I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2019

30 aprile – Il Suv medio Lexus NX verrà prodotto entro l’inizio del 2022 nell’impianto Toyota di Cambridge, in Ontario. Mercedes-Benz ha deciso di non produrre più il pick up Classe X nella fabbrica argentina di Santa Isabela.

29 aprile – Secondo l’Ad di Fca, Mike Manley, il gruppo “sarà uno dei pochi costruttori tradizionali in grado di sopravvivere alla rivoluzione tecnologica per la sua grande concentrazione di marchi distintivi, come per esempio la 500, che nel suo decimo anno sul mercato ha raggiunto il suo massimo storico delle vendite”. Il Gruppo Renault ha chiuso il primo trimestre del 2019 con un fatturato di 12,5 miliardi di euro, ma sono in diminuzione del 5,6% le immatricolazioni a quota 908.348 veicoli in un mercato mondiale a sua volta a -7,2% rispetto ai primi tre mesi del 2018, nonostante queste premesse le vendite sono in aumento in Europa del 2% grazie a Clio e a Duster. I ministeri dello Sviluppo economico di Francia e Germania hanno dato il loro benestare all’avvio di un piano europeo per la produzione su larga scala di batterie per veicoli elettrici, a essere coinvolti sono il Gruppo Psa con la sua sussidiaria tedesca Opel e il produttore di batterie transalpino Saft che è di proprietà di Total, ma serve l’ok definitivo di Bruxelles all’operazione. A maggio 80 aziende dell’Alto Adige parteciperanno all’eTestDays, manifestazione che mette a disposizione per 4 giorni un’auto elettrica alle società che ne hanno fatto richiesta.

28 aprile – Il Codacons sta preparando un esposto a 104 Procure della Repubblica per accertare “se i repentini incrementi dei listini di benzina e gasolio degli ultimi giorni possano configurare il reato di agiotaggio”, i prezzi alla pompa della benzina nelle festività pasquali sono schizzati da 1,8 euro, fino a 2,2 euro al litro.

27 aprileFord ha annunciato l’investimento di 500 milioni di dollari per avviare una partnership strategica con RJ Scaringe, che darà vita a un nuovo pick up 100% elettrico sulla base di quello presentato dalla start up Rivian.

26 aprile – Le conseguenze della guerra dei dazi tra Cina e Stati Uniti pesano sull’economia nipponica che nel mese di marzo ha fatto segnare un calo del 0,9% rispetto al +0,7% del mese precedente. Cala il fatturato di Groupe Psa nel primo trimestre del 2019 a 17.796 milioni di euro rispetto ai 18.182 milioni di euro del primo trimestre dello scorso anno, il fatturato della divisione automotive è pari a 14.157 milioni di euro in calo dell’1,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Suzuki Maruti ha annunciato lo stop ai piccoli motori diesel a partire dal 2020 per il mercato indiano, lo scorso anno con il marchio nippo-indiano sono stati venduti 463mila veicoli a gasolio, il 23% del totale. Toyota Motor Corporation ha annunciato di aver terminato i lavori nella sezione centrale della sua nuova struttura di R&D a Shimoyama, per completare la struttura, Toyota prevede di investire circa 300 miliardi di yen (2,41 miliardi euro) fino al 2023. Il dipartimento di giustizia ha aperto un’inchiesta sulla Ford riguardo la certificazione delle emissioni, la Casa aveva già avviato un’indagine interna per verificare se i dati sul consumo fossero stati falsati e se le emissioni sminuite per una vasta gamma di veicoli, avvertendo di questa attività anche l’Epa, l’agenzia federale per la protezione dell’ambiente. 

25 aprile Tesla ha chiuso il primo trimestre con una perdita netta di 702,1 milioni di dollari, mentre le consegne sono calate del 31%. 

24 aprile – Con quasi 33.000 veicoli commerciali venduti nel primo trimestre dell’anno, Opel ha registrato un aumento delle consegne del 35% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. 

23 aprileMazda, in controtendenza rispetto agli altri costruttori come Mercedes-Benz, Volkswagen e BMW, ha annunciato una specifica strategia di commercializzazione basata sui suoi motori diesel da commercializzare negli Stati Uniti puntando sul propulsore 2.2 Skyactiv-D sul nuovo Suv CX-5.

22 aprileElon Musk ha annunciato la svolta per Tesla che nelle intenzioni del suo creatore diverrà un colosso delle auto autonome grazie alla tecnologia presentata dallo stesso miliardario statunitense. 

20 aprileBMW sta richiamando 185.000 auto negli Stati Uniti per un presunto problema al circuito di riscaldamento del carter motore, dispositivo introdotto per evitare formazione di ghiaccio.  

