I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2005

28 febbraio - Nel 2004 la Fiat ha avuto un fatturato di 46,7 miliardi, con un aumento del 5, e perdite per 1,5 miliardi rispetto a 1,9; la Fiat Auto ha avuto un fatturato di 20,5 miliardi, con un aumento del 5,5% e perdite per 840 milioni ; la Iveco ha avuto un fatturato di 9,3 miliardi con un aumento del 10%: per l’amministratore delegato Sergio Marchionne è l’ultimo anno di perdita netta per il gruppo. Nel 2004 la Ferrari-Maserati ha avuto ricavi per 1,5 miliardi di euro con un aumento del 20% e un utile operativo di 6 milioni rispetto ai 32 del 2003. Nel primo semestre la Porsche ha avuto utili netti per 127,1 milioni con un aumento del 6,3%. La Kia ha chiesto alle banche un prestito di 350 milioni di euro per ristrutturare l’impianto in Slovacchia che richiederà 1,1 milioni. La joint tra PSA e Automobile Czech ha avviato la produzione a Ovcary. La Nissan prevedere di prevede di equipaggiare entro tre anni con una trasmissione più efficiente un milione di veicoli l’anno rispetto agli attuali 250 mila."

25 febbraio - I responsabili di MG Rover, Kevin Howe, e della Saic, Chen Xianglin, hanno scritto una lettera comune ai concessionari inglesi per spiegare i vantaggi del loro accordo; secondo il Financial Times la produzione della Rover 25 sarebbe spostata in Cina facendo perdere 2 mila posti di lavoro nella fabbrica di Birmingham. In gennaio la produzione della Nissan è aumentata del 17,2%, quella della Honda del 12,3% e quella della Toyota del 4,9%. Nella prima metà del 2005 entrerà in attività a Dubai una società di importazione per il Vicino e Medio Oriente della Audi. Secondo l’analisi del 2004 di Datamonitor le Case costruttrici di Germania, Francia, Gran Bretagna, Italia e Spagna controllano il 42% del settore del leasing. La Nissan Italia ha costituito la Direzione qualità e servizi di cui è responsabile Marco Toro."

24 febbraio - Secondo l’associazione comuni italiani solo 140 milioni di euro dei 350 previsti con l’aumento delle accise saranno destinati all’acquisto di nuovi autobus.

23 febbraio - Nel 2004 la PSA ha avuto un fatturato di 56,7 miliardi con un aumento del 4,7% e utili per 1,35 miliardi con un calo del 9,3%. Il presidente Jean-Martin Folz annuncia che l’accordo con Fiat e Tofas per costruire in Turchia un veicolo commerciale sarà firmato entro marzo. La Renault ha concluso l’accordo con l’indiana Mahindra&Mahindra per costituire una joint che costruirà 50 mila Logan l’anno. La Kia intende aumentare quest’anno del 51% le vendite in Europa. Il ministro delle finanze Brown ha comunicato il forte appoggio del governo inglese all’accordo tra Saic e MG Rover durante un incontro con il premier cinese Wen Jiabao. Secondo il Frankfurter Allgemeine la DaimlerChrysler avrebbe intenzione di bloccare la produzione del Vaneo della Mercedes. Renault e Nissan hanno annunciato di aver sviluppato un nuovo sistema di navigazione e di comunicazione. Nel 2005 in Cina, secondo l’associazione dei produttori, produzione e vendita aumenteranno del 10%. Una delegazione della GM ha illustrato al sindaco di Torino il progetto di un centro di ingegneria specializzato nella produzione di motori diesel che l’azienda vorrebbe realizzare nel capoluogo piemontese.

