I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

2009

31 gennaio ? Enrico Salza, presidente di Intesa Sampaolo, dice che per definire la linea di credito per il Gruppo Fiat ?mancano solo alcuni dettagli tecnici?.

30 gennaio ? La Honda Motor in ottobre-dicembre, terzo trimestre fiscale, ha avuto ricavi per 2.530 miliardi di yen con un calo del 17% e utili per 20,2 miliardi con un calo del 90%. Il presidente Wendelin Wiedeking annuncia che la Porsche ha varato un piano per ridurre i costi di oltre 100 milioni di euro che porter? alla chiusura per 19 giorni in estate dell?impianto di Stoccarda. La Fiat ha perfezionato con il governo serbo l?accordo per la produzione della Punto sia benzina che diesel. La Dacia investir? 110 milioni di euro per produrre due nuovi veicoli commerciali. Antonio Melidoni ? stato nominato responsabile delle attivit? di external affairs della Mercedes-Benz Italia.

29 gennaio ? Secondo l?agenzia Nikkei la Toyota potrebbe chiudere l?anno fiscale a marzo con una perdita operativa di 400 miliardi di yen. Per la Ford il 2008 ? stato l?anno peggiore con una perdita di 14,6 miliardi di dollari, ma per l?ad Alan Mullaly non ha bisogno di prestiti pubblici, nell?ultimo trimestre 2008 ha ridotto i costi strutturali di 4 miliardi. La Volvo ha chiesto un prestito di 5 miliardi di corone alla Bei. Per Giuseppe Tartaglione presidente e ad della Volkswagen Italia la crisi non ? dell?auto, ma dei consumi e quindi servono agevolazioni al credito. L?ad Sergio Cravero sottolinea che l?accordo con la Chrysler consentir? all?Alfa Romeo di tornare negli Usa: ?un sogno di sempre che si avvera?. L?assemblea degli azionisti della Pininfarina ha nominato amministratori Gianfranco Albertini e Silvio Pietro Angori.

28 gennaio ? Nel giorno dell?incontro a Palazzo Chigi, la Fiat chiede al governo di ampliare gli incentivi previsti anche alle auto Euro 2, per il presidente Luca di Montezemolo la situazione ? ?molto, molto difficile in Italia? e le prospettive ?non sono certo rosee?; per i sindacati servono aiuti per almeno 3 miliardi di euro; per Emma Marcegaglia, presidente della Confindustria tra settore auto e indotto sono a rischio 300 mila posti di lavoro; il ministro Scajola afferma che il pacchetto di aiuti sar? varato entro 10 giorni e che saranno pi? di 300 milioni. Per Carlos Ghosn, ad di Renault e Nissan nel 2009 le vendite globali scenderanno a 55 milioni di unit? dai 63 dello scorso anno e si assister? a uno scenario di consolidamento. John Fleming, ad della Ford Europa, afferma che la UE non ha fatto abbastanza per sostenere il mercato. Secondo l?agenzia Bloomberg lo scorso mese la Toyota ha ridotto la produzione del 25%, la Honda del 7,5% e la Nissan del 36%. La Audi fermer? per una settimana l?impianto in Ungheria. Il vicepresidente Anand Mahindra afferma che la Mahindra & Mahindra non ? interessata ad acquistare Hummer o Volvo. Nel 2008 la Volkswagen ha venduto in Cina 1,024 milioni di veicoli con un aumento del 12,5%. Secondo l?agenzia Bloomberg la Ford ha chiesto di farsi avanti ai potenziali acquirenti della Volvo. L?associazione dei costruttori spagnoli rileva che la produzione nel 2008 ? calata del 12% e che i lavoratori colpiti sono 100 mila. La Hyundai rinvia di un anno l?apertura della nuova fabbrica in Russia, la Nissan valuta la possibilit? di rinviare la produzione di van in Marocco, la Volkswagen invece conferma i tempi di realizzazione dell?impianto nel Tennessee. La Aston Martin, che ha annunciato il licenziamento di 600 dipendenti, ridurr? la settimana lavorativa a 3 giorni per 600 dipendenti. I sindacati denunciano che il ministro Scajola non ha firmato il decreto di nomina dei commissari della Carrozzeria Bertone bloccando il bando di gara.

