I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2006

29 dicembre ? Il presidente e ad Marco Saltalamacchia annuncia che nei primi 11 mesi il BMW Group Italia ha venduto 87.860 unit? con un aumento del 2,5%. La Chery produrr? city-car per la Chrysler nell?ambito del piano della casa di vendere 100 mila unit? l?anno in tre-quattro anni.

28 dicembre ? Fiat Auto e Credit Agricole hanno concluso l?operazione per la costituzione della joint paritetica Fiat Auto Financial Services (Fafs) che svolger? le principali attivit? di finanziamento in Europa, per l?ad Sergio Marchionne la banca francese ? un partner finanziario strategico. La Toyota produrr? la Yaris in Cina da met? 2008 nell?ambito del piano per ottenere il 10% del mercato entro il 2010. La Mazda torner? a vendere in Cina la Mazda3 prodotta localmente dopo nove mesi di fermo. Dal 1? gennaio in Inghilterra le case automobilistiche dovranno farsi carico della rottamazione. Dal 1 gennaio la funzione Pr ed eventi della Jaguar Italia confluir? nel marketing sotto Claudio Marcolongo in seguito alle dimissioni di Paola Amoroso.

27 dicembre ? Il presidente della Toyota Fujio Cho e il ceo della Ford Alan Mulally si sono incontrati per impostare una possibile collaborazione; la casa giapponese esclude l?ipotesi di alleanze. Il Gruppo Volkswagen intende portare, a lungo termine, lo sfruttamento delle sue capacit? produttive ad oltre il 90% dall?attuale 75%. Bob Lutz, vicepresidente della GM, si dice contrario all?inasprimento delle norme Usa sui consumi perch? favorirebbero le case giapponesi. La GM prevede che la Saab chiuder? il 2006 con un aumento delle vendite dell?11,3%. Secondo il Wall Street Journal il governo cinese teme l?eccesso di produzione e pensa a limitazioni basate sulla qualit?.

20 dicembre - Il presidente Luca di Montezemolo si dice convinto che la Fiat raggiunger? l?obiettivo del budget 2007, che prevede un utile netto di Gruppo tra i 1,6 e 1,8 miliardi di euro; l?ad Sergio Marchionne afferma che rester? fino al 2010 ?ma se possibile anche di pi??. La Volkswagen ha gi? concordato l?uscita di 7.835 dipendenti sui 20 mila posti da tagliare in tre anni; secondo la stampa belga i sindacati hanno ottenuto ottime condizioni di prepensionamento per l?uscita dall?impianto di Forest. Dal 1? gennaio Federico Goretti sar? il direttore generale del Mercedes Car Group, Andrea Badolati direttore generale ad interim del Chrysler Group e Andreas Kleinkauf assumer? la responsabilit? della nuova Direzione corporate marketing ad press relations.

19 dicembre - La Renault ha adottato il Contract 2009 che punta a posizionarla tra i 3 migliori costruttori mondiali per emissioni di CO2. Nel 2006 la Honda ha venduto 3,55 milioni di auto con un aumento del 5% e punta a 4,5 milioni nel 2010. John Elkann, vice presidente dell?Ifil, afferma che non c?? in esame alcun piano per accorciare la catena di controllo nell?ambito del gruppo o di spin-off dell?auto dal Gruppo Fiat. Banca Intesa ? scesa dal 3,78% all?1,1% della Fiat.

18 dicembre ? Fiat e sindacati hanno raggiunto un?intesa per un confronto a livello di stabilimento sull?organizzazione del lavoro, un tavolo negoziale per Termini Imerese, richiesta di mobilit? lunga per 2 mila persone e superamento della cassaintegrazione; nello stabilimento di Termoli saranno assunte 200 persone entro il 2008. Secondo il Financial Times, il premier del Land della Bassa Sassonia, che ha il 20,8% del capitale, intende incontrare gli altri investitori istituzionali del Gruppo Volkswagen per opporsi alla scalata della Porsche; il governo smentisce; per il commissario EU Joaquim Almunia gli esuberi dell?impianto belga di Forest non sono dovuti alla globalizzazione. Secondo il Nihon Keizai la Toyota annuncer? per il prossimo anno una previsione di produzione di 9,45 milioni di veicoli scavalcando la GM. BMW e PSA hanno firmato una lettere d?intenti per cooperare in un nuovo motore 4 cilindri a benzina. La Tata avr? il 70% di una joint con la Thonburi che produrr? pick-up in Tailandia. La Audi assembler? la A6 in India dall?autunno del 2007. La Delphi ha concluso l?accordo per il suo rilancio con cinque investitori, la GM ricever? 7 milioni di azioni e 2,63 miliardi di dollari in contanti. Nei primi 11 mesi in Cina sono state vendute 3,41 milioni di auto con un aumento del 40% e 6,45 milioni di veicoli con un aumento del 25,5%. Nell?impianto Mercedes di Sindelfigen ? stata prodotta l?ultima berlina della serie 203.