22 febbraio - Secondo voci insistenti sarebbe imminente l’acquisto da parte della Saic del 70% della MG Rover che si attende di avviare la produzione in Cina nel 2007, un altro 20% sarebbe acquistato dalla Nanjing Auto. Per il Detroit News la Toyota intende costruire altri due stabilimenti negli Usa entro il decennio. Nel 2004 la Lamborghini ha avuto un fatturato di 243 milioni rispetto ai 200 del 2003 e ha venduto 1.592 vetture con un aumento del 22%. Lo stabilimento di Pomigliano dell’Alfa Romeo è rimasto bloccato due giorni per la mancanza di componenti dovuto allo sciopero alla Itca di Cassino. La Fiat ha siglato un accordo con FreeMove per la fornitura di servizi paneuropei di telefonia mobile. La PSA ha ottenuto il riconoscimento Egalite in Francia per aver promosso l’uguaglianza tra i due sessi.

21 febbraio - Secondo il presidente dell’Unrae Salvatore Pistola anche nei prossimi anni i prezzi delle auto avranno un trend di crescita inferiore all’inflazione come avviene dalla seconda metà del 1998. Martin Leach ha lasciato la Maserati, il nuovo amministratore delegato sarà Karl Heinz Kalfbfell già amministratore delegato dell’Alfa Romeo che avrà la responsabilità del “Polo sportivo”. Dal primo aprile Toshiyuki Shiga assumerà la funzione di Chief operating officer della Nissan Motor come numero due di Carlos Ghosn. Saverio Gaboardi, presidente del gruppo autobus dell’Anfia, si dice soddisfatto dello stanziamento del governo di 350 milioni per svecchiare il parco autobus urbani.

18 febbraio - Il presidente Helmut Panke annuncia che la BMW potrebbe costituire una joint produttiva in India. La Mitsubishi smentisce le voci secondo le quali avrebbe deciso di uscire dal mercato degli Usa. Secondo la Nuova Cina nel 2005 il mercato cinese potrebbe aumentare del 10-12%.

17 febbraio - Sergio Marchionne, amministratore delegato della Fiat, ha assunto anche la carica di amministratore delegato della Fiat Auto “per accelerare la velocità del risanamento della società”; secondo la Morgan Stanley la società ha bisogno più che mai della stabilità del management. Il governo ha approvato un decreto che aumenta le accise per gasolio e benzina: il gettito previsto di 350 milioni servirà all’acquisto di autobus pubblici non inquinanti. In gennaio in Romania le vendite sono aumentate dell’86,9%."

16 febbraio - La Fiat ha annunciato che rileverà la proprietà della Maserati dalla Ferrari e che sarà stabilita una stretta collaborazione tecnica e commerciale con l’Alfa Romeo; per il presidente Luca di Montezemolo le sinergie porteranno vantaggi ad entrambi i marchi e arricchiranno l’offerta di vetture sportive. Il segretario general e della Fim Cisl Giorgio Caprioli annuncia che la Fiat ha previsto di mettere in cassa integrazione i lavoratori di Termini Imerese per 5 mesi, quelli di Mirafiori per 8 settimane e quelli di Pomigliano e Melfi per periodi inferiori. Nel 2004 la Pininfarina ha avuto un fatturato di 595,6 milioni di euro con un calo del 23,6%. La BMW investirà 100 milioni di dollari entro il 2007 nello stabilimento di Oxford per aumentare la produzione della Mini. Il ministro dell’ambiente Matteoli si dice d’accordo su incentivi fiscali per l’acquisto di auto ecologiche. La Valeo avrà il 51% di una joint con la iraniana Armco che produrrà componenti per le vetture Peugeot e Renault prodotte in Iran."

15 febbraio - L’amministratore delegato Sergio Marchionne afferma che dopo il divorzio dalla GM “la Fiat deve imparare a competere, senza appoggiarsi a nessuno per risolvere i suoi problemi”. La Iveco e l’indiana Hinduja hanno raggiunto un accordo per ampliare la collaborazione tra il gruppo italiano e la Ashok Leyland. Il presidente Roberto Colaninno prevede che la Piaggio, che nel 2004 avrà qualche milione di euro di utile, venderà in India quest’anno 100 mila veicoli a tre e quattro ruote e aumenterà il fatturato del 40%. La Fuji Heavy prevede di chiudere l’anno fiscale con utili netti per 28 miliardi di yen rispetto ai 32 stimati. Secondo China View entro il 2007 i più grandi costruttori mondiali compreranno componenti per 50 miliardi di dollari nei paesi low cost e il 70% proverrà dalla Cina. La Fiat metterà in cassa integrazione i dipendenti di Mirafiori dal 14 al 20 marzo. In India nei primi dieci mesi le vendite sono aumentate del 20,2%.