27 gennaio ? Il ministro delle attivit? produttive Peter Mandelson annuncia al Parlamento inglese che saranno garantiti prestiti alle aziende per 2,3 miliardi di sterline. Jean Philippe Imparato, direttore generale della Citroen Italia, dice di non avere ?segnali? sull?ipotizzato accordo tra PSA e Fiat. Secondo Standard and Poor?s negli Usa ?il rischio di bancarotta di uno o due produttori ? tutto elevato? e il 2009 in Europa sar? ?estremamente duro? con un calo delle vendite dell?8,4%. L?istituto di analisi IHS Global Insight calcola che in Europa nel primo trimestre ci sar? un calo produttivo del 25% pari a 1,368 milioni di unit?. Bob Nardelli, ad della Chrysler, informa i dipendenti che lo scorso week and l?ad della Fiat Sergio Marchionne ? andato ad Auburn Hills. La Magneti Marelli e la Saic hanno costituito una joint che produrr? in Cina componenti per 350 mila cambi l?anno.

26 gennaio ? L?ad della Fiat Sergio Marchionne afferma che ?il rischio che 60 mila lavoratori del comparto auto, in Italia restino a casa se non ci sar? un intervento del governo, ? reale? e che il sostegno deve essere dato a tutto il settore, l?allarme era stato lanciato da Bruno Vitali, segretario nazionale della Fiom-Cgil. I tecnici del governo stanno preparando ipotesi di intervento per l?incontro governo di mercoled? 28: si prospetta un intervento di 260-290 milioni di euro, l?Unrae chiede un intervento immediato; secondo gli esperti del settore servirebbero aiuti di 2 mila euro. Il commissario europeo all?industria Gunter Verheugen ha incontrato a Torino l?ad della Fiat Sergio Marchionne. Secondo Automotive notizie l?intesa Fiat ? Chrysler porter? sul mercato Usa 4 nuovi veicoli americani e 3 italiani, tra cui la 500 prodotta in Messico. Per Alessandro Skerl, direttore generale di Honda Italia la crisi si batte puntando sull?ambiente riducendo i consumi. La Toyota stima di vendere nel 2009-10 il 7% in meno del previsto, a quota circa 7,5 milioni. La GM ha eliminato duemila posti di lavoro negli impianti in Ohio e Michigan e ridurr? la produzione in altri 13 stabilimenti. Nel 2008 la Nissan ha venduto in Europa 601.647 unit? con un aumento del 5,5%. Secondo la stampa russa l?aumento dei dazi doganali sull?auto ha fatto calare del 95% sul numero dei veicoli importati attraverso Vladivostock. La Honda Italia stima di vendere quest?anno 2 mila Accord. Secondo l?Unrae circa 16 milioni di auto circolanti, pari al 47% del totale, hanno pi? di dieci anni. La Fiom denuncia che la Valeo potrebbe chiudere l?impianto di Pianezza dove lavorano 260 persone. Filippo Pavan Bernacchi ? stato confermato presidente dell?associazione dei concessionari italiani della Fiat.

24 gennaio ? Secondo il Tokio Shimbun la Toyota potrebbe ridurre la produzione in aprile del 60%. Hubertus Von Gruenberg si ? dimesso da presidente della Continental come voluto dalla Schaeffler che ha acquistato la societ?. L?istituto di analisi Frost & Sullivan ipotizza che entro il 2020 circoleranno 120 mila veicoli elettrici a idrogeno che saliranno a 25 milioni entro il 2040.

23 gennaio ? Negli ultimi 5 giorni alla Borsa di Milano la Fiat ha perso il 22,5% pari a1,168 miliardi di euro. James Press, presidente della Chrysler dice che l?accordo con la Fiat salver? posti di lavoro. La Fiat annuncia altre tre settimane di cassa integrazione per i 5 mila lavoratori di Mirafiori ed una per quelli di Melfi. Roberto Di Maulo, segretario nazionale della Fismic, dice che nel 2008 la Fiat ha prodotto in Polonia 460 mila unit? e nei cinque stabilimenti italiani ?appena 635 mila? e che nel 2000 era stata di 1,3 milioni. Secondo l?agenzia Bloomberg la Ford cercher? acquirenti per la Volvo da febbraio e si attende offerte dalla Cina. La Bentley sospender? la produzione per 6-7 settimane. Il ministro serbo dell?economia Mladijan Dinkic discuter? il 28 a Torino con i dirigenti Fiat l?attuazione del piano di produzione della Zastava. La Autopromotec rileva che nei primi 10 mesi del 2008 sono stati esportati parti e accessori per 11,654 miliardi di euro con un aumento del 6,56%.

