I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

  3 mesi 2020 Quota % 3 mesi 2019 Quota % Diff. % Mar. 2020 Quota % Mar. 2019 Quota % Diff. %
Volkswagen 351.113 11,49 461.959 11,14 -23,99 98.219 11,51 187.027 10,56 -47,48
Skoda 163.616 5,36 194.734 4,70 -15,98 47.731 5,60 75.916 4,29 -37,13
Audi 160.859 5,27 198.898 4,80 -19,12 51.398 6,03 91.502 5,17 -43,83
Seat 107.269 3,51 123.086 2,97 -12,85 29.498 3,46 51.480 2,91 -42,70
Porsche 16.107 0,53 12.803 0,31 25,81 5.863 0,69 6.737 0,38 -12,97
Altre 1.518 0,05 1.564 0,04 -2,94 531 0,06 707 0,04 -24,89
Gruppo Volkswagen 800.482 26,20 993.044 23,95 -19,39 233.240 27,34 413.369 23,34 -43,58
Peugeot 186.193 6,10 263.452 6,35 -29,33 36.582 4,29 102.422 5,78 -64,28
Opel/Vauxhall 134.330 4,40 239.999 5,79 -44,03 33.236 3,90 106.908 6,04 -68,91
Citroën 119.857 3,92 175.819 4,24 -31,83 21.930 2,57 71.076 4,01 -69,15
DS 13.081 0,43 10.433 0,25 25,38 2.427 0,28 4.295 0,24 -43,49
Gruppo Psa 453.461 14,84 689.703 16,63 -34,25 94.175 11,04 284.701 16,08 -66,92
Renault 184.200 6,03 272.424 6,57 -32,38 43.097 5,05 121.064 6,84 -64,40
Dacia 83.286 2,73 145.221 3,50 -42,65 22.458 2,63 59.270 3,35 -62,11
Lada 534 0,02 1.206 0,03 -55,72 164 0,02 412 0,02 -60,19
Alpine 255 0,01 1.269 0,03 -79,91 127 0,01 488 0,03 -73,98
Gruppo Renault 268.275 8,78 420.120 10,13 -36,14 65.846 7,72 181.234 10,23 -63,67
Kia 113.026 3,70 132.174 3,19 -14,49 38.207 4,48 57.689 3,26 -33,77
Hyundai 108.863 3,56 140.930 3,40 -22,75 28.966 3,40 57.756 3,26 -49,85
Gruppo Hyundai 221.889 7,26 273.104 6,59 -18,75 67.173 7,87 115.445 6,52 -41,81
BMW 174.326 5,71 204.553 4,93 -14,78 55.041 6,45 92.440 5,22 -40,46
Mini 42.398 1,39 55.547 1,34 -23,67 17.482 2,05 27.749 1,57 -37,00
Gruppo BMW 216.724 7,09 260.100 6,27 -16,68 72.523 8,50 120.189 6,79 -39,66
Toyota 170.827 5,59 187.483 4,52 -8,88 48.254 5,66 76.058 4,29 -36,56
Lexus 13.348 0,44 13.136 0,32 1,61 4.506 0,53 6.692 0,38 -32,67
Gruppo Toyota 184.175 6,03 200.619 4,84 -8,20 52.760 6,18 82.750 4,67 -36,24
Mercedes 179.268 5,87 214.875 5,18 -16,57 55.473 6,50 87.816 4,96 -36,83
Smart 3.505 0,11 22.185 0,53 -84,20 1.146 0,13 7.491 0,42 -84,70
Gruppo Daimler 182.773 5,98 237.060 5,72 -22,90 56.619 6,64 95.307 5,38 -40,59
Fiat 122.348 4,01 178.986 4,32 -31,64 20.869 2,45 77.347 4,37 -73,02
Jeep 26.216 0,86 45.925 1,11 -42,92 4.399 0,52 17.260 0,97 -74,51
Lancia/Chrysler 12.726 0,42 18.575 0,45 -31,49 516 0,06 6.101 0,34 -91,54
Alfa Romeo 8.156 0,27 14.731 0,36 -44,63 1.351 0,16 5.508 0,31 -75,47
Altre 881 0,03 1.799 0,04 -51,03 191 0,02 677 0,04 -71,79
Gruppo Fca 170.327 5,58 260.016 6,27 -34,49 27.326 3,20 106.893 6,04 -74,44
Ford 162.528 5,32 259.773 6,26 -37,43 43.847 5,14 112.056 6,33 -60,87
Nissan 87.260 2,86 117.209 2,83 -25,55 26.874 3,15 55.376 3,13 -51,47
Volvo 70.392 2,30 86.872 2,09 -18,97 24.005 2,81 37.172 2,10 -35,42
Land Rover 35.708 1,17 46.850 1,13 -23,78 16.719 1,96 27.478 1,55 -39,15
Jaguar 14.642 0,48 24.781 0,60 -40,91 6.715 0,79 14.426 0,81 -53,45
Jaguar Land Rover 50.350 1,65 71.631 1,73 -29,71 23.434 2,75 41.904 2,37 -44,08
Mazda 36.088 1,18 65.518 1,58 -44,92 11.183 1,31 29.925 1,69 -62,63
Mitsubishi 32.610 1,07 43.112 1,04 -24,36 10.228 1,20 19.971 1,13 -48,79
Honda 22.414 0,73 38.250 0,92 -41,40 7.543 0,88 19.133 1,08 -60,58
Altre marche* 94.955 3,11 130.691 3,15 -27,34 36.301 4,26 55.605 3,14 -34,72
Totale mercato 3.054.703 100,00 4.146.822 100,00 -26,34 853.077 100,00 1.771.030 100,00 -51,83
                     