14 febbraio - Il presidente della Fiat Luca di Montezemolo afferma che concluso l’accordo con la GM si deve “ritornare a parlare di prodotti, di sviluppo, di concorrenti, di mercato” e invita i sindacati “a lavorare insieme, senza farsi del male”. Le agenzie internazionali di rating hanno confermato i rating di Fiat e GM. Nel 2004 la Volkswagen ha avuto un fatturato di 89 miliardi di euro con un aumento del 4,9% e utili netti per 716 milioni con una diminuzione del 29%; la casa tedesca investirà varie centinaia di milioni entro il 2010 nella fabbrica belga. La Pininfarina disegnerà, svilupperà e produrrà la Colt convertibile della Mitsubishi."

13 febbraio - Fiat e GM hanno raggiunto l’accordo per sciogliere il Master Agreement: la casa italiana rinuncerà all’opzione put e quella americana le pagherà 1,55 miliardi di euro e restituirà il 10% della Fiat Auto; le joint venture saranno sciolte mentre la GM acquisirà il 50% dello stabilimento polacco di Bielsko Biala e potrà continuare a usare alcune tecnologie diesel italiane."

11 febbraio - Nel 2004 la Hyundai ha avuto un fatturato di 26,8 miliardi di dollari con un aumento del 10% e prevede di raggiungere 37,7 miliardi quest’anno. Secondo l’agenzia Kyoto Juergen Schrempp, presidente della DaimlerChrysler, non ha alcun progetto di cedere la quota nella Mitsubishi. Secondo l’Associated Press il presidente della Mercedes Eckhard Cordes prevede che i risultati di quest’anno saranno peggiori di quelli del 2004 nel quale l’utile operativo è sceso da 3,9 a 2,2 miliardi di dollari mentre il presidente della Chrysler Dieter Zetsche prevede che i risultati di quest’anno saranno migliori di quelli del 2004 nel quale ha avuto un utile operativo di 1,9 miliardi di dollari rispetto a perdite per 637 milioni nel 2003. Il presidente Fujio Cho afferma che i progetti della Toyota per la Cina si pongono una prospettiva di 20-30 anni.

10 febbraio - Nel 2004 la DaimlerChrysler ha avuto un fatturato di 192,3 miliardi di dollari con un aumento del 4% e utili netti per 3,3 miliardi rispetto ai 600 milioni del 2003. L’olandese Daf fornirà autotelai con motori diesel per autobus da 1°,5 e 12 metri alla De Simone di Osoppo. Dal 1° marzo Enrico Romano sostituirà come presidente e amministratore delegato della Jaguar Italia Jon Lewis.

9 febbraio - L’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne incontra il ministro delle attività produttive Marzano e conferma che nel 2004 sarà raggiunto l’utile operativo di gruppo. Nei primi nove mesi fiscali la Nissan ha avuto un fatturato di 45,69 miliardi di euro con un aumento del 13,5% e utili netti per 2,79 miliardi con un aumento del 2,7%. La Toyota costruirà mini-veicoli destinati all’India in collaborazione con la Daihatsu. La Kroymans diventerà dal 1° giugno importatore in Olanda dell’Alfa Romeo. Nel 2004, secondo la LeasePlan sono state immatricolate 267.868 vetture per il noleggio con un aumento del 10,9%. Katsuaki Watanabe sarà il nuovo presidente della Toyota Motor da giugno, vice presidente operativo sarà Akio Toyoda, nipote del fondatore. Dal 1° marzo Corrado Provera andrà in pensione, sarà sostituito come direttore della comunicazione Peugeot da Bernd Schantz e come direttore di Peugeot Sport da Jean-Pierre Nicolas.