22 gennaio ? Nel 2008 il Gruppo Fiat ha avuto ricavi per 26,9 miliardi di euro con un aumento dello 0,5% e un risultato di gestione ordinaria di 691 milioni rispetto a 803 del 2007, l?indebitamento netto ? salito a 5,9 miliardi; il cda proporr? di distribuire dividendo solo alle azioni di risparmio e prevede nel 2009 di mettere in cassa integrazione i ?colletti bianchi?. Nel 2008 la Ferrari ha avuto ricavi per 1, 921 miliardi di euro con un aumento del 15,2%, l?utile della gestione ordinaria ? stato di 339 milioni con un aumento del 27.4%. Nella Borsa di Parigi circolano voci di una possibile alleanza Psa ? Fiat. Jaromir H?jek, ad della LeasePlan Italia rende noto che nel 2008 le immatricolazioni per noleggio sono aumentate del 2%.

21 gennaio ? Nel 2008 la Toyota ha venduto 8,9 milioni di veicoli e la GM 8,35. Secondo il Wall Street Journal l?accordo Fiat ? Chrysler ? vincolato alla concessione di altri 3 miliardi di dollari di aiuti dal governo Usa; l?agenzia Moody?s non cambia il rating con out look negativo della Chrysler; Andrea Badolati, ad di Chrysler Italia, dice di aver sempre sostenuto a Detroit l?accordo con la Fiat. La Porsche annuncia di aver cumulato il 74,1% del capitale Volkswagen tra azioni ed opzioni. L?ad Alain Martinez conferma che la Peugeot Italia punta quest?anno al 5% del mercato. Giovanni De Filippis, direttore di Fiat Serbia conferma che la produzione della Punto comincer? in marzo. Carlos Ghosn, presidente della Renault quest?anno non ricever? alcun bonus. La Powertrain ricorrer? a due settimane di cassa integrazione a Ponte Stura.

20 gennaio ? La lettera di intenti Fiat - Chrysler prevede che la casa italiana rilevi il 35% di quella americana senza esborsi, acceda alle piattaforme di prodotto e alle fabbriche del Nord America e sia assistita nello sbarco della 500 e dell?Alfa Romeo in Usa, la Chrysler ? che precisa che l?accordo deve essere ratificato entro aprile - avr? accesso a prodotti e piattaforme a basso consumo e la distribuzione dei suoi veicoli fuori dal Nord America: il gruppo ha la capacit? di 4 milioni di auto e 240 mila occupati; per l?ad Marchionne ?? un passo fondamentale? per il presidente Bob Nardelli ?? la combinazione ideale?; la Daimler informa che sta ancora cercando di vendere il suo 19,9% della Chrysler. Luca di Montezemolo, presidente della Fiat, dice che gli incentivi europei non possono disperdersi in mille rivoli e provocare una ?concorrenza sleale?. Per Carlos Ghosn, presidente della Renault, le attuali misure sono ?insufficienti? e ?bisogna agire rapidamente? per assicurare la sopravvivenza del settore. Secondo la Bild la BMW intende chiedere aiuti finanziari alla Germania, e ridurr? la produzione di 38 mila unit? tra febbraio e marzo riducendo l?orario di lavoro di 26 mila dipendenti. Il presidente Luca di Montezemolo dice che per la Ferrari il 2008 ? stato un anno ?straordinario? con ?record storico sotto tutti i punti di vista?. Da giugno Akio Toyoda assumer? la guida della Toyota: Cho rimarr? presidente e Watanabe vicepresidente assieme all?attuale Okamoto; nel 2008 la casa ha venduto 8,972 milioni di veicoli con un calo del 4%. James Hopkins ? il nuovo responsabile della flotta europea della Mazda.

