I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

31 ottobre - Ottimi risultati commerciali di Toyota nel semestre fiscale nel mercato globale, nello specifico le immatricolazioni (comprendendo anche i marchi Daihatsu e Hino Motors) sono cresciute dell’1,5% a 5,29 milioni di veicoli nel periodo tra aprile e settembre, mentre rallenta la produzione domestica a -4,3% (circa 741.000 unità), numeri che confermano Toyota al terzo posto nel ranking mondiale alle spalle dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi e Volkswagen. Waymo, la divisione di auto autonome di Google, ha ottenuto il primo permesso per testare veicoli senza guidatore sulle strade californiane, in questo momento nello stato americano sono 60 le società che hanno l’autorizzazione per effettuare prove con auto autonome su strada pubblica, ma la Waymo è la sola che può effettuare test senza guidatore a bordo. Più di 1.000 auto, in gran parte Maserati, sono state coinvolte nell’incendio divampato nella notte al terminal auto di Savona a causa del mal tempo che ha creato ingenti danni in tutta Italia e causato 12 morti. I conti di Jaguar Land Rover hanno accusato un passivo di 90 milioni di sterline al netto delle tasse nel penultimo quarto del 2018 a causa di un rallentamento delle vendite nel mercato cinese, ma anche per causa dei contraccolpi generati sul fronte europeo sia per il destino del diesel che per le probabili complicazioni della Brexit, per far fronte a questa crisi, i vertici del gruppo ha prospettato un taglio di 2,5 miliardi di sterline per garantire il ritorno dei profitti.

30 ottobre - “Brembo rimarrà sempre italiana, almeno fino a quando ci sarò io”, parole di Alberto Bombassei alla cerimonia di premiazione del Dekra Road Safety Award 2018 nell’ambito del #ForumAutomotive di Milano.  Honda ha siglato un accordo di collaborazione con Sound Hound - azienda specializzata nell’innovazione legata ai comandi vocali - per sfruttare la piattaforma Houndfly e arrivare a offrire, nei vari modelli della sua gamma, le capacità di dialogo e utilizzazione della intelligenza artificiale attraverso la normale conversazione con i dispositivi di bordo, allo stesso modo Mbux di Mercedes-Benz.

29 ottobre - “Non sussiste alcuna sovrapposizione produttiva in Italia e in Europa che metta a rischio l’occupazione nelle fabbriche Magneti Marelli”, lo hanno affermato Fim, Uilm, Fismc, Uglm e Associazione Quadri, che hanno incontrato a Corbetta (Milano) la direzione aziendale dell’azienda ceduta recentemente da Fca a Calsonic Kansei.

27 ottobre - Subaru ha annunciato un richiamo che potrebbe riguardare centinaia di migliaia di auto in Giappone e Stati Uniti, l’azione riguarda i principali modelli del marchio oltre alla GT86, sviluppata con Toyota, per probabili problemi al motore. Il Gruppo Jaguar Land Rover ha inaugurato a Nitra in Slovacchia un nuovo impianto di produzione, risultato di un investimento di 1,4 miliardi di euro, che va a completare la strategia di espansione globale della società che nel 2014 ha già stretto una joint venture in Cina e ha aperto una fabbrica in Brasile nel 2016. Ford e Volkswagen sono ormai a buon punto con le trattative per estendere la loro alleanza oltre i veicoli commerciali, in un livello che potrà aiutare il costruttore di Dearborn a ridurre le perdite in Europa e a entrambe le parti a dividere i costi crescenti delle tecnologie per le auto di fascia bassa. Emilia4, auto elettrica che ha vinto l’American Solar Challenge (2.800 chilometri dal Nebraska all’Oregon), dotata di 5 metri quadri di pannelli solari da 1.100 watt, due motori nelle ruote posteriori che le consentono di viaggiare a 50 km/h per 700 km è stata esposta in Campidoglio a Roma nell’ambito di un congresso sulle metropoli europee.

26 ottobre - Il costruttore svedese Uniti, produrrà il suo primo veicolo elettrico e successivamente gli altri modelli della sua gamma in un impianto produttivo a Silverstone Park, nei pressi del famoso circuito automobilistico, in netta contro tendenza rispetto alla maggioranza dei costruttori britannici preoccupati dai possibili effetti della Brexit.  