Nota: i dati di Malta non sono attualmente disponibili                
*stime ACEA                    

Dire troppo, dire poco: l’arduo esercizio di comunicare

In attesa di capire chi realmente sia il motore del nostro Paese, se i Concessionari (“#ilmotoreitaliano”, come da spot Federauto) oppure il popolo (“Il vero motore dell’Italia sono gli italiani”, come da spot Fca), è già del tutto evidente chi certamente non lo è, quando si viene all’automotive: il Governo. Al 19 maggio, data in cui questo numero di InterAutoNews è andato in stampa, nessuna risposta avevano ottenuto lettere, appelli, proposte contenenti piani dettagliati sulle possibili modalità di intervento, invocazioni e lamentele varie indirizzati a decine, negli ultimi due mesi, a chi ha il potere di decidere. Non una novità in assoluto, questo silenzio. A oggi naturalmente non è comunque da escludersi che una risposta possa prima o dopo arrivare. Il problema è che la partita, nel momento in cui si tratta di far ripartire il Paese, si gioca proprio tra la distanza abissale che intercorre tra “prima” e “dopo”, ed è la stessa che intercorre tra l’orlo del precipizio e, appunto, l’abisso. 
Che poi il problema è sempre la distanza. Tra il “prima” e il “dopo”, come anche tra chi governa e chi viene governato. C’è un passaggio, nell’intervista a Francesco Maldarizzi che pubblichiamo in questo numero di InterAutoNews, che chiarisce perfettamente il concetto. Dice Maldarizzi: “Ho registrato lo stupore, anche tra gli esponenti del Governo, nel constatare che il nostro comparto ha ben 120.000 dipendenti diretti e che tutti paghiamo le tasse in Italia”. Uno stupore che suona come un insulto esattamente come il silenzio che arriva, oltretutto, nel momento in cui l’automotive italiano si è impegnato, con uno sforzo che non ha precedenti, a rappresentare pubblicamente se stesso nella propria qualità di settore -  che contribuisce, e quanto, a mandare avanti il Paese. Le singole Case auto e i singoli Concessionari maneggiano quotidianamente la materia nell’ambito dei rispettivi business, letteralmente vivono (anche) di comunicazione. Un conto però è farlo a nome proprio, un altro è farlo in rappresentanza di molti, come sta scoprendo Federauto, nuova all’esercizio.

Leggi tutto...