19 gennaio ? Automotive News annuncia che la Fiat sta trattando una partnership con la Chrysler e ne rilever? una quota, il gruppo italiano non commenta. L?ad Sergio Marchionne dice che ?se si ritorner? alla normalit? entro fine 2009, il gruppo Fiat confermer? gli obiettivi 2010?, secondo gli analisti la Fiat nel 2008 ha avuto 3,27 miliardi di utili della gestione ordinaria e 1,76 netti. Silvio Bonfiglioli capo delle operazioni di Fiat Groupe Automobiles dice che l?India giocher? un ruolo chiave, come hub di approvvigionamenti componenti, nel progetto del nuovo marchio low cost. Per il ministro dell?industria Chanel lo stato francese potrebbe sostenere i gruppi dell?auto acquistandone una quota. Il vicepresidente Derrik Kuzak dice che la Ford continuer? a sviluppare nuovi prodotti con la Mazda. La Jaguar ha deciso di fermare per due settimane la Secondo la Ge capital solutions fleet services le aziende rendendo efficiente la gestione del parco potrebbero risparmiare 900 euro l?anno a vettura, in tutto negli Ue 150 milioni. Dal primo marzo la Citroen Italia costituir? la Direzione comunicazione e marketing affidata a Massimo Borio, capo dell?ufficio stampa sar? Marco Freschi. Nel 2008 la Volvo ha venduto 374.297 unit? con un calo del 18,3%, la Subaru Italia ne vendute 5.251 unit? con un aumento del 41%. Dall? 1 febbraio Gianluigi Riccioni diventer? Direttore vendite di Mercedes-Benz Italia e Maybach e Andreas Kleinkauf direttore marketing Mercedes-Benz Cars, responsabile della nuova Direzione strategia usato sar? Massimiliano Di Silvestre. Dal 2 febbraio Gavin Eagle sar? il nuovo Direttore commerciale della LeasePlan Italia.

17 gennaio ? La Toyota ha deciso di dimezzare per tre mesi la produzione in Giappone.

16 gennaio ? Il consiglio europeo dei ministri dell?industria ha deciso di adottare una azione ?coordinata e trasparente? di incentivi alla rottamazione e altri aiuti fiscali per sostenere l?industria dell?auto e chiede un confronto con gli Usa, Guenter Verheugen, commissario europeo, dice che ?non c?? nessuna garanzia che tutti i principali costruttori europei sopravvivano alla crisi?. La Honda fermer? ad aprile e maggio l?impianto inglese di Swidon ed azzera i lavoratori a tempo in Giappone non rinnovando 3.100 contratti. La Renault comunica che la Dacia potrebbe tagliare fino a 4 mila posti di lavoro ?solo in caso di scenario catastrofico?. La Kia Motors nel 2008 ha venduto un milione 375.738 veicoli con un aumento dell?8.4%. Massimo Nalli ? il nuovo direttore generale auto della Suzuki Italia. Leonardo Fioravanti ? il nuovo presidente del Gruppo carrozzieri dell?Anfia.

15 gennaio ? L?Anfia calcola che nel 2008 in Italia siano state prodotte 650 mila vetture con un calo del 28%: l?ultima discesa sotto quota 700 mila ? avvenuta nel 1961. La Chrysler precisa che ?non ? in trattative per la cessione del marchio ?Jeep? e neanche per ?tutti gli altri marchi del gruppo?. L?agenzia Moody?s mette sotto osservazione la Fiat per un possibile taglio del rating. Jaguar Land Rover annuncia la riduzione di 300 impiegati e 150 salariati e il blocco di aumenti e bonus per i manager quest?anno. La Nissan ridurr? la produzione di 64 mila unit? in febbraio e marzo in Giappone. La Ford ha avviato la produzione della Fiesta nella fabbrica della Changan a Nanchino. Nel 2008 quello Ford ? diventato il secondo marchio europeo, dopo Volkswagen e prima di Opel. Nel 2008 la Toyota Europe ha venduto un milione 119.521 unit? con un calo del 10%.

13 gennaio ? L?Iveco metter? in cassa integrazione 1.200 impiegati dal 9 al 22 febbraio. A Pomigliano d?Arco la Fiat ricorrer? a due settimane di cassa integrazione a febbraio e marzo. Nel 2008 il gruppo PSA ha venduto 3,26 milioni di unit? con un calo del 4,9%, la Mazda Europe ha venduto 342.800 unit? con un aumento del 9,3%. Secondo un giornale argentino il presidente Hugo Chavez sta sviluppando con la Venirauto il progetto di costruire a Buenos Aires un?auto ?con tecnologia iraniana.? Automotive News dice che Luca De Meo sar? nominato responsabile del marketing della Volkswagen. La Capital reserach and management company ha ridotto la sua quota nella Fiat dal 5,183 al 4,955%. La Schaeffler KG ha completato l?offerta di acquisto della Continental al prezzo di 75 euro per azione.