19 aprileApple starebbe sviluppando sensori di nuova generazione del tipo lidar, una tecnologia di telerilevamento che misura le distanze usando impulsi laser, più piccoli e più economici rispetto a quelli attualmente disponibili sul mercato. 

18 aprileVolvo Cars e Huawei hanno annunciato, al Salone di Shanghai 2019, l’avvio della partnership strategica incentrata sulla creazione di una piattaforma di servizio aperta e di un ecosistema per l’industria automobilistica specificamente per il mercato cinese in questa fase, incentrata su Huawei App Store che verrà incorporata nei sistemi di bordo delle auto del marchio sino svedese. Suzuki sta richiamando in Giappone circa 2 milioni auto di 29 dei suoi modelli per ispezioni non conformi sugli impianti frenanti e altre revisioni effettuate da personale non autorizzato, per questo la Casa nipponica iscriverà nel bilancio dell’anno 2018 una perdita di 80 miliardi di yen (circa 630 milioni di euro) proprio per il costo di questi accertamenti. 

17 aprile – Secondo i media francesi, Renault e Peugeot si starebbero affrontando per allearsi con Fca, i due gruppi francesi starebbero approcciando il gruppo italo americano su diversi fronti, ma non ci sarebbe ancora un accordo delineato o un memorandum d’intesa all’orizzonte.

16 aprile – La Serbia non sarebbe più tra i Paesi candidati a ospitare una nuova fabbrica che Volkswagen intende realizzare in Europa sudorientale, mentre sembra si stia pensando alla Bulgaria o alla Turchia, con il primo dei due Paesi in vantaggio per essere all’interno della UE. La B.Eng srl di Tolmezzo (Ud), produttore di fanali auto led high tech, ha ricevuto il blocco delle commesse da parte di McLaren che è in attesa di capire come evolverà la situazione, soprattutto in tema di dazi doganali. Bosch ha raddoppiato i ricavi dal settore “New Energy Vehicles” nel 2018 rispetto all’anno precedente, arrivando a 10,5 miliardi di fatturato. La Gaz rischia il fallimento per le sanzioni commerciali tra Russia e Stati Uniti che entreranno in vigore il prossimo 4 luglio, per evitare la chiusura Vladimir Putin si è mosso direttamente convocando i vertici dell’azienda al Cremlino. Secondo Arianna Villotti, direttrice dell’Ufficio prevenzione incendi dell’Agenzia provinciale della protezione civile, “il progressivo aumento di veicoli elettrici e di conseguenza delle infrastrutture di ricarica, rendono necessaria la valutazione del possibile rischio di incendio o di esplosione”, per questo sono state redatte nuove linee guida che si applicano alle stazioni di ricarica installate nell’ambito di attività soggette al controllo dei vigili del fuoco.  

15 aprileSkoda ha festeggiato la quota di 22 milioni di auto prodotte dal 1905, anno di fondazione del marchio, l’esemplare del primato è stato prodotto nello stabilimento Saic Volkswagen di Chengsha in Cina, si tratta di un Suv Kodiaq GT (modello specifico per il mercato cinese). 

12 aprile – Il presidente di Fca, John Elkann, ha fatto il punto sul Gruppo nell’assemblea degli azionisti precisando come “Fca non è mai stata più forte e così in salute come oggi, il bilancio ci consente di fare gli investimenti opportuni e al contempo di remunerare i nostri azionisti con dividenti”, per inciso l’assemblea hanno approvato i conti del 2018 e la proposta di un dividendo di 0,65 euro con una distribuzione complessiva di un miliardo di euro. Nell’assemblea azionisti Fca, John Elkann, è stato confermato come presidente e Mike Manley come Ad, osservando un minuto di silenzio in onore di Sergio Marchionne, scomparso il 25 luglio dell’anno scorso, come richiesto da un azionista. Per quanto riguarda l’ambiente, Fca ha diminuito del 27% la CO2 prodotta negli ultimi otto anni, mentre per quanto riguarda l’accordo con Tesla, l’Ad Manley si è rifiutato di svelare i costi dell’operazione”. Durante l’assemblea degli azionisti Fca è stato fatto il punto anche su Ferrari che “ha chiuso il 2018 con risultati industriali e finanziari migliori nella sua storia, ma siamo già al lavoro – ha detto John Elkann – per spingerci oltre: per l’anno in corso siamo in linea con gli obiettivi del piano”, per gli azionisti il bilancio approvato dall’assemblea contiene un dividendo di 1,03 euro per le azioni ordinarie. Volkswagen ha ricevuto la proposta dal governo del Kosovo di investire nel Paese aprendo uno stabilimento di produzione auto sottolineando i vantaggi fiscali e le agevolazioni offerti in fatto di investimenti esteri. 

