I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2007

31 gennaio - L?ad Sergio Marchionne annuncia entro il primo semestre una nuova alleanza e il lancio di 46 vetture in quattro anni e afferma che la Fiat in quattro anni scaler? due posizioni nella classifica dei costruttori mondiali e che l?obiettivo ? il pieno utilizzo degli stabilimenti italiani e che ? necessaria la mobilit? lunga. Nel terzo trimestre la Honda ha avuto un fatturato di 22,8 miliardi di dollari con un aumento del 12% e utili per 1,2 miliardi con un aumento dell?8,8%. Nel 2006 il Giappone ha prodotto 11,48 milioni di unit? con un aumento del 6,3% ed esportato 6 milioni di unit? con un aumento del 18%. La Ford stima che le sue vendite di gennaio saranno inferiori del 20% a quelle dello scorso anno. Hanno quasi tutti patteggiato la pena i 68 ex manager e dirigenti Fiat accusati per le malattie da ?sforzo ripetuto? che hanno colpito n187 operai delle carrozzerie di Mirafiori.

30 gennaio - Renault e Nissan nel 2006 hanno venduto 5,9 milioni di auto con un calo del 3,6%, assieme sono il quarto gruppo mondiale con una quota del 9%. Il cancelliere tedesco Angela Merkel annuncia che bloccher? il progetto Ue di abbassare in modo indifferenziato i limiti di biossido di carbonio.

29 gennaio - L?amministratore delegato Ali Pandir annuncia che la Tofas ha ricevuto maggiori responsabilit? dalla Fiat: si occuper? di produzione, vendita e postvendita nell?Est europeo, Asia centrale, Medio Oriente e Nordafrica. Secondo il settimanale Automobilwoche il nuovo ad della Volkswagen Martin Winterkorn non vorrebbe produrre di serie modelli ibridi. Ha riaperto l?impianto della Volkswagen di Bruxelles: i sindacati hanno ottenuto la garanzia che produrr? la Audi A1 dal 2009. L?ad Stephane Cottin prevede che la Nissan Italia vender? quest?anno 10mila veicoli della Qashqai. Wolfgang Porsche ? il nuovo presidente del Consiglio di sorveglianza della Porsche.

26 gennaio - Nel 2006 la BMW ha avuto ricavi per 49 miliardi di euro con un aumento del 5%, e 4 miliardi di utile prima delle tasse, il presidente Norbert Reithofer sottolinea che ? stato ?il miglior anno finanziario nella storia della compagnia?. La GM ha rinviato la pubblicazione dei conti del quarto trimestre e dell?intero 2006 preannunciando ricavi record e un ?significativo? miglioramento del risultato. L?ad Sergio Marchionne afferma che la Fiat ? impegnata a raggiungere entro quattro anni un fatturato di 70 miliardi e un utile netto di 3,5. L?agenzia Ficht ha aumentato il rating della Fiat da BB- a BB con prospettive positive; l?agenzia Standard&Poor?s ha confermato il rating a BB ma ha elevato a ?positivo? l?outlook. I presidenti di BMW? Ford, Opel, Volkswagen e DaimlerChrysler hanno scritto alla Ue per protestare contro la proposta del commissario all?ambiente di abbassare i limiti di biossido di carbonio affermando che provocherebbe molti licenziamenti; l?ad della Porsche Wendelin Wiedeking sostiene che le auto di lusso tedesche sarebbero penalizzate e favorite quelle italiane e francesi. Nel 2006 la Toyota ha prodotto 9,018 milioni di veicoli, con un aumento del 10%, mentre la GM ne ha prodotti 9,18 milioni. Nel 2006 la Toyota ha venduto in Europa quasi 1,1 milioni di unit? con un aumento del 13% e quest?anno punta a 1,2 milioni con un aumento del 9%.