12 gennaio ? Automotive News annuncia che Luca De Meo, responsabile di Alfa Romeo, Abarth e Group Marketing lascia il gruppo Fiat, l?ad Sergio Marchionne si dice dispiaciuto ma di capire la scelta. Alan Mullaly, ad della Ford, ha avviato contatti con potenziali acquirenti della Volvo. Il presidente Richard Wagoner dice che la GM vuole vendere la Saab e che il processo di vendita della Hummer potrebbe concludersi ?entro marzo?. Il presidente Dieter Zetsche afferma che la ?Daimler ? forte abbastanza per procedere da sola?; la casa ha ridotto l?orario di lavoro di decine di migliaia di dipendenti. La Opel ha raggiunto un accordo quadro con i sindacati per ridurre l?orario in tutti gli impianti europei. Il consigliere di amministrazione Ian Robertson dice che la BMW conta sulla ?flessibilit? del suo sistema di produzione? per aggiornare ?mese per mese? lo stock e che ritiene di mantenere il primato di produttore premium. Il presidente Martin Winterkorn rileva che la Volkswagen nel 2008 ha venduto 6,23 milioni di unit? con l?aumento dello 0,6% e che quest?anno si prevede una flessione del 10%. L?ad Harald Wester annuncia che nel 2008 la Maserati ha consegnato 8.600 vetture con un aumento del 17% e che quest?anno la produzione potrebbe diminuire del 15%. Il presidente Stephan Winkelman annuncia che nel 2008 la Lamborghini ha venduto 2.430 vetture con l?aumento dell?1%. Al Salone di Detroit il presidente dell?associazione dei costruttori tedeschi Matthias Wissmann dice che l?obiettivo ? il 10% del mercato Usa nel medio termine. La cinese Byd annuncia il lancio di un modello ibrido negli Usa nel 2011. La Dacia ha deciso di fermare la produzione dal 26 gennaio all?8 febbraio, dopo il fermo di quasi due mesi da novembre ad oggi. E? iniziata a Kragujevac la formazione del personale della Zastava.

11 gennaio - Il presidente Dieter Zetsche dice che la Daimler sta affrontando il 2009 ?con fiducia moderata?. Il presidente Rick Wagoner afferma che la GM punta ad avere un ruolo guida nello ?sviluppo di carburanti alternativi?. La Ford intende vendere, in collaborazione con la Magna entro il 2011 una small car elettrica ?plug-in?, il presidente Bill Ford sottolinea che la casa sta ?guidando la sfida? verso una ?dimensione verde, tecnologica e di futuro globale.

10 gennaio ? L?ad Bob Nardelli afferma che i tagli al personale non vogliono dire che la Chrysler ? in vendita e che punta ad avere 500mila veicoli elettrici in circolazione entro il 2013; Andrea Badolati, ad della Chrysler Italia, annuncia che la prima vettura totalmente elettrica sar? venduta da noi nel 2011. La GM vender? all?asta 200 vetture della collezione di mille pezzi unici per raccogliere 5 milioni di dollari. Nel 2008 la Maserati ha venduto 8.586 unit? con un aumento del 17%.

9 gennaio ? Secondo l?agenzia Bloomberg lo Stato tedesco dar? aiuti alla Opel per 1,8 miliardi di euro. La PSA fermer? per una settimana l?impianto di Rennes e la soppressione del turno di notte a Sochaux. La Ssangyong ha chiesto la bancarotta protetta e intende tagliare i salari del 30% e ricorrere a esodi incentivati. Secondo l?agenzia Kyodo Akio Toyoda assumer? la guida della Toyota a giugno. Nel 2008 la Renault ha venduto due milioni 381.476 vetture con un calo del 4,5%, il BMW Group ha venduto 1.435.876 vetture con un calo del 4,3%, la Mini ne ha vendute 232.425 con un aumento del 4% e la Rolls Royce 1.212 con un aumento del 20%. Concluso l?accordo per una settimana di cassa integrazione di 2.500 dipendenti dell?indotto dell?impianto Fiat di Pomigliano d?Arco. Dal 12 gennaio del settore Pr e stampa della Suzuki Italia saranno Carolina Scrinzi, Luisa Chiaberta e Katia Bertello.

8 gennaio ? L?istituto JD Power prevede che nel 2009 caleranno del 16 % le vendite in Europa rispetto ai 13,56 milioni del 2008. Secondo Carnetex in Italia nel 2008 sono state vendute 2.974.800 auto usate con un calo del 4,4%. Nel 2008 la Audi ha ottenuto il record di vendite con un milione 3.400 vetture in aumento del 4,1%. La Nissan ha adottato riduzioni di velocit? e flessibilit? dei turni nell?impianto di Sunderland per eliminare 1.200 posti di lavoro. Gli impianti austriaci del settore auto hanno fatto ricorso a riduzione dei turni di lavoro. Nel 2008 la Mazda Italia ha venduto 18.866 veicoli con un aumento del 10.04%.