11 aprile – Sono state 1,22 milioni le immatricolazioni di auto ad alimentazione alternativa nella zona UE-Efta nel 2018. I minibus elettrici torneranno presto in servizio nel centro storico di Roma, l’annuncio è stato dato dal sindaco di Roma, Virginia Raggi.

10 aprile – La prima DB4 GT Zagato Continuation, replica del glorioso modello degli anni 60 della Casa britannica, si sta costruendo nello stabilimento Aston Martin di Newport Pagnell. Anfia ha comunicato che la produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme registra un segno meno a febbraio 2019, seppur con un calo inferiore (-6,9%) rispetto al mese precedente (-12%) e alle flessioni già riportate nell’ultimo trimestre 2018. Milano è in cima alla classifica delle città italiane dove si usano più spostamenti a zero emissioni, è quanto emerge dal primo rapporto della mobilità stilato da Legambiente “Le città elettriche” dove sono stati analizzati 104 capoluoghi di provincia.

9 aprile – Secondo il Financial Times, Fca ha raggiunto un accordo che pagherà “centinaia di milioni di dollari” con Tesla per rispettare i limiti europei delle emissioni di CO2 previsti per il 2020. Dal mese di maggio sarà operativo a Ferrara il car sharing “Corrente”, che metterà a disposizione 25 Renault Zoe in un’aera di 8 chilometri quadrati, ma sarà consentito guidare anche a Bologna e a Casalecchio di Reno.

8 aprile – I progetti di Pirelli non verranno influenzati dalle incertezze della Brexit, lo ha dichiarato Marco Tronchetti Provera, vice presidente esecutivo del colosso italiano degli pneumatici. Fca ha patteggiato e si impegna a pagare 110 milioni di dollari per risolvere una disputa con gli azionisti che l’hanno accusata di informazioni fuorvianti agli investitori sul diesel e sul mancato rispetto delle norme Usa. In arrivo il decreto attuativo per arrivare la sperimentazione nelle città sulla micromobilità (per monopattini elettrici, segway, monowheel e hoverboard) nelle città per essere operativo nell’estate del 2019. 

6 aprile – La produzione di auto in Brasile è calata del 10% a marzo rispetto allo stesso mese del 2018, del 6,4% rispetto al mese di febbraio 2019, le cause del calo sono da imputarsi allo sciopero dei lavoratori di marzo e nell’alluvione che ha colpito lo stabilimento Mercedes-Benz, oltre a un calo delle esportazioni. 

5 aprile – Sessanta anni fa nasceva presso lo stabilimento della British Motor Company di Longbridge la prima Mini, auto progettata da Alec Issigonis, la versione originale della city car inglese (fino al 2000, anno in cui il marchio è stato acquisito da BMW) è stata prodotta in 5,4 milioni di esemplari. 

4 aprileVolkswagen ha annunciato l’arrivo di 70 nuovi modelli elettrici entro il 2028, con la previsione di 22 milioni di veicoli prodotti a zero emissioni e un investimento entro il 2023 di 30 miliardi di euro. Violento calo in borsa per Tesla che ha chiuso con un -8,23% a causa del crollo delle consegne nel primo trimestre del 2019 (-31% rispetto allo stesso periodo del 2018), nel frattempo Elon Musk deve difendersi dalle accuse della Sec di aver diffuso materiale informativo senza permesso via social. Mercedes-Benz ha annunciato un investimento da 250 milioni di euro in Russia per la costruzione di un nuovo impianto di produzione nella provincia di Mosca che creerà oltre 1.000 posti di lavoro. Toyota ha installato nel suo impianto produttivo di Motomachi il sistema SimpleFuel, una stazione di produzione di idrogeno e per il rifornimento dei veicoli, macchinario prodotto in joint venture delle aziende statunitensi Ivys Energy Solutions e Pdc Machines, in grado di generare H2 dall’elettrolisi dell’acqua e utilizzando elettricità in questo caso prodotta dai pannelli fotovoltaici della fabbrica. Secondo la norma contenuta nella legge di bilancio sugli incentivi alle auto elettriche viene stabilito esclusivamente che il bonus non è comulabile con altri incentivi di carattere nazionale e quindi se ne deduce che non si esclude la cumulabilità con i contributi provinciali o regionali, sulla materia sono in arrivo i decreti attuativi. In arrivo a Genova 100 colonnine (200 punti di rifornimento) elettriche da parte di Enel X, con questa nuova installazione risultano 5.870 i punti di ricarica sul territorio italiano approntati da Enel.