16 dicembre ? La Fiat punta a produrre 300mila Ducato entro il 2008 annuncia l?ad Sergio Marchionne alle celebrazioni del 25/mo anniversario della Sevel.

14 dicembre ? La Fiat e la Tata hanno deciso di costituire una joint, che investir? fino a 665 milioni di euro, per produrre nell?impianto di Ranjangaon 100mila vetture ? tra cui Grande Punto e Linea ? e 200mila motori e cambi; l?accordo, commenta l?ad Sergio Marchionne, ? ?un passo enorme? che d? ?una spinta determinante alla presenza di Fiat in India e l?area circostante? e la Grande Punto andr? anche in Brasile e probabilmente in Cina. La Fiat ha confermato i 30 giovani assunti con contratti a termine a Mirafiori. La Volkswagen quest?anno avr? un utile netto ?una tantum? di 951 milioni di euro in virt? di un nuovo sistema di tassazione sui crediti introdotto in Germania. Secondo l?Unrae il mercato italiano nel 2006 chiuder? a 2.320 mila unit? e nel 2007 a 2,4 milioni: nel 2006 l?auto ? costata 160 miliardi di euro alle famiglie italiane e, per il presidente Salvatore Pistola, il governo dovrebbe aumentare il prezzo del carburante di 10 centesimi al litro per abolire la tassa di propriet?. La DaimlerChrysler ha deciso di fermare diversi stabilimenti per far scendere il livello delle scorte. La Isuzu Motor sta considerando la possibilit? di costruire un impianto per camion in Nord America.

15 dicembre ? La Fiat e i sindacati hanno avviato il confronto sul piano presentato dall?ad Sergio Marchionne; la vecchia Punto sar? prodotta per tutto il 2008 a Mirafiori dove verr? costruita, dall?inizio del 2008, l?Alfa Junior. La Hyundai Motor sta considerando la possibilit? di costruire fabbriche nel sud-est asiatico e in America latina. Da gennaio la Autogerma diventer? Volkswagen Group Italia Spa. Secondo il giornale di Detroit Derrick Kuzak sar? nominato responsabile dello sviluppo prodotti a livello globale della Ford. Santo Ficili ? il nuovo responsabile del mercato Italia del brand Fiat, Giuseppe Pesce ? il responsabile dell?ente Sales del mercato Italia brand Fiat, Flavio Castelli ? il responsabile del mercato Italia dei veicoli commerciali Fiat.

13 dicembre ? Carl-Peter Forster, presidente della GM Europe afferma che sono inevitabili ulteriori contenimenti dei costi. Il presidente di Ford Usa, Mark Fields annuncia il rinvio della costruzione di un impianto a basso costo. Secondo l?agenzia di stampa malese la Volkswagen dovrebbe effettuare entro Natale la due diligence sui conti della Proton alla quale potrebbe offrire 545 milioni di dollari per il 51% delle attivit? manifatturiere. Nella fabbrica di Ryton della Peugeot ? stata prodotta l?ultima auto prima della chiusura.

12 dicembre ? Secondo Carlos Ghosn, ceo di Renault e Nissan. ?la ricerca di un terzo partner non ? pi? necessaria?. L?amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne annuncia che per far tornare l?Alfa Romeo negli Usa a fine 2008 sono necessari 70-100 milioni di investimenti e afferma che per il rilancio del gruppo ? stato fondamentale il sostegno del presidente Luca di Montezemolo e del presidente dell?Ifil Gianluigi Gabetti. Carl-Peter Forster, presidente della GM Europe, annuncia che la nuova Opel Astra sar? esportata anche in Nord America e che lo stesso potrebbe avvenire per la Vectra. Il tribunale UE ha avviato la discussione del ricorso presentato dalla Commissione Europea contro la golden share che protegge la Volkswagen da scalate ostili. Per Luca di Montezemolo copiando la Fiat Panda i cinesi ?se non altro dimostrano di avere buon gusto?. Il responsabile Marco Saltalamacchia prevede che la BMW Italia chiuder? l?anno con un fatturato di oltre 3 miliardi di euro e un tasso di crescita del 5,3%. Nei primi 11 mesi in Cina le vendite sono aumentate del 26,4%, in tutto l?anno si prevede che le vendite raggiungeranno i 5 milioni; secondo un giornale locale nel 2009 nel paese saranno prodotte e vendute 10 milioni di auto. La MG Rover Olanda possiede i diritti sul marchio MG per alcuni paesi europei e ha chiesto per cederli un prezzo che la Nanjing giudica troppo alto. Nello stabilimento di Valenciennes della Toyota Motor Europe ? stata prodotta la milionesima Yaris.

