I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

30 aprile - La Cina punta a essere il primo mercato al mondo per i veicoli ibridi o elettrici con il piano governativo Made in China 2025, nel quale si punta a produrre 7 milioni di unità.

27 aprile - Toyota investirà 170 milioni di dollari in Usa per l’ampliamento e l’adeguamento della sua fabbrica di Blue Springs nello Stato del Mississipi in vista della produzione della dodicesima generazione del suo modello storico, la Corolla, il totale dell’impegno economico verso questo impianto industriale da parte del colosso nipponico dal 2007 sale così a 4,27 miliardi di dollari complessivi. Volkswagen ha presentato al salone dell’Auto di Pechino la nuova generazione del modello Lavida, berlina tre volumi compatta già venduta in Cina in oltre 45mila unità nel 2017. L’Istat nel rapporto “Noi Italia” rileva come siano presenti nel nostro Paese poche autostrade con tante ruote da soddisfare, visto il tasso di motorizzazione che è aumentato nel 2016 per il terzo anno consecutivo attestandosi a 625 autovetture ogni 1.000 abitanti.

26 aprile - Lo stabilimento Bosch di Modugno (Bari) non avrà sofferenze anche se i costruttori di auto dovessero rallentare gli acquisti di impianti di alimentazione per motori diesel, questo in sostanza quanto affermato dal Ceo di Bosch, Rolf Bulander. L’Ad di Fca, Sergio Marchionne, a margine della conferenza sui risultati finanziari di Maserati, ha rassicurato sulle probabilità relative alla sua permanenza in Fca dopo il 2019 che sono “tra zero e nessuna”, ribadendo il fatto che all’interno del gruppo ci sono persone in gamba in grado di prendere il suo posto. Volvo ha annunciato al Salone di Pechino, l’obiettivo di voler raggiungere entro il 2025, attraverso la vedita di veicoli elettrici, una quota del 50% del proprio fatturato, che nel 2017 è stato di 210,9 miliardi di corone svedesi. La prossima generazione della Volkswagen Golf sarà ottimizzata attraverso una ibridazione leggera a 48 volt mild hybrid, che permette di elettrificare i motori in maniera conveniente e con un risparmio medio di benzina di 0,3litri per 100 chilometri, oltre a migliorare le prestazioni in generale grazie all’aiuto del motore elettrico. IrenGo, che offre veicoli elettrici in noleggio o in sharing con incluso il “pieno” di energia da fonti rinnovabili, amplierà la sua portata con l’introduzione nella flotta di 20 Renault Zoe, destinate al carpooling aziendale. Psa ha consegnato all’amministrazione comunale di Roma due Citroën C-Zero e due Berlingo Electric, aggiudicate dopo un avviso pubblico in forza delle loro caratteristiche, in comodato d’uso gratuito per un anno e sei mesi.  L’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi ha annunciato di essere uno dei partner della DiDi Auto Alliance realizzata da DiDi Chuxing a livello di ride sharing intelligente in grado di potenziare e ridefinire la smart mobility in Cina, l’Alleanza ha dunque frimato un memorandum di intesa con la cinese DiDi nel febbraio scorso per vagliare le possibilità di future collaborazioni su un nuovo programma di car sharing con veicoli elettrici.

25 aprile -  Il Gruppo Bosch ha realizzato lo scorso anno un fatturato che ha raggiunto i 78,1 miliardi di euro, in crescita del 6,8% rispetto ai 73,13 miliardi del 2016.