3 aprile – Secondo il direttore generale di Hyundai Italia, Andrea Crespi, “il meccanismo bonus malus varato in Italia dall’attuale Governo, non centra l’obiettivo fondamentale di portare verso i limiti stabiliti dalla UE per il 2021 che sono a 95g/km di CO2”. Brembo, con l’inaugurazione del suo nuovo stabilimento a Nanchino da 100 milioni di euro per 67 linee produttive e 450 operai, consolida la sua presenza in Cina, mercato definito strategico per l’azienda dal presidente Alberto Bombassei. Toyota ha reso noto di essere pronta a concedere gratuitamente fino al 2030 l’utilizzo dei propri brevetti relativi alla tecnologia ibrida, ibrida plug-in ed elettrica (23.740 brevetti in totale) ai costruttori che ne facciano richiesta. Il Gruppo Psa è sbarcato in India con l’obiettivo di diventare uno dei maggiori player di uno dei mercati più importanti del mondo che serve una popolazione di  1,4 miliardi di persone, il primo modello a essere prodotto sarà il Suv C5 Aircross nel 2021. Il Ceo di Psa, Carlos Tavares, ha smentito che siano in corso trattative per accordi o acquisizioni con Fca: “non ci sono discussioni strategiche – ha detto Tavares – anche se restiamo mentalmente aperti a cogliere opportunità se servono”. Garage Italia e Michelin hanno annunciato una collaborazione per i prossimi tre anni con un focus sul tema dell’economia circolare e sul re-use, punti cardine del nuovo progetto Icon-E, hub creativo fondato da Lapo Elkann. Enel X ha firmato un protocollo d’intesa con il Comune di Sant’Antioco in Sardegna per installare 10 infrastrutture di ricarica IDR per veicoli elettrici del tipo JuicePole ognuna dotata di due prese trifase per la ricarica in contemporanea 2 mezzi a 44kW. 

2 aprileFca ha aperto negli spazi della ex-Officina 81 di via Plava a Torino, dove sorgevano le Meccaniche di Mirafiori, il suo Heritage Hub con 15mila metri quadrati di esposizione nel quale sono esposte 250 vetture simbolo dei marchi del gruppo. Calano del 7%, nel mese di marzo, le vendite in Usa dei modelli di Fca, nello specifico sono state piazzate 200.307 unità contro le 216.063 dello stesso mese del 2018. Dal prossimo anno una parte dei bus a due piani di Liverpool saranno a idrogeno, l’amministrazione comunale della cittadina britannica punta di metterne in strada almeno 25 entro il 2020. 

1 aprilePsa ha acquisito una partecipazione di maggioranza di Longstar, grossista di ricambi con sede nella provincia del Fujian, per estendere la sua attività di ricambi nel marcato cinese.

Pragmatismo contro ideologia, sfida vitale per l’auto

Come guardare al materializzarsi parziale del Governo a Verona, durante Automotive Dealer Day, se non con sentimenti contrastanti? L’impegno assunto da Salvini – non solo circa la detrazione al 100% dell’Iva sulle auto aziendali – contiene in sé pragmatismo e una promessa generale di attenzione per il settore che hanno scaldato il cuore della platea. Al tempo stesso, in sottofondo ma abbastanza forte da farsi sentire, striscia il timore che al pragmatismo enunciato dalle parole possa seguire il nulla – volendo così escludere, intanto per il rispetto dovuto a chi lì lo ha portato per mano, che il vice Premier sia venuto a Verona per fare mera campagna elettorale. 

In Italia abbiamo un Governo bicefalo. Potrebbe non essere un male: due teste possono ragionare meglio di una soltanto. Il punto, però, è che i rapporti con chi ci governa ci sono stati rappresentati nel modo seguente. Si parla con l’esponente di una delle due anime (teste) dell’entità che guida il Paese. Gli si spiega la situazione e come siano necessari gli interventi A, B, C. La risposta è: “Hai ragione su tutto, noi vorremmo fare quello che chiedi, ma il problema è che gli altri…”.  Allora si va a cercare l’esponente degli “altri”. Gli si spiega la situazione e come siano necessari gli interventi A, B, C. La risposta è: “Non posso che darti ragione, bisognerebbe fare come dici, ma il problema è che gli altri…”. E così via, ad libitum – con i tecnici, quelli che conoscono la realtà e sanno come i problemi vadano affrontati, bloccati nel mezzo della contesa, terrorizzati. 

Suona per quello che è: una presa in giro. Ed è una pratica, a quanto pare, alla quale si attengono entrambe le teste del Governo bicefalo. Su questo banco di sabbia, per restare a Salvini e all’auto, sembra sia andata ad arenarsi la faccenda delle accise sulla benzina: “Ne taglieremo 7 appena saremo al Governo”, aveva detto il leader leghista il 1° marzo 2018, prima delle elezioni politiche; tutte e 7 le accise sono ancora lì.

Leggi tutto...