I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

Numeri, persone e fatti di prima pagina

Continua la contrazione delle vendite di nuove auto ai privati. Nel mese di ottobre la flessione ? stata dell?11,3% per un totale di 69.114 immatricolazioni. Il noleggio ha accusato una flessione del 7% e le immatricolazioni a societ? sono cresciute del 15,5%, chiaro indice dei ?trucchi" messi in atto negli ultimi tre giorni di mercato. Nei dieci mesi, i privati hanno il 61,8% di quota, i noleggi il 15,1% e le societ? il 23%. (11/2013)

Nel mese di ottobre, il mercato francese delle auto nuove ha registrato 166.515 immatricolazioni, con una crescita del 3% mentre la Germania ha ottenuto un incremento del 2%. Si tratta di due segnali significativi sull?avvio del recupero delle vendite del mercato europeo. (11/2013)

Penske Automotive Group,? che insieme alla famiglie Vanti/Martellini controlla al 70% la PAG Italy, ha acquisito una nuova concessionaria, acquistando la Briancar di Desio, concessionaria BMW che ora ? diventata AutoVanti Brianza. Ricordiamo che Penske era entrato nel mercato italiano diciotto mesi fa puntando la sua attenzione sulle concessionarie della BMW. Attualmente controlla 5 aziende BMW, 3 Mini e due carrozzerie. (11/2013)

Dati i tempi, vanno considerate un successo le adesioni delle Case auto ad H2R,? che a Rimini, nell?ambito del grande appuntamento green di Ecomondo, offrir? ai visitatori dell?evento sia l?esposizione di prodotti, sia la possibilit? di provare le vetture pi? ecologiche. Al momento di scrivere queste note, le Case che hanno deciso di partecipare all?evento H2R sono BMW, Fiat, Ford, Mazda, Mercedes, Nissan, Smart, Volkswagen e Volvo. Saranno presenti ad H2R anche Enel, Bosch, Arval, CIRP Sapienza, Enea, CNR.? L?evento ? in calendario alla Fiera di Rimini dal 6 al 9 novembre. (10/2013)

Il 7 novembre alle 14,30 si svolger? alla Fiera di Rimini, nell?ambito degli eventi di H2R, la Conferenza sul Green Business della mobilit? automobilistica. Il nostro Direttore Tommaso Tommasi presenter? i risultati di un sondaggio effettuato presso i Concessionari auto operanti in Italia sull?opportunit? offerta dalle green car e sulla necessit? che i Dealer si misurino con forme pi? ampie di offerta di mobilit?. Al dibattito che far? seguito, parteciperanno numerosi esperti. (10/2013)

Concessionari ad un bivio, non solo nel business

Federauto ha dunque scelto di procedere secondo consuetudine e ha eletto un uomo di apparato, Adolfo De Stefani Cosentino, quale suo nuovo presidente. Contestualmente, la Federazione dei Concessionari ha annunciato di aver “varato il processo di evoluzione” che la porterà “verso un nuovo assetto organizzativo in sinergia con la struttura centrale e territoriale della Confcommercio”. Ha affermato che “intende rafforzare l’azione sindacale di rappresentanza a difesa delle imprese concessionarie in una fase storica delicata e densa di trasformazioni, che chiama in causa l’interesse dei Dealer a prescindere dalla loro dimensione”. Ha informato che le cariche sociali sono state rinnovate: i vice-presidenti saranno Francesco Ascani, Cesare De Lorenzi, Gianandrea Ferrajoli e Maurizio Spera, mentre nel nuovo Comitato Esecutivo entrano a far parte anche Roberto Bolciaghi e Marco Oetiker. Resta inoltre aperta “la possibilità di procedere ad ulteriori nomine nell’ambito del Comitato Esecutivo”. Prime parole post-elezione da parte del neo-presidente De Stefani Cosentino, al netto dei ringraziamenti: “Ci aspetta un lavoro molto impegnativo in cui sarà importante lo spirito di squadra. Abbiamo davanti a noi sfide ineludibili su cui la nostra categoria deve giocare una partita in prima linea. Questo a partire dal tema dei futuri rapporti contrattuali con le Case rappresentate, passando per temi altrettanto importanti quali l’effetto disintermediativo svolto da altri player del mercato, l’evoluzione della mobilità e la fiscalità specifica dell’automotive”.

Leggi tutto...

 

Il Sondaggio

Da metà 2017 il canale Privati diserta il mercato delle auto nuove. Quali secondo voi le cause?