25 ottobre - Secondo i dati di Jato Dynamics, il mese di settembre è stato il peggiore da anni per quanto riguarda le vendite di auto nuove in Europa, le consegne, infatti sono calate del 23,4%, una congiuntura innescata dai processi di omologazione Wltp i quali hanno trovato impreparati tutti i costruttori tranne Psa che ha sorpassato Volkswagen diventando il produttore numero uno in Europa, con Opel Corsa che ha fatto segnare il miglior risultato di vendite continentali nel suo segmento. Eni e Ionity hanno sottoscritto un accordo quadro per lo sviluppo delle colonnine di ricarica superveloci nelle stazioni di servizio Eni, l’obiettivo di Ionity (Jv tra BMW, Daimler, Ford e Gruppo Volkswagen) è quello di sviluppare in Europa entro il 2020 una rete di circa 400 stazioni per ricaricare le auto elettriche di nuova generazione, installando fino a 2.400 colonnine in totale.

24 ottobre - Ford ha comunicato una serie di tagli alla produzione, nello specifico si fermeranno per 9 giorni lavorativi a novembre la fabbrica di Almussafes in Spagna (dove si producono Kuga, Mondeo, S-Max e Transit Connect) e uno stop di 13 giorni alla parte del sito industriale che fornisce i motori per la Ford Edge che viene montata in Canada, già nei primi giorni di ottobre la fabbrica spagnola era stata fermata per 3 giorni.

23 ottobre - James Dyson, geniale inventore e industriale della omonima Dyson famosa per gli aspirapolvere, ha deciso di iniziare la produzione di veicoli elettrici che inizierà nel 2021 a Singapore, scelta più per le prospettive enormi del mercato asiatico in generale che per i possibili problemi legati alla Brexit.

22 ottobre - Fca ha comunicato di aver concluso la cessione di Magneti Marelli alla società nipponica Calsonic Kansel per 6,2 miliardi di euro, secondo quanto comunicato dalla società acquirente e da Fca le attività della società rimarranno in Italia. Con l’acquisizione di Magneti Marelli la Clasonic Kansel aumenta la sua impronta nel settore dell’elettronica automotive, oggi il gruppo nipponico presenta un fatturato complessivo di 15,2 miliardi di euro. Volkswagen ha iniziato le operazioni necessarie per adattare la fabbrica di Anting in Cina alla costruzione della piattaforma MEB, specifica per i veicoli elettrici, il primo a vedere la luce nel 2020 sarà un Suv, che verrà costruito oltre che a Zwickau in Germania, anche nell’altro stabilimento cinese, quello della Faw-Volkswagen di Foshan, la capacità annuale degli stabilimenti cinesi sarà di circa 300.000 unità nel primo periodo, per arrivare a 600.000 a pieno regime. Aston Martin sta valutando la possibilità di trasportare alcune componenti via aereo piuttosto che via nave a causa dei problemi che la Brexit comporterà alla movimentazione dei ricambi.

20 ottobre - Tesla ha iniziato a raccogliere gli ordini per la sua Model 3 midrange, caratterizzata da una batteria da 420 km di autonomia (contro i 500 della normale) posizionata a un prezzo più contenuto, circa 45.000 dollari (4.000 in meno della versione tradizionale), che scendono a 35.000 con gli sconti fiscali in California.

17 ottobre - Renault punta ad ampliare la sua impronta nel mercato cinese, grazie all’accordo con il costruttore locale Brilliance con la Jv Renault-Brilliance-Jinbei Automotive Company già operativa da gennaio 2018, ora più forte grazie all’accordo di cooperazione firmato a Parigi, sarà capace di assemblare fino a 150.000 monovolumi, furgono e furgonette entro il 2022 oltre al lancio di nuovi modelli.  Per la prima volta, nel mese di settembre, Suzuki ha conquistato il 2,11% del mercato italiano, risultato ottenuto anche grazie all’introduzione nella sua gamma, di vetture ibride, mentre cresce l’interesse per i nuovi fuoristrada Jimny e Vitara. Il 30 ottobre i sindacati del comparto auto italiano, Fim, Fiom, Uilm, Ugl Metalmeccanici e Fismic sono stati convocati per un incontro presso il Ministero del Lavoro da Luigi di Maio per sondare la situazione lavorativa e per fare un punto della situazione sul futuro dell’automobile in Italia. L’Unione Petrolifera ha costituito un nuovo gruppo strategico denominato “Carburanti ed energie alternative per la mobilità”, che si occuperà di sviluppare il tema dell’evoluzione delle infrastrutture di produzione, stoccaggio e distribuzione del settore verso sistemi al servizio di tutte le energie per la mobilità. Ford e Mahindra compiono un passo avanti nella loro Jv in India, i due costruttori hanno firmato due accordi definitivi relativi alla condivisione dei motori a benzina ed alle soluzioni per le auto connesse, oltre allo sviluppo di un’unità telematica dedicata.

