I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

  5 mesi 2019 Quota % 5 mesi 2018 Quota % Diff. % Maggio 2019 Quota % Maggio 2018 Quota % Diff. %
Volkswagen 768.576 11,08 805.701 11,38 -4,61 158.891 11,01 173.900 12,05 -8,63
Audi 335.176 4,83 354.037 5,00 -5,33 71.353 4,94 72.159 5,00 -1,12
Skoda 329.047 4,74 326.750 4,62 0,70 69.466 4,81 66.761 4,63 4,05
Seat 217.625 3,14 205.300 2,90 6,00 49.954 3,46 43.617 3,02 14,53
Porsche 28.658 0,41 35.941 0,51 -20,26 7.883 0,55 8.088 0,56 -2,53
Altre 2.671 0,04 1.978 0,03 35,04 568 0,04 351 0,02 61,82
Gruppo VW 1.681.753 24,25 1.729.707 24,44 -2,77 358.115 24,81 364.876 25,28 -1,85
Peugeot 438.375 6,32 444.048 6,27 -1,28 88.800 6,15 87.293 6,05 1,73
Opel/Vauxhall 392.737 5,66 404.307 5,71 -2,86 82.573 5,72 81.718 5,66 1,05
Citroën 295.756 4,26 271.610 3,84 8,89 61.323 4,25 54.043 3,74 13,47
DS 18.130 0,26 20.843 0,29 -13,02 4.192 0,29 4.531 0,31 -7,48
Gruppo PSA 1.144.998 16,51 1.140.808 16,12 0,37 236.888 16,41 227.585 15,77 4,09
Renault 461.964 6,66 493.169 6,97 -6,33 98.878 6,85 109.896 7,62 -10,03
Dacia 256.806 3,70 229.863 3,25 11,72 58.205 4,03 54.000 3,74 7,79
Alpine 2.197 0,03 415 0,01 429,40 445 0,03 195 0,01 128,21
Lada 2.041 0,03 2.193 0,03 -6,93 455 0,03 483 0,03 -5,80
Gruppo Renault 723.008 10,43 725.640 10,25 -0,36 157.983 10,94 164.574 11,40 -4,00
Hyundai 236.027 3,40 238.675 3,37 -1,11 47.920 3,32 47.984 3,33 -0,13
Kia 221.126 3,19 217.348 3,07 1,74 45.106 3,12 42.956 2,98 5,01
Gruppo Hyundai 457.153 6,59 456.023 6,44 0,25 93.026 6,44 90.940 6,30 2,29
Fiat 316.911 4,57 349.002 4,93 -9,20 73.847 5,12 76.909 5,33 -3,98
Jeep 75.723 1,09 74.156 1,05 2,11 16.110 1,12 18.511 1,28 -12,97
Lancia/Chrysler 30.415 0,44 23.255 0,33 30,79 6.094 0,42 5.086 0,35 19,82
Alfa Romeo 24.067 0,35 41.867 0,59 -42,52 4.660 0,32 9.185 0,64 -49,27
Altre 3.022 0,04 4.326 0,06 -30,14 533 0,04 766 0,05 -30,42
Gruppo FCA 450.138 6,49 492.606 6,96 -8,62 101.244 7,01 110.457 7,65 -8,34
BMW 350.328 5,05 342.212 4,84 2,37 76.286 5,28 66.354 4,60 14,97
Mini 86.417 1,25 89.777 1,27 -3,74 15.705 1,09 18.818 1,30 -16,54
Gruppo BMW 436.745 6,30 431.989 6,10 1,10 91.991 6,37 85.172 5,90 8,01
Ford 428.679 6,18 467.259 6,60 -8,26 84.490 5,85 85.901 5,95 -1,64
Mercedes 374.493 5,40 377.052 5,33 -0,68 76.111 5,27 76.528 5,30 -0,54
Smart 43.912 0,63 41.415 0,59 6,03 9.577 0,66 9.373 0,65 2,18
Gruppo Daimler 418.405 6,03 418.467 5,91 -0,01 85.688 5,94 85.901 5,95 -0,25
Toyota 317.223 4,57 319.856 4,52 -0,82 68.099 4,72 61.262 4,25 11,16
Lexus 22.726 0,33 20.379 0,29 11,52 5.090 0,35 4.039 0,28 26,02
Gruppo Toyota 339.949 4,90 340.235 4,81 -0,08 73.189 5,07 65.301 4,52 12,08
Nissan 182.458 2,63 239.265 3,38 -23,74 33.383 2,31 40.662 2,82 -17,90
Volvo 145.165 2,09 132.884 1,88 9,24 29.949 2,07 25.885 1,79 15,70
Land Rover 68.832 0,99 70.776 1,00 -2,75 11.172 0,77 12.323 0,85 -9,34
Jaguar 36.369 0,52 34.219 0,48 6,28 6.271 0,43 6.615 0,46 -5,20
Jaguar Land Rover 105.201 1,52 104.995 1,48 0,20 17.443 1,21 18.938 1,31 -7,89
Mazda 103.138 1,49 104.136 1,47 -0,96 19.525 1,35 17.686 1,23 10,40
Mitsubishi 68.520 0,99 57.968 0,82 18,20 13.397 0,93 11.160 0,77 20,04
Honda 56.655 0,82 66.401 0,94 -14,68 9.135 0,63 11.088 0,77 -17,61
Altre marche* 193.063 2,78 168.861 2,39 14,33 38.262 2,65 37.001 2,56 3,41
Totale mercato 6.935.028 100,00 7.077.244 100,00 -2,01 1.443.708 100,00 1.443.127 100,00 0,04
                     
