I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

  3 mesi 2019 3 mesi 2018 Diff. % Mar. 2019 Mar. 2018 Diff. %
Austria 80.855 90.474 -10,63 31.958 35.407 -9,74
Belgio 155.866 165.557 -5,85 54.873 58.431 -6,09
Bulgaria 8.419 8.336 1,00 3.266 3.312 -1,39
Cipro 2.800 4.189 -33,16 888 1.906 -53,41
Croazia 12.171 13.872 -12,26 5.047 6.295 -19,83
Danimarca 66.287 56.945 16,41 26.323 19.756 33,24
Estonia 6.174 6.632 -6,91 2.233 2.278 -1,98
Finlandia 29.100 34.417 -15,45 9.277 11.723 -20,86
Francia 553.335 556.842 -0,63 225.818 231.103 -2,29
Germania 880.092 878.611 0,17 345.523 347.433 -0,55
Gran Bretagna 701.036 718.489 -2,43 458.054 474.069 -3,38
Grecia 26.289 26.776 -1,82 9.518 11.053 -13,89
Irlanda 64.050 71.760 -10,74 16.703 17.726 -5,77
Italia 537.289 574.803 -6,53 193.662 214.250 -9,61
Lettonia 4.461 4.185 6,59 1.618 1.402 15,41
Lituania 10.245 6.477 58,18 3.971 2.761 43,82
Lussemburgo 14.867 14.296 3,99 5.621 5.379 4,50
Paesi Bassi 116.124 135.680 -14,41 39.126 41.920 -6,67
Polonia 139.809 139.885 -0,05 50.118 51.669 -3,00
Portogallo 59.445 63.169 -5,90 24.900 27.887 -10,71
Repubblica Ceca 59.616 67.873 -12,17 21.491 24.453 -12,11
Romania 35.836 28.643 25,11 9.813 8.122 20,82
Slovacchia 23.897 24.343 -1,83 9.222 8.550 7,86
Slovenia 19.692 20.359 -3,28 7.108 7.855 -9,51
Spagna 316.911 340.316 -6,88 122.664 128.180 -4,30
Svezia 73.880 87.397 -15,47 30.256 37.206 -18,68
Ungheria 34.335 31.615 8,60 13.391 12.754 4,99
Unione Europea* 4.032.881 4.171.941 -3,33 1.722.442 1.792.880 -3,93
EU15 3.675.426 3.815.532 -3,67 1.594.276 1.661.523 -4,05
EU12 357.455 356.409 0,29 128.166 131.357 -2,43
Islanda 2.721 4.618 -41,08 1.074 1.834 -41,44
Norvegia 38.485 33.799 13,86 18.375 14.401 27,60
Svizzera 72.065 72.089 -0,03 28.958 28.126 2,96
EFTA 113.271 110.506 2,50 48.407 44.361 9,12
Totale EU + EFTA 4.146.152 4.282.447 -3,18 1.770.849 1.837.241 -3,61
*i dati di Malta non sono attualmente disponibili      
Dati al 17/04/2019      

Buonsenso contro ideologia: la mobilità del Ministro

Ha detto: “Le ideologie sono le peggiori nemiche del futuro dei nostri figli”. 
Ha detto: “Con un pizzico di onestà intellettuale, si deve ammettere che il percorso va fatto discutendo di tutti i passaggi”. 
Ha detto: “La transizione ecologica potrebbe essere un bagno di sangue”.
Ha detto: “I prossimi sei anni sono come il primo stadio di un razzo: se lavora bene, il razzo raggiungerà la Luna. Se lavora male, il razzo finirà fuori orbita”.
Ha detto: “Innanzitutto lavoriamo sulla mobilità sostenibile, che prevede un cambio di infrastrutture e di sistemi produttivi molto significativo. Il programma è di aggiungere 29mila colonnine elettriche per la ricarica delle automobili a quelle attualmente esistenti. E dobbiamo diventare autosufficienti dal punto di vista della produzione delle batterie”. 
Ha detto: “Per me è fondamentale che ci sia la protezione delle categorie più deboli, che non vengano danneggiate decine di migliaia di persone che possono perdere il lavoro perché certe transizioni nell’industria si fanno in fretta”. 
Ha detto: “L’ideale sarebbe decarbonizzare tutto subito, ma sappiamo bene che questo non è possibile perché bisogna cambiare le infrastrutture, aumentare enormemente la nostra capacità di produrre energia rinnovabile e di conseguenza adeguare interi settori industriali e la mobilità. Non stiamo parlando di mettere su una centrale, ma di rivoluzionare un sistema”. 
Ha detto: “I cittadini non devono arrivare al punto di considerare antipatica la transizione ecologica perché sta creando loro dei problemi. Tutti devono capire che è importante farla, che non è ritardabile ma anche che ci devono mettere qualcosa di proprio perché si faccia il più presto possibile”. 
Ha detto: “La transizione deve avere un tempo specifico: se siamo troppo lenti falliremo come homo sapiens, ma se andiamo troppo veloci falliremo come società”. 
Ha detto: “Se si pretende di avere la sicurezza e la sostenibilità ambientali in sei mesi, risolvendo problemi che durano da secoli, credo che sia un po’ difficile ottenerle. Sarà un cammino lungo, in cui peseranno molto la volontà di collaborare e la buona fede di capire la portata dell’impegno”.

Leggi tutto...