I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

Vendite per gruppi e marche

8 mesi 13 Quota 8 mesi 12 Quota Diff. Ago. 13 Ago. 12 Diff. Lug. 13 Lug. 12 Diff.
Volkswagen 1.021.749 12,54 1.109.473 12,91 -7,91 86.091 103.613 -16,91 129.587 133.251 -2,75
Audi 467.011 5,73 484.298 5,64 -3,57 44.282 47.333 -6,45 58.997 59.186 -0,32
Seat 194.753 2,39 178.607 2,08 9,04 17.401 17.965 -3,14 25.509 21.895 16,51
Skoda 322.443 3,96 335.228 3,90 -3,81 30.152 31.615 -4,63 40.032 34.476 16,12
Altre 31.687 0,39 33.713 0,39 - 2.169 2.537 - 4.237 254 -
Gruppo VW 2.037.643 25,02 2.141.319 24,92 -4,84 180.095 203.063 -11,31 258.362 249.062 3,73
Peugeot 493.410 6,06 551.473 6,42 -10,53 37.787 46.129 -18,08 63.147 62.973 0,28
Citro?n 406.007 4,98 474.051 5,52 -14,35 29.161 35.413 -17,65 52.592 53.936 -2,49
Gruppo PSA 899.417 11,04 1.025.524 11,94 -12,30 66.948 81.542 -17,90 115.739 116.909 -1,00
Renault 519.417 6,38 565.544 6,58 -8,16 44.112 43.456 1,51 63.782 61.935 2,98
Dacia 193.640 2,38 163.651 1,90 18,32 21.398 18.488 15,74 28.008 22.123 26,60
Gruppo Renault 713.057 8,75 729.195 8,49 -2,21 65.510 61.944 5,76 91.790 84.058 9,20
Opel/Vauxhall 546.367 6,71 576.138 6,71 -5,17 42.210 43.710 -3,43 66.941 62.427 7,23
Chevrolet 101.128 1,24 129.056 1,50 -21,64 11.998 10.131 18,43 14.050 12.602 11,49
GM (US) 289 0,00 355 0,00 -18,59 23 18 27,78 38 29 31,03
Gruppo GM 647.784 7,95 705.549 8,21 -8,19 54.231 53.859 0,69 81.029 75.058 7,96
Ford 596.517 7,32 641.960 7,47 -7,08 42.704 43.107 -0,93 76.025 69.182 9,89
BMW 416.268 5,11 416.559 4,85 -0,07 39.172 35.815 9,37 49.220 43.407 13,39
Mini 98.596 1,21 102.261 1,19 -3,58 7.869 7.006 12,32 11.709 11.108 5,41
Gruppo BMW 514.864 6,32 518.820 6,04 -0,76 47.041 42.821 9,85 60.929 54.515 11,77
Fiat 393.577 4,83 401.979 4,68 -2,09 27.805 28.002 -0,70 47.401 46.214 2,57
Lancia/Chrysler 51.281 0,63 67.034 0,78 -23,50 3.221 3.726 -13,55 6.912 7.208 -4,11
Alfa Romeo 44.866 0,55 65.235 0,76 -31,22 3.043 4.065 -25,14 5.650 7.111 -20,55
Jeep 14.934 0,18 19.048 0,22 -21,60 1.538 1.674 -8,12 2.065 2.205 -6,35
Altre 3.093 0,04 3.754 0,04 -17,61 232 228 1,75 397 373 6,43
Fiat Auto 507.751 6,23 557.050 6,48 -8,85 35.839 37.695 -4,92 62.425 63.111 -1,09
Hyundai 285.185 3,50 292.972 3,41 -2,66 25.102 26.504 -5,29 34.512 32.450 6,35
Kia 223.519 2,74 222.681 2,59 0,38 20.004 20.832 -3,97 28.047 28.568 -1,82
Gruppo Hyundai 508.704 6,25 515.653 6,00 -1,35 45.106 47.336 -4,71 62.559 61.018 2,53
Mercedes 410.979 5,05 389.452 4,53 5,53 38.859 35.816 8,50 51.761 44.092 17,39
Smart 43.891 0,54 49.038 0,57 -10,50 2.780 3.648 -23,79 4.910 5.622 -12,66
Gruppo Daimler 454.870 5,58 438.490 5,10 3,74 41.639 39.464 5,51 56.671 49.714 13,99
Toyota 336.961 4,14 352.048 4,10 -4,29 30.545 31.761 -3,83 43.943 39.478 11,31
Lexus 13.844 0,17 18.976 0,22 -27,04 1.315 1.418 -7,26 2.089 1.914 9,14
Gruppo Toyota 350.805 4,31 371.024 4,32 -5,45 31.860 33.179 -3,98 46.032 41.392 11,21
Nissan 283.393 3,48 296.199 3,45 -4,32 21.424 22.811 -6,08 34.958 34.015 2,77
Volvo 139.774 1,72 151.191 1,76 -7,55 10.626 10.196 4,22 17.467 14.662 19,13
Mazda 97.025 1,19 87.370 1,02 11,05 9.755 7.388 32,04 11.751 9.018 30,31
Suzuki 96.536 1,19 107.391 1,25 -10,11 8.521 10.436 -18,35 10.966 10.321 6,25
Honda 94.449 1,16 92.300 1,07 2,33 6.872 8.546 -19,59 9.467 11.199 -15,47
Land Rover 69.527 0,85 64.686 0,75 7,48 3.323 3.426 -3,01 6.899 7.021 -1,74
Jaguar 17.808 0,22 14.710 0,17 21,06 1.023 626 63,42 1.961 1.494 31,26
Jaguar Land Rover 87.335 1,07 79.396 0,92 10,00 4.346 4.052 7,26 8.860 8.515 4,05
Mitsubishi 49.148 0,60 54.592 0,64 -9,97 4.474 4.925 -9,16 5.941 5.528 7,47
Altre marche* 65.642 0,81 78.125 0,91 -15,98 9.966 10.094 -1,27 9.853 15.534 -36,57
Totale mercato 8.144.714 100,00 8.591.148 100,00 -5,20 686.957 722.458 -4,91 1.020.824 972.811 4,94
Nota: i dati di Malta non sono attualmente disponibili
*stime ACEA