24 aprile - Secondo uno studio diffuso dall’Acea, eseguito elaborando i dati dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, le emissioni di anidride carbonica prodotte dalle nuove auto a benzina hanno ormai superato quelle delle nuove diesel, questo a causa dell’aumento delle vendite proprio delle auto a benzina dopo gli annunci delle limitazioni alle vetture diesel in Europa che scatteranno nei prossimi anni. Secondo Acea, le riduzioni di CO2 dipenderanno dalle vendite di veicoli elettrici o per le altre alimentazioni alternative. Il Gruppo Volkswagen ha annunciato di voler aumentare il suo impegno nel progetto “People’s Mobility” in Cina, secondo quanto affermato dal Ceo, Herbert Diess, il Paese asiatico, come principale mercato automobilistico mondiale, sta giocando un ruolo fondamentale per tutti i marchi del Gruppo, per questo verrà avviata, localmente,la produzione di veicoli elettrici entro il 2022. Nissan ha annunciato, nell’ambito della sua roadmap strategica Nissan Intelligent Mobility, l’arrivo di tre nuovi veicoli elettrici e cinque modelli e-Power entro l’anno 2022 in Giappone.

23 aprile - L’impianto di produzione algerino di Seat a Relizane ha sfornato la sua Seat Ibiza numero 15.000, questa fabbrica in nord africa inizierà anche la produzione del Suv Arona e della compatta di Segmento C Leon con la componentistica proveniente dalla fabbrica spagnola di Martorell. Seat sarà il marchio del Gruppo Volkswagen per lo sviluppo della strategia sul metano presso il centro tecnico di Martorell in Spagna, lo ha annunciato il presidente di Seat, Luca de Meo, in occasione dell’inaugurazione del sesto convegno Gasnam che si è tenuto a Madrid. L’Aston Martin VanquishCentenary Edition” del 2014 numerata 007/100 e protagonista dell’ultimo episodio della saga di James Bond interpretato dall’attore Daniel Craig è stata venduta all’asta da Christies per 468.500 dollari, il ricavato dell’auto che era di proprietà dell’attore protagonista del film, andrà al The Opportunity Network, una rete che aiuta gli studenti in comunità poco rappresentate ad eccellere nei college e nelle rispettive carriere scolastiche. ABB ha presentato un caricabatterie per veicoli elettrici in grado di erogare potenze fino a 350 kilowatt, assicurando oltre 200 chilometri di autonomia in soli 8 minuti di ricarica, il nuovo modello si chiama Terra High Power e funziona al suo meglio se collegata ai caricatori super rapidi.

20 aprile - Occupazione a rischio negli stabilimenti tedeschi di Opel, dove nel 2020 saranno oltre 4.000 i dipendenti che verranno lasciati a casa, questo secondo un calcolo del responsabile del Consiglio di fabbrica, Wolfgang Shaefer-Klug, per effetto delle richieste di Psa nonostante le richieste fatte dal Governo tedesco al Gruppo francese in sede di acquisto di Opel circa il mantenimento dei livelli occupazionali consolidati. Rivoluzione nel mondo delle auto blu a Trento dove l’auto di servizio non è più personale ma condivisa, il sistema riguarda le nuove auto dell’amministrazione trentina, circa 170 (molte delle quali ibride e alcune elettriche), la cui percorrenza è stata portata da una media di circa 5.000 km anno a 15.000, permettendo un abbattimento dei costi di gestione, l’intera flotta in dotazione ai dirigenti trentini è poi stata equipaggiata di una apposita scatola nera che monitora tempi, percorsi e chilometri nell’utilizzo durante il servizio. Sono quasi 1.600 i chili di CO2 risparmiati ogni anno da ciascun utente dell’automobile, pari all’anidride carbonica che può essere assorbita da 79 alberi, derivanti dai benefici ambientali del car-pooling aziendale di cui l’azienda JoJob (app di condivisione dell’auto aziendale) in Italia è leader con circa 140.000 iscritti.

19 aprile - Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti potrà autorizzare da oggi le sperimentazioni su strada dei veicoli a guida automatica per effetto della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale previsto dalla legge di bilancio 2018 che dà il via libera alle smart road e alla sperimentazione delle auto robot. Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva una nuova norma per vigilare, ancora più rigorosamente sulle emissioni delle auto e per evitare le contraffazioni, il testo prevede che la UE dovrà effettuare un numero minimo di controlli sulle autovetture ogni anno a campione (almeno uno ogni 40.000 veicoli nuovi), mentre almeno il 20% dei test dovranno riguardare comunque le emissioni. 