25 gennaio - Nel 2006 il Gruppo Fiat ha avuto un fatturato di 51,8 miliardi di euro con un aumento dell?11%, e un utile netto di 1,2 miliardi che consente un dividendo di 276 milioni, il presidente Luca di Montezemolo rileva che sono i risultati migliori da 10 anni; la Fiat Auto ha avuto un fatturato di 25,6 miliardi con un aumento del 20,2% e utili per 291 milioni rispetto a perdite per 281 nel 2005 ha consegnato 1.980.300 veicoli con un aumento del 16,7%; la Iveco ha avuto un fatturato di 9,1 miliardi con un aumento del 7,7% e utili per 546 milioni con un aumento del 64%. Il brand manager Luca De Meo nel 2007 si aspetta ?una crescita del marchio Fiat del 5-10% sul perimetro europeo?, Fran?ois Olivier che la Lancia mantenga le 100 mila unit?, Antonio Baravale che l?Alfa Romeo mantenga il trend di crescita. Nel 2006 la Ferrari ha avuto un fatturato di 1,447 miliardi di euro con un aumento del 12,3% e utili per 183 milioni rispetto a 157 del 2005; la Maserati ha avuto un fatturato di 519 milioni con un calo del 2,6% e perdite per 33 milioni rispetto a 85 del 2005. Nel 2006 la Ford ha avuto una perdita record assoluta di 12,7 miliardi di dollari, nel 2005 ha avuto utili netti per 1,44 miliardi; la societ? annuncia che il piano di ristrutturazione consentir? di risparmiare 5 miliardi entro il 2008. Nel quarto trimestre la Hyundai ha avuto un fatturato di 7,58 trilioni di won rispetto a 8,12 del 2005 e utili per 537 miliardi di rispetto a 691. La GM valuta diverse ipotesi, compresa la vendita, per la divisione Allison Transmission.

24 gennaio - La Tata e la Fiat svilupperanno nuovi modelli per il mercato indiano tra cui un?auto da 2.200 dollari. Il Financial Times scrive che per acquistare la Daewoo dal governo rumeno sono in lizza GM, Ford, Tata e Chery. L?amministratore delegato Guglielmo Consonni prevede che quest?anno la Mitsubishi Italia vender? 21.500 unit? rispetto alle 18.457 del 2005. Il ministro dell?economia Padoa-Schioppa conferma che il governo intende estender la norma sulla rottamazione anche ai veicoli non adibiti all?uso promiscuo. Secondo voci di Borsa la Volkswagen e la famiglia Wallenberg intendono fare un?offerta di acquisto della Man. Il sindacato dei dipendenti della Toyota ha deciso di chiedere un bonus record di 2,58 milioni di yen. Nel 2006 la divisione autobus della DaimlerChrysler ha venduto 36.200 unit?, come nel 2005.

23 gennaio - Dal 1 febbraio la Fiat Auto si trasforma in Fiat Group Automobiles Spa e controlla 4 nuove societ? Fiat Automobiles, Alfa Romeo Automobiles, Lancia Automobiles, Fiat Light Commercial Vehicles. Il Wall Street Journal scrive che GM, Ford e DaimlerChrysler discutono con i sindacati per girare a loro alcuni obblighi sanitari per decine di miliardi di dollari. Il presidente della Suzuki Italia Nobuo Fujita annuncia che nel 2006 la casa ha venduto nel mondo 2 milioni e 220 mila unit? con un aumento del 10% e che quest?anno ne produrr? 2 milioni 371 mila unit? con un aumento del 7,8%. Il presidente Yin Tongyao annuncia che la Chery intende costruire tre impianti in Medio Oriente, Europa dell?Est e Sud America. La Toyota prevede di aumentare nel 2007 del 10-20% le vendite in Indonesia. La Man ha ritirato l?Opa sulla Scania e chiede trattative per giungere a una fusione che comprenda anche il settore veicoli pesanti della Volkswagen, il consiglio di sorveglianza riafferma sostegno al presidente Hakan Samuelsson. E? stata costituita la Mercedes Group Firenze Spa. che rileva la Mario Ignesti.

22 gennaio - Il presidente Katsuaki Watanabe annuncia che alla Toyota cambier? design, sviluppo e produzione per produrre un modello ultraeconomico. Secondo Automotive News la Fiat intende sostenere la Bertone affidandole la costruzione della Lancia coup? convertibile. La Nissan smentisce l?intenzione di aprire un impianto in India. La cinese Dongfeng intende vendere alla Volvo una quota della sua divisione veicoli commerciali, che fa parte di una joint con la Nissan. Nel 2006 la Land Rover Italia ha avuto un fatturato di 500 milioni di euro con un aumento del 12%. La cinese Chery prevede di vendere nel 2007 393 mila auto con un aumento del 29%. La Lamborghini ha prodotto la Gallardo numero 5mila che testimonia, rileva il presidente Stephan Winkelmann ?il successo globale? del modello V10. Il presidente Henrik Nenzen prevede che la Ford Russia nel 2007 vender? 150mila unit? con un aumento del 30%. La Fiat ha messo in liquidazione la societ? olandese costituita all?epoca dell?alleanza con la GM. La Paccar investir? 400 milioni di dollari per costruire nel sud-est degli Usa un impianto per la produzione di motori. Gregg Sherrill ? il nuovo presidente e ad della Tenneco.