Se Torino va a Milano, e la politica gioca a fare autogol

Perciò Torino va a Milano, nel senso del Salone dell’auto che cambia residenza. Lascia la città che gli era propria, lascia la dimora, il Parco Valentino, che lo ha visto rinascere e prosperare e affermarsi addirittura come standard con il quale dovranno misurarsi da qui in avanti gli show dell’auto, laddove pochi, pochissimi, avrebbero scommesso sulla sua capacità di durare oltre due, tre edizioni. Sono state invece cinque, l’ultima delle quali illuminata dalla presenza di 700mila visitatori e di 54 Marchi auto. Un trionfo di pubblico e di critica. Poi, è entrata in scena la politica – bassa, rigorosamente con la minuscola. E Torino, perciò, se ne va a Milano. Naturalmente, il fulmine a ciel sereno scagliato da Andrea Levy, presidente del Salone, che annunciando il trasloco ha insieme fornito le date del primo appuntamento milanese e quella della conferenza stampa di presentazione, qualche dubbio consistente lo ha prodotto. Si è detto: non si può improvvisare su due piedi un trasloco di questa portata; e in Italia, poi, dove la burocrazia è padrona e per ottenere permessi ci possono volere anni; e per andare a Milano, infine, che ha un’agenda degli eventi in cui, per trovare un buco libero, bisogna fare i salti mortali… E ancora, si è detto, un imprenditore che ha dimostrato di saperci fare, e Andrea Levy lo è, procede per programmi, non per improvvisazioni o colpi di testa. Quindi, si è concluso, la decisione di lasciare Torino non nasce dall’ultimo scontro con l’amministrazione locale – il vicesindaco Guido Montanari in testa, con la sua “speranza nella grandine” affinché mandasse all’aria l’ultima edizione del Salone del Parco Valentino - ma era stata già presa da tempo, si aspettava solo un casus belli per metterla in atto, e il casus belli è puntualmente arrivato.

Leggi tutto...