18 aprile - Secondo quanto dichiarato dall’Istat, il fatturato della fabbricazione di autoveicoli è diminuito dell’1,6% a febbraio 2018 rispetto allo stesso mese del 2017, risultato negativo anche per gli ordinativi, con una flessione del 7,7%. Pininfarina ha diffuso i primi bozzetti della sua nuova auto elettrica sportiva, si tratta della Borgogno, una supercar che dovrebbe debuttare nel 2020 capace di raggiungere i 300 km/h in 12 secondi (0-100 km/h in 2 secondi) e di toccare i 400 km/h di velocità massima con una autonomia di 500 chilometri. Car2go ha pubblicato un “Libro Bianco” che illustra le principali ragioni per cui il car sharing elettrico riveste un ruolo centrale nello sviluppo della mobilità elettrica.

16 aprile - Il Gruppo JLR sarebbe in procinto di annunciare il taglio di circa 1.000 posti di lavoro attualmente occupati da personale con contratti a termine, la causa risiede nel calo delle vendite dei modelli diesel oltre all’incertezza di mercato derivante dalla Brexit. 

13 aprile - Il passaggio di consegna tra Matthias Müller e Herbert Diess alla guida del Gruppo Volkswagen è ora ufficiale. L’automotive italiano all’estero è stato altalenante per quanto riguarda l’andamento 2017, se, infatti, il comparto autoveicoli ha generato un saldo negativo di 9,6 miliardi di euro, quello delle componenti e delle parti di autoveicoli ha visto un miglioramento di circa 5,7 miliardi di euro, 327 milioni in più rispetto al saldo 2016. Secondo la Ong Green Mobility, un italiano su tre comprerebbe un’auto elettrica se la ricarica costasse meno e se ci fossero incentivi fiscali. Il Trofeo monomarca Smart EQ fourtwo e-cup farà il suo debutto durante l’appuntamento romano dell’ABB Fia Formula E Championship e schiererà 16 Smart elettriche in versione corsa preparate secondo gli standard omologativi Aci Sport/FIA

12 aprile - Secondo uno studio della Pricewaterhouse Coopers, il mercato auto arriverà ad avere nel 2030 importanti tassi di crescita, si parla di un +35% per quanto riguarda la Cina con 35 milioni di auto vendute all’anno, mentre in Europa il progresso sarà del 34%, negli Stati Uniti si toccherà +30%, con i servizi di mobilità a fare da traino per il business di tutti costruttori di auto. La Formula E sbarca a Roma, la città eterna ha allestito all’Eur il paddock e il circuito sul quale si affronteranno i piloti e le marche impegnate nella categoria. Secondo uno studio della Ong T&E (Transport and Enviroment) quasi tutti i costruttori europei di autoveicoli sono in linea con l’obiettivo europeo di riduzione delle emissioni al 2021, ma c’è ancora ritardo sulla commercializzazione di modelli meno inquinanti e questo per sfruttare fino in fondo i vecchi modelli, inoltre, sempre secondo la Ong T&E, la strategia delle Case sarebbe proprio quella di aumentare le vendite di veicoli elettrici e plug in ibridi, ma non prima di aver sfruttato al massimo le auto con motore endotermico tradizionale. Smart ha presentato il suo prototipo EQ ForTwo, un robotaxi due posti completamente autonomo e al 100% elettrico, destinato all’utilizzo in sharing in città.