19 gennaio - La Peugeot sperimenter? la vendita on line per l?usato della 1007. Nel 2006 la Mitsubishi Europe ha venduto 277.815 unit? con un aumento del 5%. Juan Jos? Lillo dal 1 febbraio sar? il nuovo ad di GM Italia, Cesare Prati diventer? direttore europeo marketing Opel/Vauxhall. Clara Magnanimi ? la nuova responsabile stampa per Italia e Sud Europa della Lamborghini. La Fiat ? stata premiata dalla Pricewaterhouse per la creazione di valore per gli azionisti nell?ultimo anno e nel triennio.

18 gennaio - Il presidente della DaimlerChrysler Dieter Zetsche afferma che la nuova Classe C della Mercedes ha il compito di riconquistare la leadership delle compatte di lusso. Giuseppe Bitti, ad della filiale italiana, annuncia che la Kia lancer? 15 modelli entro il 2010 e prevede di vendere 500 mila unit? in Europa nel 2010. Nel 2006 la Fiat ha venduto in Inghilterra 58.831 unit? con un aumento del 64%. Nel 2006 la Honda ha ottenuto un record di vendite in Europa con 310mila unit? con un aumento dell?8,4%. La Fiat intende emettere nel 2007 bond per 1,5 miliardi di euro. L?Antitrust coreano ha multato per 24,5 milioni di dollari la Hyundai per comportamento sleale verso i concessionari. Nel 2006 la Man ha venduto 87 mila camion e autobus con un aumento del 17%. La Ford si attende per febbraio un record di annunci di bancarotte protette di aziende di componentistica.

17 gennaio - Il presidente della Toyota, Katsuaki Watanabe afferma che ?una partnership con Ford sarebbe benvenuta se entrambe le parti convergono nell?interesse?. Il presidente Rick Wagoner conferma che la tra la GM e la Proton ci sono stati ?colloqui preliminari?. La PSA fornir? alla Mitsubishi motori 2,2 common rail a iniezione diretta del diesel. Nel 2006 la GM ha venduto 9,1 milioni di auto e furgoni con un calo dell?1%. Nel 2006 la Porsche ha ottenuto un record di vendite in Germania con 17.490 unit? con un aumento del 5,6%. La Audi nel 2007 intende ottenere in Germania risultati ?superiori a quelli del mercato?. Il giudice Del Prete del tribunale di Milano emette una sentenza in base alla quale se la macchina nuova non funziona la societ? venditrice deve fornirne un?altra o restituire la somma ricevuta.

16 gennaio - L?ad Sergio Marchionne ritiene che in base ai risultati 2006 la Fiat dovrebbe distribuire un dividendo, annuncia che il Gruppo punta a un fatturato di 67 miliardi nel 2010 con l?11% del mercato Europa e il 35% di quello Italia, afferma che non lascer? la Fiat Auto fino alla fine del 2007 e che ha un?idea che l?Iveco possa entrare negli Usa; l?ad Paolo Monferino annuncia che nel 2006 l?Iveco ha avuto ricavi intorno ai 9 miliardi di euro e che punta a 10 entro il 2010; l?agenzia Ficht potrebbe alzare il rating della Fiat al raggiungimento degli obiettivi del piano industriale. Secondo voci in ambienti sindacali la Fiat ? alla ricerca di un partner straniero per far produrre i suoi modelli a Termini Imerese. Secondo un sito tedesco Ferdinand Piech, presidente del direttorio della Volkswagen, ha assunto direttamente l?incarico di far concludere la fusione tra Man e Scania. La DaimlerChrysler ha acquistato il 24% della cinese Foton che produce camion. La Chrysler intende ridurre 250 posti di lavoro nell?impianto di Detroit che produce motori a 8 cilindri. Nel 2006 la divisione camion della DaimlerChrysler ha venduto 537 mila veicoli con un aumento dell?1,4%. Un sondaggio tra i miliardari cinesi indica che quello BMW ? il pi? noto tra i marchi di lusso. L?accusa ha chiesto 6 anni di carcere per Chung Mong-koo, presidente della Hyundai, processato per frode e appropriazione indebita.