8 febbraio - La Saic si augura di riuscire a chiudere l’accordo con la MG Rover entro la fine di aprile. La DaimlerChrysler e la Mitsubishi hanno firmato una lettera d’intenti per chiudere il contenzioso: in base all’accordo la Daimler riceverà il 20% della Fuso, raggiungendo l’85 del totale, e una somma di denaro; secondo la Reuters la casa giapponese ha deciso di abbandonare il progetto di sviluppare in comune una nuova vettura del segmento D; secondo l’Associated Press la Mitsubishi nei primi nove mesi dell’anno fiscale ha avuto perdite per 228 miliardi di yen rispetto ai 103 dello scorso anno. La Renault ha chiuso il 2004 con un fatturato di 40,7 miliardi, con un aumento dell’8,4% e utili netti per 3,5 miliardi con un aumento del 43%, la casa francese prevede che nel 2005 i ricavi netti diminuiranno di 200 milioni a causa dell’aumento del prezzo dell’acciaio. La Mercedes ha deciso di rinviare la commercializzazione della Classe B negli Usa. Yon Hwan Kim, vice presidente della Kia, prevede che la filiale italiana venderà 100 mila unità entro il 2007, quante ne ha vendute nei suoi primi dieci anni. La Opel sta sviluppando una nuova vettura nel segmento Grand Sport Tourer. La Fiat metterà in cassa integrazione i dipendenti di Melfi e Pomigliano dal 7 al 13 marzo. Nel 2004 le esportazioni dalla Turchia verso i paesi UE sono ammontate a 944 milioni di dollari."

7 febbraio - Secondo la Bbc News il governo cinese ha deciso di ritardare la conclusione dell’accordo tra la Saic e la Mg Rover. La De Tomaso potrebbe essere venduta entro febbraio a un Fondo privato. L’Associazione dei costruttori cinesi prevede che quest’anno la Cina aumenterà del 20% la costruzione di autoveicoli diventando il terzo produttore mondiale. La PSA in gennaio ha dovuto sospendere la produzione in quattro stabilimenti francesi per mancanza di componenti perdendo 15 mila unità.

6 febbraio - Nei primi giorni della prossima settimana l’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne incontrerà i ministri del Welfare Maroni e delle Attività produttive Marzano. La Volkswagen, che ha affidato a Wolfang Bernhardt il compito di accrescere i risparmi, smentisce le voci di un imminente aumento di capitale.

4 febbraio - PSA e Mitsubishi hanno firmato l’accordo per produrre in Giappone 30 mila fuoristrada da vendere in Europa dal 2007. Nel quarto trimestre fiscale la Hyundai ha avuto utili netti per 352,6 milioni di dollari con un calo del 21%; la casa ha annunciato un buy back di 683 milioni. Nel quarto trimestre fiscale la Mazda ha avuto un utile di 71 milioni di euro e prevede per l’intero anno un utile di 354 milioni. In Spagna in gennaio le vendite sono aumentate del 6,1%. Nel 2004 le vendite della BMW in Cina sono diminuite del 16%. Presso la Commissione UE è stato definito il piano d’azione per dotare dal 2009 le auto prodotte in Europa di un sistema automatico di chiamata d’emergenza in caso di incidente."

3 febbraio - Il presidente Luca di Montezemolo ribadisce che la Fiat è “assolutamente convinta dei suoi diritti e della validità della put option”. Nell’anno fiscale 2004 la Toyota prevede di superare un fatturato di mille miliardi di yen e di aumentare gli utili dell’8,6%. Il presidente Bernd Pischetsrieder prevede che le vendite della Volkswagen in Cina quest’anno si manterranno sui livelli del 2004 a 600-650 mila unità. Le tre maggiori case americane hanno ridotto gli incentivi all’acquisto negli Usa.