16 ottobre - Audi dovrà pagare una multa di 800 milioni di euro, nell’ambito del processo sul dieselgate della procura di Monaco di Baviera, mentre Opel, recentemente messa nel mirino dagli inquirenti, ha respinto tutte le accuse a suo carico. Uber sta per debuttare in borsa , ma ha già ricevuto offerte Goldman Sachs e Morgan Stanley per una initial public offering da 120 miliardi di dollari, prima delle quotazioni ufficiali che dovrebbero avvenire all’inizio dell’anno prossimo, secondo organi di stampa americani, l’app per auto con conducente avrebbe già ora un valore superiore di Fca, General Motors e Ford messe insieme.

15 ottobre - Il ministero dei trasporti tedesco, dopo una lunga ispezione nella sede di Opel a Russelheim, starebbe per emanare un ordine di richiamo per circa 100.000 auto non conformi con le direttive anti inquinamento, si tratta di 95.000 auto in Europa Zafira, Cascada e Insignia diesel Euro6, nel mirino ci sarebbe un software in grado di manipolare i valori sulle emissioni dei gas di scarico, una frode per il governo tedesco.

12 ottobre - Il Ceo di Volkswagen ha dichiarato che se le normative antinquinamento verranno ulteriormente ristrette, come vorrebbero le autorità europee del 35% entro il 2030, “ci sarà a rischio in dieci anni un quarto dei posti di lavoro nella Volkswagen”, ovvero 100mila occupati in meno. In Inghilterra, la Society of Motor Manufacturers and Traders, che rappresenta l’industria del commercio dell’auto, ha predisposto una iniziativa denominata Brexit Readiness Programme, che punta a dare assistenza legale e professionale in vista della Brexit. Secondo Unrae, le immatricolazioni di autocarri fino a 3,5t, sono state a settembre 12.387, il 21,7% in meno rispetto allo stesso mese del 2017, in calo anche il dato dei 9 mesi dell’anno del 3% con 126.250 unità complessive. Il Gruppo Renault ha siglato tre nuovi accordi con EDF, Total e Enel che fanno parte della strategia di sviluppo di un ecosistema elettrico intelligente a supporto della mobilità elettrica e per la transizione energetica, in Italia previsto un progetto pilota con Enel X per la ricarica intelligente dei veicoli attraverso la piattaforma JuiceNet. Parma è la città italiana più eco friendly in termini di mobilità, sia per la consolidata presenza di un mobility manager di città e i servizi di sharing mobility, ma anche per la buona dotazione di servizi di trasporto pubblico e per uno dei parchi circolanti più ricchi di veicoli a basso impatto ambientale.

11 ottobre - La produzione del nuovo Suv compatto di Volkswagen, il T-Cross, verrà avviata a metà dicembre nello stabilimento spagnolo di Navarra, mentre la presentazione avverà il prossimo 25 ottobre.

10 ottobre - Secondo le rilevazioni dell’Istat, la produzione di autoveicoli in Italia è calata in agosto del 2,5% rispetto all’anno precedente, con un arretramento anche nei primi mesi dell’anno dell’1,5%. Opel, nel suo progetto di sviluppo, denominato “Pace!” ha annunciato il lancio di 8 nuovi modelli entro il 2020. BMW rafforza la sua allenaza con la cinese Brilliance, salendo nel capitale della Casa cinese dal 50 al 75%, impegnando 3,6 miliardi di euro, mentre altri 3 miliardi saranno impiegati per costruire una nuova fabbrica a Tiexi ed espandere quello già esistente di Dadong.

9 ottobre - Mercedes-Benz ha avviato la costruzione negli Usa di un impianto industriale per la produzione di batterie per i veicoli elettrici del brand EQ, il nuovo stabilimento nascerà a una decina di chilometri dalla attuale fabbrica di Tuscaloosa in Alabama, sito nel quale sono stati investiti, dal 1995 a oggi circa 6 miliardi di dollari. La fabbrica Seat di Martorell in Spagna ha iniziato la produzione della nuova serie della Audi A1 sul pianale MQBA0. Volvo Cars, per la prima volta, ha introdotto l’energia solare nelle sue attività produttive, installando 15.000 pannelli fotovoltaici nello stabilimento di Gent in Belgio, un ulteriore passo del costruttore svedese verso l’obiettivo ambizioso di azzerare l’impatto sul clima delle proprie attività produttive globali entro il 2025.