7 gennaio - La Toyota sospender? la produzione per 11 giorni in tutti gli impianti giapponesi. Nelle prime due settimane di febbraio duemila dipendenti di Fiat Group e Powertrain andranno in cassa integrazione. Gen Nishina ? il nuovo presidente e ceo di Mitsubishi Motors Europe. La Skoda ha inaugurato il centro tecnologico a Mlada Boleslav. La Hyundai garantisce agli acquirenti americani la restituzione dell?auto per 12 mesi in caso di licenziamento. La Suzuki sospende la produzione in Ungheria per la mancanza di gas.

6 gennaio ? Patrick Pelata, direttore generale della Renault prevede che nel 2009 la produzione e le vendite in Europa potrebbero diminuire del 20-25%. La Toyota sospender? la produzione di 11 giorni in tutti i 12 stabilimenti giapponesi tra febbraio e marzo. Anche nel 2008 la Fiat ? stata la marca pi? venduta in Brasile con il 24,6% dei 4,8 milioni di vendite.

5 gennaio ? La Pininfarina riavvia il lavoro nelle sue fabbriche per una settimana al mese in attesa della deroga alla cassa integrazione. Lo scorso anno il mercato Usa ? stato il peggiore dal 1991 secondo la Ford le cui vendite, 1.988.376 unit? con un calo del 20,7% sono state le peggiori dal 1961, la GM non vendeva cos? poco dal 1959. In dicembre la Tata ha venduto 25.219 veicoli con un calo del 47%. L?Alta Corte del Hebei in Cina ha respinto il ricorso della Fiat contro la GW per aver copiato la Panda.

3 gennaio ? Il Consorzio Ecogas annuncia che nel 2009 sono disponibili 102 milioni di euro per gli incentivi a trasformare i veicoli ad alimentazione Gpl e metano.

2 gennaio ? La GM ha incassato 4 miliardi di dollari dal Tesoro Usa. Il piano industriale elaborato per l?intesa con le banche prevede che la Pininfarina, esaurite le commesse con Fiat e Ford punter? solo sull?auto elettrica su scala industriale dal 2011. Secondo il Nikkei la Toyota sta lavorando a una vettura elettrica rifornita attraverso pannelli solari.

Pragmatismo contro ideologia, sfida vitale per l’auto

Come guardare al materializzarsi parziale del Governo a Verona, durante Automotive Dealer Day, se non con sentimenti contrastanti? L’impegno assunto da Salvini – non solo circa la detrazione al 100% dell’Iva sulle auto aziendali – contiene in sé pragmatismo e una promessa generale di attenzione per il settore che hanno scaldato il cuore della platea. Al tempo stesso, in sottofondo ma abbastanza forte da farsi sentire, striscia il timore che al pragmatismo enunciato dalle parole possa seguire il nulla – volendo così escludere, intanto per il rispetto dovuto a chi lì lo ha portato per mano, che il vice Premier sia venuto a Verona per fare mera campagna elettorale. 

In Italia abbiamo un Governo bicefalo. Potrebbe non essere un male: due teste possono ragionare meglio di una soltanto. Il punto, però, è che i rapporti con chi ci governa ci sono stati rappresentati nel modo seguente. Si parla con l’esponente di una delle due anime (teste) dell’entità che guida il Paese. Gli si spiega la situazione e come siano necessari gli interventi A, B, C. La risposta è: “Hai ragione su tutto, noi vorremmo fare quello che chiedi, ma il problema è che gli altri…”.  Allora si va a cercare l’esponente degli “altri”. Gli si spiega la situazione e come siano necessari gli interventi A, B, C. La risposta è: “Non posso che darti ragione, bisognerebbe fare come dici, ma il problema è che gli altri…”. E così via, ad libitum – con i tecnici, quelli che conoscono la realtà e sanno come i problemi vadano affrontati, bloccati nel mezzo della contesa, terrorizzati. 

Suona per quello che è: una presa in giro. Ed è una pratica, a quanto pare, alla quale si attengono entrambe le teste del Governo bicefalo. Su questo banco di sabbia, per restare a Salvini e all’auto, sembra sia andata ad arenarsi la faccenda delle accise sulla benzina: “Ne taglieremo 7 appena saremo al Governo”, aveva detto il leader leghista il 1° marzo 2018, prima delle elezioni politiche; tutte e 7 le accise sono ancora lì.

Leggi tutto...