I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

Numeri, persone e fatti di prima pagina

Il Gruppo Volkswagen ha reso noto di aver consegnato, nel corso del mese di gennaio, 644.200 veicoli a livello mondiale, con una crescita del 19,6% rispetto alle 538.600 uniy? consegnate nel gennaio 2010. Analizzando il comportamento dei singoli brand, Volkswagen (418.800 consegne) ha registrato una crescita del 16,5%, Audi (95.400) del 22,6%, Skoda (68.400) del 26,4%, Seat (25.700) del 5,7% e i veicoli commerciali VW (35.700) del 57,9%. (2/2011)

Il Gruppo ZF, proseguendo nell?evoluzione dei cambi automatici avendo come obiettivo la riduzione dei consumi di carburante, ha messo a punto un automatico a 9 marce per vetture con motore trasversale (caratteristica tecnica che ormai riguarda l?80% delle vetture in produzione nel mondo). (2/2011)

8,2 miliardi circa ? il giro d?affari 2010 del mercato pubblicitario in Italia, secondo i primi rilevamenti della Nielsen Media Research. 820 milioni, cio? circa il 10% dell?intero business, sono gli investimenti pubblicitari delle aziende automobilistiche nell?intero 2010. Si tratta di una crescita di circa il 2,5% rispetto a quanto investito nel corso del 2009, inferiore per? all?incremento dell?intero comparto, che ha avuto un saldo attivo di circa il 4,5%. (2/2011)

Dallo stabilimento polacco Fiat Powertrain di BielskoBiala ? uscito il motore Multijet 1.3 16v numero 4 milioni. Entrato in produzione nel 2003, questo compatto propulsore che nel 2005 ha vinto anche il prestigioso premio ?Engine of the Year? ? stato sino ad ora impiegati su Panda, Punto, Qubo di Fiat, su Ypsilon di Lancia e su MiTo di Alfa Romeo. Dal 2008, il Multijet 1.3 ? prodotto anche in India, nello stabilimento di? Ranjangaon. (2/2011)

La Mazda MX-5 ha raggiunto le 900.000 unit? prodotte lo scorso 4 febbraio. Lo spider della Casa giapponese, nato 21 anni e 10 ?mesi fa, era gi? entrato nel Guinness dei Primati come ??best selling two-seater sport car? quando nel maggio del 2000 raggiunse le 531.890 unit? vendute, ottenendo poi l?upgrading prima a 700 e poi a 800mila unit?. (2/2011)

Di biciclette, automobili, integrazione (e qualche omissione)

Presa diretta. 1. Tipologia di cambio di velocità, ma anche: 2. Programma televisivo di approfondimento, in onda su Rai3 a partire dal 2009.
È in questa seconda veste che ne parleremo qui.
L’8 gennaio è andata in onda la prima puntata di “Presa diretta” della stagione 2018. È stata seguita da 1 milione 356 mila spettatori (share 5.2%) ed è stato il programma Rai più commentato sui social dell’intera serata: 52 mila interazioni. Il titolo della puntata era: “La bicicletta ci salverà”. Questa ne è stata l’introduzione: “Le nostre città e le nostre vite soffocano nel traffico, i livelli di inquinamento sono cronicamente al di sopra dei limiti consentiti, le malattie correlate alle polveri sottili aumentano, i tempi degli spostamenti urbani si allungano e il trasporto pubblico fatica a stare al passo delle esigenze di tutti. Così non possiamo andare avanti. E allora? Allora, a salvarci, sarà proprio la bicicletta”. Ancora: “In cima alla lista delle città da salvare c’è proprio la nostra capitale. A Roma ogni mattina si mettono in movimento 4 milioni e mezzo di persone, la maggior parte con la propria automobile. I romani infatti hanno il primato di auto per numero di abitanti, quasi 70 ogni 100 persone. D’altra parte gli investimenti sul trasporto pubblico sono in costante riduzione da molti anni così come la loro efficienza, 79 minuti è la durata media del viaggio per e dal posto di lavoro dell’eroico cittadino romano. Per non parlare degli investimenti sui mezzi meno inquinanti: meno 80% sui bus elettrici, meno 30% sui tram, e per quanto riguarda la metropolitana è stato calcolato che ci vorranno 80 anni per raggiungere la dotazione di altre capitali come Madrid, Berlino, o Londra”. Ancora, in conclusione: “Il mondo intero sta cercando il modo di risolvere il problema del traffico nelle grandi città, come abbattere l’inquinamento prodotto dalle macchine, come tornare a far vivere le città e farle diventare luoghi accoglienti e non posti dove ci si ammala”.

Leggi tutto...

 

Il Sondaggio

Come si comporterà il mercato italiano dell'auto nel 2018?