11 dicembre ? La Audi investir? 11,8 miliardi di euro in 5 anni, 8,4 dei quali serviranno per portare la gamma dagli attuali 22 modelli a 40 entro il 2015. La Renault investir? 100 milioni di euro nell?impianto di Pitesti della Dacia per aumentare la capacit? produttiva della Logan da 235mila a 350mila unit? l?anno; la casa francese e la Nissan entro il 2010 produrranno vetture ibride con propria tecnologia e la casa giapponese un modello che consumer? 3 litri di carburante per 100 km. Secondo il Sunday Times la Aston Martin potrebbe essere venduta per 600 milioni di sterline al miliardario Simon Halab. La GM ha firmato con la russa Avtotor un accordo per produrre a Kaliningrad la Lacetti destinata alla Russia. Secondo l?agenzia Kyodo la Toyota annuncer? per il 2007 un obiettivo di vendita di 9,4 milioni di unit?, superiore di 500 mila al 2006, la casa potrebbe produrre per la prima volta pi? all?estero che in Giappone. Nei primi 11 mesi il gruppo BMW ha consegnato 1.244 mila unit? con un aumento del 2,8%. Nei primi 11 mesi la Volkswagen ha venduto 3,094 milioni di auto con un aumento dell?11,4%. La Pininfarina e i sindacati hanno raggiunto un?ipotesi d?accordo per la gestione di 220 esuberi con il ricorso a un anno di cassa integrazione a rotazione. In novembre la Fiat ha venduto quasi 10mila veicoli commerciali con un aumento del 5,2%. La DaimlerChrysler in previsione di un netto calo nelle vendite potrebbe licenziare 4 mila venditori di camion in Nord America. La Mercedes ha prodotto nell?impianto di Rastatt 1,5 milioni di Classe A. La Scania distribuir? i veicoli commerciali medi della Hino nella Corea del Sud.

7 dicembre ? Il management della Porsche ha inviato agli azionisti un invito all?assemblea generale che contiene l?autorizzazione ad aumentare il capitale di 8,75 milioni di azioni e la possibilit? di quotare in Borsa anche le azioni ordinarie con diritto di voto: secondo gli analisti la casa si prepara ad acquisire la maggioranza della Volkswagen. Stephane Cottin, ad della Nissan Italia annuncia che la Nissan conta di commercializzare in Europea 100 mila crossover Qashqai. La Dr di Macchia d?Isernia commercializzer? da met? 2007 due piccoli suv con carrozzeria asiatica e meccanica italiana. L?Audi in novembre ha venduto 72.250 unit? e ha aumentato le stime annuali a 900 mila. Il presidente Nobuo Fujita prevede che la Suzuki Italia vender? nell?anno 32.500 unit? e che la casa nell?anno fiscale a livello globale produrr? 2.370 mila unit? e ne vender? 2.221 mila. Secondo il presidente Carlo Simongini la Mazda Italia quest?anno vender? 23 mila unit?. In novembre la Chrysler ha aumentato del 17% le vendite fuori del Nord America. La Bentley quest?anno ha venduto in Italia 140 unit?. Secondo il rapporto 2006 di Jd Power and Associates la Toyota ? il leader nella fidelizzazione clienti con il 63%. La Porsche ha siglato un accordo con la Cobra di Varese per il programma di recupero dei veicoli rubati.

6 dicembre ? Nei primi quattro mesi dell?esercizio 2006/7 la Porsche ha avuto un fatturato di 2,05 miliardi di euro con un aumento dello 0,7%. La Ford ha deciso di aumentare l?importo del prestito convertibile fino a 4,5 miliardi di dollari. Il brand manager Luca De Meo sottolinea che la Fiat Auto ha ?l?approccio pi? dinamico e il punto di vista pi? fresco e aperto?. Cesare Prati, ad della GM Italia, annuncia che il 2006 ? stato molto positivo e la Opel lo chiuder? con 165 mila unit? vendute e il 7% del mercato. Il responsabile Alain Favey annuncia che la Citroen Italia chiuder? l?anno con 135mila unit? vendute. L?ad Christophe Bergerand annuncia che la Peugeot Italia vender? 106mila unit? con un aumento del 10%. Il trofeo di InterAutoNews ?Rete dell?anno 2006? ? stato vinto dalla rete di vendita di Nissan Italia. L?Alfa Romeo ha vinto il premio Google per il miglior sito automotive 2006. L?ad Paolo Monferino afferma che ?la globalizzazione di Iveco non si fermer? alla Cina?. Il presidente e ceo della Toyota Motor Europe Tadashi Arashima ha firmato la Carta europea della sicurezza stradale.