8 ottobre - Sono iniziate, nello stabilimento Fca di Melfi, le attività propedeutiche alla produzione della Jeep Renegade plug-in hybrid, che saranno lanciate sul mercato nella prima parte del 2020. Mercedes-Benz ha mantenuto la leadership del comparto premium nei primi 9 mesi dell’anno, vendendo 1.715.087 unità con uno scarto minimo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (-0,1%). Lo stabilimento Magirus di Brescia, che produce mezzi di soccorso per i Vigili del Fuoco, è stato insignito da Fca dal livello “bronzo” nell’ambito del programma di certificazione “World Class Manufacturing”, un riconoscimento importante per lo stabilimento di produzione lombardo che ne attesta gli elevati standard qualitativi e di sicurezza all’interno della rete produttiva mondiale del gruppo. Il gruppo automobilistico Gino SpA ha rilevato le attività di Aston Martin Milano.

6 ottobre - Volkswagen, Renault, Peugeot, Hyundai e Toyota hanno investito miliardi negli ultimi anni nel continente africano, attirate da prospettive di crescita che i mercati più maturi non possono più offrire, creando così un hub di produzione automobilistica in grado di soddisfare le esigenze specifiche del mercato ma anche quelle delle aree geografiche vicine, a trainare questa tendenza c’è il Marocco che presto produrrà più auto di quante ne possa costruire l’Italia. È iniziata in Canada la produzione della nuova muscle car di Fca, la Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye che arriverà nelle concessionarie statunitensi entro l’autunno.

5 ottobre - Toyota ha iniziato il richiamo di oltre 2 milioni e 400mila auto ibride per un’anomalia del dispositivo di protezione (failsafe) che potrebbe provocare uno stallo della macchina, si tratta delle Prius e Auris prodotte tra l’ottobre 2008 e il novembre 2014, 290.000 unità si trovano in Europa. Mitsubishi Motors ha annunciato l’intenzione di aumentare la sua capacità produttiva in Indonesia per venire in contro alla forte richiesta del crossover Xpander MPV, si tratta di una mossa da 4 miliardi di Yen che coinvolgerà altre 800 persone nello stabilimento di Bekasi che andrà così a occupare 4.100 operai, per far salire la produzione da 115.000 a 160.000 entro la fine dell’anno fiscale 2020. Fca consolida la sua leadership nel mercato brasiliano con una quota del 17,7% nei primi nove mesi dell’anno (315.423 unità vendute).

4 ottobre - La produzione di auto in Gran Bretagna è scesa a settembre del 20,5% rispetto allo stesso mese del 2017, secondo la Society of Motor Manufacturers and Traders a causa della difficoltà di omologazione derivante dalle nuove procedure Wltp. Successo negli Usa per il Suv Alfa Romeo Stelvio, che fa segnare un incremento del 15% nel mese di settembre con un totale di vetture consegnate pari a 199.819 unità. In Danimarca, dal 2030 non potranno più essere vendute auto nuove a gasolio o a benzina, ma solo ibride, elettriche o a idrogeno, dal 2035, invece, saranno bandite anche le auto ibride.


Di Claudio,  Marcello, la passione: parliamo un po’ di noi

Cose che non si dovrebbero mai fare in un articolo: cominciarlo con una citazione, parlare di sé. Su questo punto i maestri erano inflessibili, ai tempi in cui a essere giornalisti lo si insegnava ancora dentro le redazioni. Ma adesso i maestri non ci sono più, al massimo ci sono i professori. E poi questo forse non è un articolo in senso stretto. Quindi, intanto, ecco una citazione - non esattamente all’inizio, i maestri saranno clementi.
“I giornalisti... ah! Un branco di analfabeti con la forfora sul collo e le pezze al sedere, che spiano dai buchi delle serrature e svegliano le persone nel cuore della notte per domandare se hanno visto passare un bruto in mutande, che rubano alle vecchie madri le fotografie delle figlie violentate in Oak Park e tutto perché? Perché un milione di commesse e di mogli di camionisti ci piangono sopra. E poi... il giorno dopo la prima pagina serve per incartare un chilo di trippa”. 
Fine della citazione (da “Prima Pagina”, Billy Wilder, 1974).
E adesso parliamo di noi.

Leggi tutto...