15 gennaio - La Honda investir? 100 milioni di dollari per costruire il secondo impianto in India nel Rajasthan. L?ad Alan Mulally sottolinea che il piano di ristrutturazione della Ford ? in anticipo sui programmi e che ? ?assolutamente la strada giusta da seguire?. Il ministero delle Finanze della Malesia rivela che la GM ha ?espresso interesse? ad acquistare una quota della Proton. Nel 2006 la Mazda ha venduto in Europa 303.600 unit? con un aumento del 13%. La Toyota ha avviato la costruzione della nuova sede centrale a Yokohama dove ? nata nel 1933. I contabili della DaimlerChrysler si sono rifiutati di fare gli straordinari, per protesta contro i licenziamenti di amministrativi, per concludere i bilanci 2006 della societ?. Secondo un settimanale tedesco Carl-Peter Foster presidente di GM Europe sar? il prossimo vicepresidente della GM.

12 gennaio - Secondo l?agenzia Bloomberg la Toyota potrebbe costruire fino a 5 nuovi stabilimenti negli Usa nei prossimi 10 anni. La PSA smentisce le notizie di stampa sulla costruzione di una fabbrica in Russia in collaborazione con la Mitsubishi. Replicando alle notizie di crisi la Italdesign Giugiaro in una nota ?conferma la sua solidit? finanziaria? e la leadership nello stile e nell?ingegneria. Il vice presidente Robert Lutz afferma che per la GM ? meglio vendere meno vetture ma a margini pi? alti. Nel 2006 la Toyota Italia ha toccato il record di vendite con 138.199 unit? con un aumento del 5,89%. Ai sindacati che hanno proclamato una serie di agitazioni a singhiozzo la Hyundai replica che ?qualsiasi sciopero sarebbe un atto che porta alla distruzione sia del sindacato sia del gruppo?. Nel 2006 la Nissan Europe ha venduto 539.773 unit? con un calo dello 0,2%. Nel 2006 la Seat ha venduto in Italia 30.957 unit? con un aumento del 5,67%. Nel 2006 in India le vendite sono aumentate del 18,45%, Dall?impianto francese di Hambach ? uscita la prima Smart ForTwo nuova serie. E? diventata operativa a Mosca la prima concessionaria Alfa Romeo in Russia. Il Wall Street Journal rileva che l?offerta della Man di acquistare la Scania decadr? a fine mese senza successo. Il distributore per l?Italia di Cadillac, Corvette e Hummer diventa Kroymans Import Italia. Juan Orticochea ? il nuovo direttore after sales della Porsche Italia. Dal 1 luglio Danilo Martelli sar? nominato ad di Irisbus, il direttore generale ? Enrico Vassallo.

11 gennaio - Secondo un giornale tedesco l?ad Martin Winkerton vuole dividere la Volkswagen in due settori: nel Premium ci sarebbero Audi, Lamborghini, Bentley e Bugatti, in quello di massa Volkswagen, Skoda e Seat; alla fine di gennaio lascer? il gruppo Wolfgang Bernhard responsabile del brand Volkswagen, mentre Walter De Silva sar? il responsabile del design dell?intero gruppo. La Ford sposter? la produzione della Ka dal suo impianto spagnolo di Valencia in quello polacco della Fiat a Tychy. Secondo Business Times la GM vuole acquisire una quota della malese Proton. Nel 2006 la Cina ? diventata il secondo mercato mondiale: sono stati venduti 7,2 milioni di veicoli con un aumento del 25,1%. Nel 2006 in Giappone sono state vendute 262.274 auto importate, di esse 246.604 sono state prodotte all?estero da case giapponesi.

10 gennaio - La Ford conferma che manterr? stabile il budget di 7 miliardi di dollari per ricerca e sviluppo. La cinese Chery ha costituito una joint con il gruppo argentino Socma per produrre due modelli in Uruguay. Nel 2006 la Chery ha venduto 305.200 vetture con un aumento del 61%. Nel 2006 la Cina ha esportato 300 mila auto con un aumento del 50%, le importazioni sono state 229 mila con un aumento del 40,7%. La cinese Changfeng intende vendere negli Usa entro il 2009. Il Gruppo Fiat nel 2006 ha venduto in Germania 111.200 unit? rispetto a 87.600 del 2005.