5 dicembre - Nel primo semestre la Ferrari ha avuto un fatturato di 706 milioni di euro con un aumento del 16,7%. L?ad Roberto Ronchi prevede che la Maserati quest?anno vender? 5.600 unit? come lo scorso anno. Il responsabile Antonio Baravale annuncia che l?Alfa Romeo torner? ufficialmente sulle piste dal 2008. Il responsabile della divisione vetture della Tata afferma che l?accordo con la Fiat va molto bene e c?? spazio per ampliare la collaborazione. Il presidente Carl Peter Forster annuncia che la GM Europa prevede quest?anno di aumentare le vendite in Europa occidentale del 15-20% e in Europa orientale del 55%. Marco Saltalamacchia, presidente della BMW Italia, annuncia che le vendite globali del gruppo saranno di circa 1,4 milioni di unit?. Il presidente Massimo Pasanisi annuncia che la Ford Italia conta di vendere quest?anno circa 200 mila unit?. La Commissione UE ha dato il via libera alla joint tra Fiat Auto e Credit Agricole. La GM Europe Powertrain dal 2008 si insedier? nella nuova sede nel Politecnico di Torino. Franco Miniero sar? il nuovo responsabile dei veicoli commerciali di Fiat Auto. Silvio Angori ? il nuovo direttore generale della Pininfarina. La Bridgestone comprer? per un miliardo di dollari la Bandag specializzata nel rifacimento dei battistrada.

4 dicembre - Il presidente Tadashi Arashima annuncia che il margine operativo della Toyota Europe ? superiore al 4%. Secondo un giornale tedesco la Ford potrebbe esportare negli Usa i principali modelli europei. La Dr di Isernia produrr? 12 mila vetture l?anno ? telai acquistati in Asia e motori Fiat Powertrain ? e assumer? 200 persone in cinque anni. Secondo la Reuters Rupert Stadler, attuale direttore finanziario, dovrebbe sostituire al vertice della Audi Martin Winkerton quando diventer? presidente della Volkswagen, intanto Wolfang Bernhard potrebbe lasciare la Volkswagen per passare alla Chrysler.

2 dicembre ? Secondo Automobilwoche la Volkswagen potrebbe vendere la Seat, la Audi definisce la notizia ?assolutamente senza senso?.

1 dicembre ? E? stata prodotta in Russia la prima vettura dell?accordo tra Fiat e Severstal. La Volkswagen ha annunciato al primo ministro belga che dal 2009 la Audi 1 sar? prodotta esclusivamente nell?impianto di Forest con l?occupazione di almeno 3 mila degli attuali 5.300 dipendenti. La GM ha portato ad otto i suoi modelli di vetture ibride il cui sviluppo, ha detto il presidente Rick Wagoner, ?? prioritario?. Kirk Kerkorian ha venduto tutte le sue azioni della GM. Nella Corea del Sud in novembre le vendite sono aumentate dell?11,2%.

Burger King, il tweet geniale e lo spirito del 2020

Con l’approssimarsi del mese di dicembre torna in voga un classico: il gioco sociale che impegna i partecipanti a scegliere l’immagine simbolo dell’anno che si avvia a chiudersi. La nostra modesta proposta, nessuno ce ne voglia, è il volantino pubblicato il 2 novembre su Twitter da Burger King Uk. Sì, quello che implorava “Ordinate da McDonald’s”, e il cui testo cominciava così: “Non ci saremmo mai aspettati di farlo”. Nessuno, a occhio, altrettanto si sarebbe mai aspettato di leggere un simile invito, stante anche la lunga storia di feroce rivalità tra i due marchi che al confronto Senna e Prost erano Castore e Polluce, gemelli in amore. Inevitabile definire “genio” chi – tra i comunicatori di BK – ha partorito l’idea nel suo complesso, richiamo e testo, ché l’uno senza l’altro non avrebbe avuto alcun senso. Perché quell’implorazione a caratteri cubitali e dal contenuto così sconcertante ha garantito visibilità al messaggio contenuto nel testo, ancora più forte dello strillo pro-McDonald’s. Ridotto all’essenza, questo il messaggio: “Aiutate l’industria della ristorazione, che impiega migliaia di persone e in questo momento ha bisogno del vostro supporto” e perciò, era l’invito esteso, acquistate cibo (in consegna, da asporto o via “drive thru”) dal ristorante che preferite, piccolo o grande, veloce o lento, appartenente a una catena o indipendente. Non importa da chi lo fate, ma fatelo: aiuterete l’industria.

Leggi tutto...