11 aprile - La Bentley ha annunciato l’avvio dell’installazione di 10.000 pannelli solari, sull’area dei posteggi delle vetture dell’impianto di Crewe in Gran Bretagna, capaci di un’energia potenziale di 2,7 megawatt di energia e in grado di soddisfare il 24% del fabbisogno di corrente del suo sito produttivo, con un risparmio annuo di CO2 emessa nell’atmosfera, pari a 3.300 tonnellate. La flotta del car sharing fiorentino, Adduma Car, ha ricevuto 60 veicoli elettrici dal Gruppo Psa, si tratta di auto e veicoli commerciali Citroën Berlingo Van Full Electric, Peugeot Partner Full Electric, le Citroën C-Zero e le Peugeot iON

10 aprile - Il presidente della Cina, Xi Jinping, ha annunciato al Forum di Bao nell’isola di Hainan, il taglio dei dazi in entrata per i veicoli stranieri e un allentamento dei limiti imposti agli investitori stranieri nell’automotive, assicurando in questo modo un allineamento del sistema cinese alle norme finanziarie e del commercio internazionali. Pininfarina firmerà i prossimi Suv della Mahindra, anche quelli elettrici, lo ha affermato il Chief of International Operations della società di ingegneria Arvind Mathew, durante la presentazione alla stampa del nuovo Mahindra Kuv 100.  L’obbligo dell’uso in auto delle cinture di sicurezza compie 30 anni, la pubblicazione della norma sulla Gazzetta Ufficiale, infatti, è stata l’11 aprile 1988 e lasciava 12 mesi di tempo per adeguare tutte le auto immatricolate dal primo gennaio 1978. 

9 aprile - Il Gruppo Psa ha creato a inizio aprile una specifica business unit denominata “Low Emission Vehicles” dedicata ai veicoli elettrici guidata da Alexandre Guignard con un raggio di azione mondiale e raggruppa tutte le attività che permetteranno di proporre modelli in grado di soddisfare le aspettative dei clienti con il massimo livello di prestazioni.

6 aprile - La Daimler ha lanciato in Cina, in collaborazione con il costruttore locale BYD, la Denza 500, una berlina elettrica capace di percorrere a 60 km/h costanti, ben 635 km (451 secondo il ciclo di omologazione NEDC), dotata di batterie al litio da 70 kWh è proposta in diverse potenze con una velocità massima di 150 km/h. In Norvegia le auto elettriche e ibride rappresentano il 55% delle nuove immatricolazioni di marzo, di cui il 37% sono EV e il 18% ibride, la tendenza conferma il piano della mobilità di Oslo, che fissa al 2025 la totalità delle auto commercializzate nel Paese a zero emissioni.

5 aprile - Fca ha inaugurato a Torino presso il Motorvillage di Mirafiori il suo primo “digital store” nel quale il cliente può configurare e anche provare un’auto Fiat o Jeep su appositi sedili sensoriali con l’aiuto della realtà virtuale, ciò non toglie il fatto di poter provare la vettura scelta anche con un test drive reale, in questo primo showroom virtuale, Fca conta di vendere 200 vetture l’anno. Il Gruppo Psa ha deciso un potenziamento del centro di ingegneria Opel di Ruesselsheim in Germania che si occuperà della progettazione dei veicoli commerciali leggeri costruiti sulla piattaforma LCV. Secondo il Ceo di Daimler, Dieter Zetsche, “più auto elettriche fanno bene al bilancio delle emissioni di CO2, ma non altrettanto bene al bilancio del nostro gruppo, anche se questo è un effetto temporaneo”, il manager tedesco ha sottolineato dunque il ruolo del diesel, per il quale si augura che le istituzioni europee non applichino mai un divieto di circolazione, piuttosto Zetsche si è detto disponibile “a ciò che è tecnicamente sensato e finanziariamente responsabile”. Il consiglio di amministrazione di Fca ha autorizzato il management dell’azienda a sviluppare un piano per separare le attività di Magneti Marelli dal Gruppo in una operazione che verrà completata tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019, quando le azioni della Magneti Marelli saranno quotate in Borsa a Milano.

4 aprile - La Cina ha risposto ai dazi imposti dagli Stati Uniti, con sovrattasse per 106 prodotti americani, tra cui, soia, auto, aerei e prodotti chimici per un totale di 50 miliardi di dollari, pareggiando l’iniziativa del presidente Trump.