Nota: i dati di Malta non sono attualmente disponibili                
Fonte: National Automobile Manufacturers Associations              

Governo, non politica: questo serve all’Italia (e all’auto)

D overoso commiato, per cominciare: arrivederci e grazie (?) a Salvini. Nessuna delusione, anche se per qualche minuto è stato bello credere che l’allora vice Premier facesse sul serio, quando – sul palco di Verona, Automotive Dealer Day, maggio scorso – disse “Mi impegno a mettere tutta l’energia possibile per passare dal 40 al 100% di detrazione Iva sulle auto aziendali”. È stato bello, perché per qualche minuto si è potuto assistere a uno spettacolo assai raro: il dialogo, che implica ascolto, tra imprenditori e governanti. Nessuna delusione, però, perché alla fine nessun imprenditore è uscito da quella sala con la certezza che quella promessa sarebbe stata mantenuta. “Vedremo”, era lo stato d’animo che tutti più o meno accomunava. E infatti abbiamo visto. 
Adesso, arriva la notizia che il nuovo Governo è al lavoro sul Decreto legge detto per brevità “Clima” (“Per il contrasto dei cambiamenti climatici e la promozione dell’economia verde”). La bozza è stata preparata, e andrà al vaglio del Consiglio dei ministri. Contiene, tra gli altri, alcuni capitoli che coinvolgono il mondo dell’auto. Per cominciare, è previsto un bonus fiscale da 2.000 euro per i cittadini che risiedono nelle città metropolitane inquinate nelle zone interessate dalle procedure di infrazione comunitaria (Piemonte, Lombardia, Veneto, Lazio, Liguria, Toscana, Molise e Sicilia) e che rottamano autovetture fino alla classe Euro4. In pratica, dunque, riguarda gli automobilisti di Torino, Milano, Venezia, Roma, Genova, Firenze, Palermo, Catania e Messina. Ma, attenzione: il bonus da 2.000 euro è un credito di imposta che può essere utilizzato, entro i successivi 5 anni alla rottamazione, per abbonamenti al trasporto pubblico locale (sarà valido anche per i parenti del rottamatore) e l’utilizzo di servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a zero emissioni. E non verrà riconosciuto a chi, nei 2 anni successivi alla rottamazione, dovesse acquistare nuovi veicoli ad alte emissioni.

Leggi tutto...