5.642 5.371 5,05
Paesi Bassi 148.751 169.532 -12,26 33.149 33.852 -2,08
Polonia 186.188 184.601 0,86 46.379 44.716 3,72
Portogallo 80.566 84.632 -4,80 21.121 21.463 -1,59
Repubblica Ceca 82.537 92.132 -10,41 22.921 24.259 -5,52
Romania 44.527 36.272 22,76 8.691 7.629 13,92
Slovacchia 32.791 32.750 0,13 8.894 8.407 5,79
Slovenia 25.856 26.998 -4,23 6.164 6.592 -6,49
Spagna 436.328 456.749 -4,47 119.417 116.433 2,56
Svezia 104.133 121.612 -14,37 30.253 34.215 -11,58
Ungheria 46.746 43.670 7,04 12.412 12.055 2,96
Unione Europea* 5.336.703 5.480.953 -2,63 1.303.787 1.308.966 -0,40
EU15 4.852.026 5.002.842 -3,01 1.176.565 1.187.311 -0,91
EU12 484.677 478.111 1,37 127.222 121.655 4,58
Islanda 3.922 6.427 -38,98 1.201 1.812 -33,72
Norvegia 49.740 47.854 3,94 11.255 14.055 -19,92
Svizzera 100.685 98.608 2,11 28.620 26.519 7,92
EFTA 154.347 152.889 0,95 41.076 42.386 -3,09
Totale EU + EFTA 5.491.050 5.633.842 -2,53 1.344.863 1.351.352 -0,48
             
*i dati di Malta non sono attualmente disponibili      
Fonte: National Automobile Dealers Association - Dati al 17/05/2019      

Governo, non politica: questo serve all’Italia (e all’auto)

Doveroso commiato, per cominciare: arrivederci e grazie (?) a Salvini. Nessuna delusione, anche se per qualche minuto è stato bello credere che l’allora vice Premier facesse sul serio, quando – sul palco di Verona, Automotive Dealer Day, maggio scorso – disse “Mi impegno a mettere tutta l’energia possibile per passare dal 40 al 100% di detrazione Iva sulle auto aziendali”. È stato bello, perché per qualche minuto si è potuto assistere a uno spettacolo assai raro: il dialogo, che implica ascolto, tra imprenditori e governanti. Nessuna delusione, però, perché alla fine nessun imprenditore è uscito da quella sala con la certezza che quella promessa sarebbe stata mantenuta. “Vedremo”, era lo stato d’animo che tutti più o meno accomunava. E infatti abbiamo visto. 
Adesso, arriva la notizia che il nuovo Governo è al lavoro sul Decreto legge detto per brevità “Clima” (“Per il contrasto dei cambiamenti climatici e la promozione dell’economia verde”). La bozza è stata preparata, e andrà al vaglio del Consiglio dei ministri. Contiene, tra gli altri, alcuni capitoli che coinvolgono il mondo dell’auto. Per cominciare, è previsto un bonus fiscale da 2.000 euro per i cittadini che risiedono nelle città metropolitane inquinate nelle zone interessate dalle procedure di infrazione comunitaria (Piemonte, Lombardia, Veneto, Lazio, Liguria, Toscana, Molise e Sicilia) e che rottamano autovetture fino alla classe Euro4. In pratica, dunque, riguarda gli automobilisti di Torino, Milano, Venezia, Roma, Genova, Firenze, Palermo, Catania e Messina. Ma, attenzione: il bonus da 2.000 euro è un credito di imposta che può essere utilizzato, entro i successivi 5 anni alla rottamazione, per abbonamenti al trasporto pubblico locale (sarà valido anche per i parenti del rottamatore) e l’utilizzo di servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a zero emissioni. E non verrà riconosciuto a chi, nei 2 anni successivi alla rottamazione, dovesse acquistare nuovi veicoli ad alte emissioni.

Leggi tutto...