3 aprile - Le monovolume di Citroën non si chiameranno più “Picasso”, il permesso di usare il nome e la firma del pittore spagnolo,  ottenuta grazie a un accordo con la Fondazione Picasso e costata al costruttore francese 20 milioni di dollari, durava dal 1999, quando uscì la prima Xsara Picasso. Fca sfonda negli Usa a marzo, con le vendite aumentate del 13,6% rispetto allo stesso mese dell’anno passato, rilevante l’incremento del marchio Jeep balzato a +45% rispetto a marzo 2016 con 98.382 vetture vendute, poi Chrysler (+15%), mentre Dodge ha perso il 2%. Toyota sta per lanciare un servizio di car sharing nel centro di Tokyo con una flotta di CH-R, l’iniziativa che per il momento avrà una durata di 10 mesi, è realizzata in collaborazione con la società Park24. Secondo una sentenza del TAR delle Marche, l’automobilista che è coinvolto in un incidente stradale che causi un investimento di un pedone, procurandogli ferite gravi, si ritroverà costretto a sottoporsi al procedimento di revisione della patente e quindi a sostenere di nuovo l’esame, anche nel caso avesse punti sulla patente.

 


Mercato, stock, Km0: chi vince al gioco dell’oca?

Ci risiamo. Il mercato ha dato numeri buoni a luglio, eccellenti ad agosto, il solito mese jolly. Un’estate apparentemente a gonfie vele, in Italia - in Europa  è stata addirittura clamorosa.  L’effetto Wltp, si è subito detto, ben sapendo quello che si diceva. Ovvero: la spinta delle campagne promosse da Concessionari e Case per smaltire gli stock di auto non conformi alle nuove procedure di omologazione in vigore dal 1° settembre ha prodotto quei volumi e quelle percentuali di crescita. Il punto è che, una volta di più, c’è da chiedersi se immatricolazione sia sinonimo di vendita. A occhio, non lo è, specie se si parla di vendita al cliente privato - che continua a tenersi abbastanza lontano dal mercato. Dunque, il giro appare essere il solito: si sono smaltiti gli stock rimpinguando altri stock. Che, in un modo o nell’altro, vanno a rimpinguare la flotta delle Km0, in carico ai Concessionari. Ad agosto, le Case non hanno praticamente fatto auto-immatricolazioni (e Fiat ha sacrificato così il 1° posto di Panda nella classifica dei modelli più venduti). I Dealer ne hanno fatto il 44,28% in più rispetto al 2017 - senza contare le 1.835 immatricolazioni intestate alle proprie società di noleggio a breve termine. Negli 8 mesi del 2018, sono arrivati a quota 160mila (+22.000 circa sul 2017), a fronte del -25,6% di quelle delle Case (-19.000 unità). I dati sono di Data Force e dicono che i vasi continuano a comunicare: da una parte le auto-immatricolazioni calano, dall’altra crescono. Che si tratti di forzature, lo lasciamo dire a chi le fa e poi se ne lamenta. Che il mercato finirà per pagare questo gioco è fuor di dubbio. Resta da capire quando. La speranza è che non sia necessario sedere sulla riva del fiume, per capire quando accadrà.

xxxxxx

Nessuna nuova sul fronte delle rappresentanze dei Dealer. Il che non è una buona nuova. Le strade, tra Federauto e i promotori della nuova associazione, si sono definitivamente separate con lo scambio di lettere di inzio estate. Posizioni inconciliabili, dialogo inesistente. Fine della possibile collaborazione. Che era la strada auspicata da qualcuno, all’interno della compagnia dei “fuoriusciti”: la Federauto a fare la propria politica, il nuovo gruppo con funzione di task force e l’incarico di occuparsi di uno dei tanti temi che incombono sul business e sugli imprenditori che lo portano avanti. Oggi lo spettro dell’aumento dell’Iva, domani quello del Regolamento europeo - solo per citare due delle aree di intervento in cui il lavoro di lobby potrebbe (avrebbe potuto?) risultare più che utile. Ma no: separati nella stessa casa, si procederà così.

Leggi tutto...