2 febbraio - Si è concluso senza alcun accordo il processo di “mediation” tra Fiat e GM per la put: il gruppo torinese ribadisce che l’opzione e valida è può essere esercitata in qualunque momento fino al 24 luglio 2010; la casa americana sostiene che il Master Agreement è stato violato. Paolo Monferino è stato nominato amministratore delegato della Iveco al posto di Jose Maria Alapont che si è dimesso per assumere la presidenza della Federal-Mogul. Il presidente Eckard Cordes afferma che la Mercedes non cederà la Smart ma che non esclude di associare un partner. Nel 2004 la divisione veicoli industriali della DaimlerChrysler ha realizzato il record di vendite con 712 mila unità con un aumento del 42%. La Kia Europa, che nel 2004 ha venduto 180 mila unità con un aumento del 50%, prevede di ripetere il successo quest’anno. Il ministero delle attività produttive annuncia che nel disegno di legge sulla competitività sono previsti incentivi per la sostituzione dei veicoli obsoleti con quelli eco compatibili."

1 febbraio - La Nissan investirà 223 milioni di sterline nell’impianto inglese per aumentarne la capacità produttiva a 400 mila vetture l’anno dal 2007. La Daihatsu si aspetta di concludere l’anno finanziario in marzo con utili di 24 miliardi di yen con un aumento del 39%. La Tata nel terzo trimestre fiscale ha avuto utili per 72 miliardi di dollari con un aumento del 50%. L’Unrae ha rinnovato il proprio sito Internet.

Dealer, quando la lotta fa bene alla pace

Dentro la sollevazione pronta e unitaria del settore auto italiano seguita all’introduzione dell’Ecotassa – sollevazione che è stata fin qui il solo e unico benefico effetto sortito dalla non comprensibile decisione del Governo – sono scomparsi d’incanto le turbolenze e il progetto di scissione all’interno del mondo delle rappresentanze dei Concessionari italiani. Una conquista enorme, considerato il clima dello scorso anno e i toni forti della diatriba.

Della nuova associazione dei Dealer non si parla più. Il che non significa che i grandi Gruppi abbiano perso la voglia (la forza non la perderanno certo) di essere attivi e pure rappresentativi: una delle richieste avanzate a Federauto prima dell’avvio della procedura di scissione di inizio estate 2018, all’epoca non accolta dal presidente De Stefani Cosentino, ovvero l’adesione diretta dei Concessionari alla Federazione, senza quindi l’obbligo di passare attraverso le associazioni di marca, è adesso argomento di pacata discussione (in corso) e le probabilità che ottenga il via libera sono più che alte – per non scontentare nessuno si potrà aderire alla Federazione sia tramite associazione di marca sia liberamente, l’una possibilità non escluderà l’altra. Un’apertura di dialogo concreta, sui fatti: buona notizia.

Ma c’è altro. In sede di Unione europea, dove si è almeno abituati, per cultura, ad ascoltare, è stata rappresentata da Federauto la delicata questione della vendita dei veicoli alle flotte da parte delle Case – a prezzi e condizioni che i Concessionari nemmeno si sognano, e soprattutto vendita diretta. E sempre per rimanere alla Ue, un intervento in quella sede per rappresentare le problematiche legate ai contratti tra Case e Concessionari (sul nodo del recesso, in particolare) era stata indicata tra le possibili azioni da intraprendere al più presto dai promotori della nuova Associazione, quando ancora sembrava che questa dovesse realizzarsi. 

Nel nuovo scenario di collaborazione che sembra aprirsi per il settore, potrebbe realizzarsi così compiutamente l’idea di quanti – tra i fondatori della nuova Associazione – non erano del tutto propensi alla scissione da Federauto né allo scontro, e immaginavano il nascente soggetto più come una task force cui affidare questo o quel compito particolare da portare a termine. Fiancheggiando la Rappresentanza ufficiale e non entrando con la stessa in rotta di collisione: ciascuno porta le proprie competenze, le proprie conoscenza e capacità e le mette a disposizione della collettività.

Leggi tutto...