9 gennaio - Il presidente Richard Wagoner dice che la GM si augura di chiudere in attivo il 2006 in Europa dove per la prima volta ha venduto 2 milioni di unit?. La Chrysler nel 2006 ha venduto in Europa 110.599 unit? con un aumento del 20%. GM, Ford e Chrysler hanno chiesto al presidente Bush sussidi federali per 500 milioni di dollari alla ricerca sulle batterie dei modelli ibridi. Il presidente e ad Stephan Winkelmann annuncia che nel 2006 la Lamborghini ha segnato il record delle vendite con 2.087 vetture in aumento del 30,4%. Il direttore generale Romano Valente annuncia che nel 2006 la Suzuki Italia ha raggiunto il record di vendite con 32.750 unit?. L?agenzia Moody?s ha abbassato il rating della Peugeot a Baa1.

8 gennaio - L?ad Sergio Marchionne anticipa che la Fiat potrebbe annunciare entro sei mesi nuove alleanze in Europa e Asia, che nel 2007 l?utile di gruppo sar? di 1,7 miliardi di euro, che l?Alfa Romeo torner? negli Usa nel 2009 mentre per la Fiat non ci sono tempi definiti e che con la nuova Bravo il gruppo otterr? con pi? sicurezza l?8% del mercato europeo. Il ceo Carlos Ghosn conferma che per Renault-Nissan ? ?logico puntare a un partner americano? e che tutte le case devono seguire l?esempio della politica di bassi costi di India e Cina. Il presidente Bill Ford afferma che il 2007 per la Ford ?sar? un anno di offensiva? e che il ceo Alan Mulally ? la persona giusta per mettere ordine nelle attivit? a livello mondiale; la casa non vender? al momento la Jaguar. La Volkswagen nel 2006 ha venduto 5,73 milioni di veicoli con un aumento del 9,3%. Il Gruppo PSA nel 2006 ha venduto 3,37 milioni di veicoli con un calo dello 0,7%. Nel 2006 la BMW ha venduto 1,37 milioni di unit?, con un utile lordo di 4 miliardi di euro, e nel 2010 punta a 1,6 milioni. L?ad Roberto Ronchi annuncia che nel 2007 la Maserati punta a vendere 7.600 unit? con un aumento del 33% e al pareggio di bilancio e a sbarcare in India. La GM nel 2006 ha venduto in Cina 876.747 unit? con un aumento del 32%; la Ford ha venduto 166.722 veicoli con un aumento dell?87%. Nel 2006 la Bentley ha realizzato il record produttivo con 10.087 unit?, le vendite sono state di 9.200. La GM presenta al Salone di Detroit il prototipo della Chevrolet Volt alimentata da elettricit? generata da diverse fonti. Ford e Microsoft hanno siglato un accordo per integrare nelle auto telefoni cellulari e riproduttori di musica digitale.

5 gennaio ? Il ceo Richard Wagoner afferma che la GM non intende perdere la sfida con la Toyota e continuer? ad essere il primo costruttore mondiale, per ottenerlo dovr? ridurre i costi e aumentare la produttivit?. L?ad Sergio Marchionne afferma che l?obiettivo della Fiat nel 2007 ? di raddoppiare l?utile netto e di raggiungere i 5 miliardi di utile operativo nel 2010. Nel 2006 il Gruppo Renault ha venduto 2,43 milioni di unit? con un calo del 4%, il ceo Carlos Ghosn punta per il 2009 ad ottenere un margine operativo del 9%. La Ford Motor investir? 1,02 miliardi di dollari in cinque anni in Brasile e acquister? la Troller che produce fuoristrada. Nel 2006 il Gruppo Mercedes ha venduto 1,26 milioni di unit? con un aumento del 3,2%. Nel 2006 in Gran Bretagna sono state vendute 2 milioni 344.864 unit? con un calo del 3,9%.

4 gennaio ? Sergio Marchionne, ad della Fiat, spiega che l?azienda ? ?fuori dalle acque agitate?, afferma ?vogliamo essere i primi della classe? e annuncia che la casa produrr? 23 nuovi modelli entro il 2010 e curer? il restyling di altrettanti modelli. La Toyota produrr? la city-car Sirion per la Fuji Heavy e la vender? in Europa con il marchio Subaru. Nel 2006 la Toyota si ? piazzata al terzo posto per vendite negli Usa con 2,54 milioni di unit? e ha superato la DaimlerChrysler con 2,39. Alan Mulally, ad della Ford, afferma che la vendita della Jaguar ? una ?opzione aperta?. In Spagna nel 2006 le vendite sono state di 1,5 milioni con un calo del 2%. Il governo cinese ha approvato la joint tra DaimlerChrysler e due costruttori locali per la produzione di Mercedes. Lo Az Fund Management ha in portafoglio il 2,26% della Pininfarina. Wolfgang Bernhard, responsabile del marchio Volkswagen, decider? la prossima settimana se restare o andare via. Gianluca Soma ? stato confermato presidente della Aniasa.

3 gennaio ? La Toyota ha messo a punto un dispositivo che ferma l?auto se il conducente ? ubriaco. In Brasile nel 2006 sono state vendute 1,928 milioni di vetture con un aumento del 12,4%. La Deutsche Bank ? stata nominata depositaria degli American Depositary Receipt della Fiat. In dicembre che vendite in Usa della GM sono diminuite del 9,6, quelle della Ford del 13%.

2 gennaio ? La Nissan investir? circa 450 milioni di dollari in India per costruire un impianto della capacit? di 200 mila unit? l?anno dal 2009. Il Gruppo DaimlerChrysler nel 2006 ha avuto in Italia il miglior anno vendendo 135.200 vetture con una quota del 5,8%. La Hyundai si attende nel 2007 ricavi per 45 miliardi di dollari con un aumento del 13,5%, e di vendere 2,735 milioni di unit? con un aumento del 9,4%. Nel 2006 la Corea del Sud ha esportato 4,66 milioni di unit? con un aumento del 14,2%, mentre le vendite interne sono state di 1,15 milioni con un aumento dell?1,9%. Nel 2006 la Cina dovrebbe aver prodotto oltre 7 milioni di unit? e ne ha esportate 340mila con un aumento del 96%. Jean Todt, ad della Ferrari, sar? insignito del titolo di Grande ufficiale della Legione d?onore francese.

Dealer, quando la lotta fa bene alla pace

Dentro la sollevazione pronta e unitaria del settore auto italiano seguita all’introduzione dell’Ecotassa – sollevazione che è stata fin qui il solo e unico benefico effetto sortito dalla non comprensibile decisione del Governo – sono scomparsi d’incanto le turbolenze e il progetto di scissione all’interno del mondo delle rappresentanze dei Concessionari italiani. Una conquista enorme, considerato il clima dello scorso anno e i toni forti della diatriba.

Della nuova associazione dei Dealer non si parla più. Il che non significa che i grandi Gruppi abbiano perso la voglia (la forza non la perderanno certo) di essere attivi e pure rappresentativi: una delle richieste avanzate a Federauto prima dell’avvio della procedura di scissione di inizio estate 2018, all’epoca non accolta dal presidente De Stefani Cosentino, ovvero l’adesione diretta dei Concessionari alla Federazione, senza quindi l’obbligo di passare attraverso le associazioni di marca, è adesso argomento di pacata discussione (in corso) e le probabilità che ottenga il via libera sono più che alte – per non scontentare nessuno si potrà aderire alla Federazione sia tramite associazione di marca sia liberamente, l’una possibilità non escluderà l’altra. Un’apertura di dialogo concreta, sui fatti: buona notizia.

Ma c’è altro. In sede di Unione europea, dove si è almeno abituati, per cultura, ad ascoltare, è stata rappresentata da Federauto la delicata questione della vendita dei veicoli alle flotte da parte delle Case – a prezzi e condizioni che i Concessionari nemmeno si sognano, e soprattutto vendita diretta. E sempre per rimanere alla Ue, un intervento in quella sede per rappresentare le problematiche legate ai contratti tra Case e Concessionari (sul nodo del recesso, in particolare) era stata indicata tra le possibili azioni da intraprendere al più presto dai promotori della nuova Associazione, quando ancora sembrava che questa dovesse realizzarsi. 

Nel nuovo scenario di collaborazione che sembra aprirsi per il settore, potrebbe realizzarsi così compiutamente l’idea di quanti – tra i fondatori della nuova Associazione – non erano del tutto propensi alla scissione da Federauto né allo scontro, e immaginavano il nascente soggetto più come una task force cui affidare questo o quel compito particolare da portare a termine. Fiancheggiando la Rappresentanza ufficiale e non entrando con la stessa in rotta di collisione: ciascuno porta le proprie competenze, le proprie conoscenza e capacità e le mette a disposizione della collettività.

Leggi tutto...